Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
BIOLOGIA MOLECOLARE
ME20100929, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA
ME1729, ordinamento 2009/10, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MOLECULAR BIOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA

Docenti
Responsabile STEFANO PICCOLO BIO/11
Altri docenti GRAZIANO MARTELLO BIO/17

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
ME20100929 BIOLOGIA MOLECOLARE STEFANO PICCOLO ME1728

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Struttura, funzione e metabolismo delle molecole d'interesse biologico BIO/11 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2014
Fine attività didattiche 24/01/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 BIOLOGIA MOLECOLARE - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2018/2019 02/10/2018 30/12/2019 PICCOLO STEFANO (Presidente)
MONTAGNER MARCO (Membro Effettivo)
PANCIERA TITO (Membro Effettivo)
ZANCONATO FRANCESCA (Membro Effettivo)
5 BIOLOGIA MOLECOLARE - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2017/2018 02/10/2017 31/12/2019 PICCOLO STEFANO (Presidente)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
MONTAGNER MARCO (Membro Effettivo)
PANCIERA TITO (Membro Effettivo)
PENNUTO MARIA (Membro Effettivo)
SANDONA' DORIANNA (Membro Effettivo)
ZANCONATO FRANCESCA (Membro Effettivo)
3 BIOLOGIA MOLECOLARE - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2015/2016 01/10/2015 31/12/2019 PICCOLO STEFANO (Presidente)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
MONTAGNER MARCO (Membro Effettivo)
PANCIERA TITO (Membro Effettivo)
PENNUTO MARIA (Membro Effettivo)
SANDONA' DORIANNA (Membro Effettivo)
ZANCONATO FRANCESCA (Membro Effettivo)
SARTORI GEPPO (Supplente)
2 BIOLOGIA MOLECOLARE - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2014/2015 01/10/2014 30/12/2018 PICCOLO STEFANO (Presidente)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
MONTAGNER MARCO (Membro Effettivo)
PANCIERA TITO (Membro Effettivo)
PENNUTO MARIA (Membro Effettivo)
SANDONA' DORIANNA (Membro Effettivo)
ZANCONATO FRANCESCA (Membro Effettivo)
1 BIOLOGIA MOLECOLARE - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2013/2014 01/10/2013 30/12/2018 PICCOLO STEFANO (Presidente)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
MONTAGNER MARCO (Membro Effettivo)
PANCIERA TITO (Membro Effettivo)
PENNUTO MARIA (Membro Effettivo)
SANDONA' DORIANNA (Membro Effettivo)
ZANCONATO FRANCESCA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Aver fatto propri gli insegnamenti precedenti di Chimica biologica, istologia, citologia ed embriologia, e biologia applicata
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il Corso si propone di fornire le basi per comprendere l’organizzazione strutturale dei geni e i meccanismi che regolano la loro funzione. Verranno inoltre discussi i fondamenti della tecnologia del DNA ricombinante, inclusi importanti aspetti applicativi riguardanti l’ingegneria genetica e le biotecnologie.
Modalita' di esame: Scritto con domande a scelta multiple ed eventuali domande aperte. Oppure esame orale
Criteri di valutazione: Completezza della preparazione, capacita' di approfondimento anche autonomo, capacita' di sintesi e di collegare gli argomenti. Capacita' di analisi e logica.
Contenuti: Le basi genetiche della biologia molecolare: complementazione ed epistasi.
La caratterizzazione dell’RNA polimerasi. Il ciclo della trascrizione nei batteri. Il riconoscimento del DNA. Sequenze di consenso e footprinting. Il ruolo dei fattori sigma. L’interazione con il promotore. Unità di trascrizione. L’inizio della trascrizione. La funzione delle subunità. Allungamento e terminazione del trascritto. Terminatori. Attenuazione ed antiterminazione. Fattori accessori della RNA polimerasi. La trascrizione negli eucarioti. Struttura ed evoluzione delle RNA polimerasi. I fattori generali di trascrizione e la formazione del complesso di preinizio. Struttura, funzione d TBP. Allungamento e terminazione.
La regolazione dell’espressione genica nei procarioti a. I controlli trascrizionali.
Sistemi inducibili. Modifica della specificità della RNA polimerasi: fattori sigma. La sporulazione. Attivazione e repressione dell’inizio della trascrizione: il modello dell’operone lattosio. Controlli positivi e negativi.
Operatori. Struttura e meccanismi molecolari dell’interazione con il DNA: il repressore di lac e l’attivatore CAP. Caratteristiche strutturali comuni nelle proteine che legano il DNA: il motivo HTH. Controlli allosterici. b. Regolazioni post-trascrizionali Repressori traduzionali. Segnali di localizzazione e
destabilizzazione dei trascritti. RNA come regolatore. RNA antisenso. RNA interference. siRNA e microRNA. Origine, funzione e possibili applicazioni del RNAi.
Le tecnologie del DNA ricombinante Clonaggio del DNA. Librerie e Sequenziamento del DNA. Sequenziamento del DNA; Next generation Sequencing. DNAmicroarrays: esempi di applicazione nella ricerca ed in medicina. Dal trascrittoma al proteoma.
Amplificazione mirata del DNA in vitro: la PCR. Uso della PCR in diagnostica ed in medicina legale. Potenzialità e limiti della tecnica.
vettori di espressione procariotici. Inducibilità e proteine di fusione. Strategie di sintesi per la produzione di proteine ricombinanti. Caratteristiche dei vettori di espressione eucariotici.
Organismi transgenici. Produzione di topi transgenici mediante microiniezione
del DNA e attraverso manipolazione delle cellule ES. Gene targeting per ricombinazione omologa.
Mutazioni knockout controllate attraverso il sistema Cre-loxP. Utilità dei transgenici nella ricerca, in
medicina e nelle biotecnologie. Clonazione per trasferimento nucleare.
Il controllo dell’espressione genica negli eucarioti
Definizione strutturale e funzionale dei geni eucariotici. Mutazioni e geni reporter. Promotori,
enhancer ed elementi di risposta. Isolamento e caratterizzazione dei regolatori. L’organizzazione
modulare e la struttura dei domini delle proteine che legano il DNA: dita di zinco, cerniere di
leucina, elica-ansa-elica, omeodomini. Come funzionano gli attivatori eucariotici? Coattivatori e
mediatori. Un esempio: la superfamiglia dei recettori nucleari.
Il ruolo della struttura della cromatina. Epigenetica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: domande in classe; ripasso di argomenti avvertiti come difficili; problemi pratici; esempi legati alla pratica clinica o di laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Lewin, B., Il GENE VIII , Zanichelli, 2006 (ed. originale: 2004)
Weaver, R., Biologia Molecolare, McGraw-Hill, 2005
Watson, J.D. et al., Recombinant DNA III, Freeman, 2007 (Zanichelli 2008)
Amaldi F. et al., Biologia molecolare, 2010 Casa editrice Ambrosiana
Testi di riferimento: