Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO
GIL1001608, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MEDIEVAL AND MODERN LAW
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile RAFFAELE VOLANTE IUS/19

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Storico-giuridico IUS/19 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 12.0 96 204.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 04/06/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
16 A.A. 2019/20 sede di Treviso 01/10/2019 30/09/2020 VOLANTE RAFFAELE (Presidente)
GASPARINI SILVIA (Membro Effettivo)
VALSECCHI CHIARA MARIA (Membro Effettivo)
CARCERERI DE PRATI CLAUDIO (Supplente)
14 A.A. 2018/19 sede di Treviso 11/10/2018 30/09/2019 VOLANTE RAFFAELE (Presidente)
GASPARINI SILVIA (Membro Effettivo)
VALSECCHI CHIARA MARIA (Membro Effettivo)
CARCERERI DE PRATI CLAUDIO (Supplente)
12 A.A. 2017/18 sede di Treviso 02/10/2017 30/09/2018 VOLANTE RAFFAELE (Presidente)
GASPARINI SILVIA (Membro Effettivo)
VALSECCHI CHIARA MARIA (Membro Effettivo)
CARCERERI DE PRATI CLAUDIO (Supplente)
10 A.A. 2016/17 sede di Treviso 03/10/2016 30/09/2017 VOLANTE RAFFAELE (Presidente)
GASPARINI SILVIA (Membro Effettivo)
VALSECCHI CHIARA MARIA (Membro Effettivo)
CARCERERI DE PRATI CLAUDIO (Supplente)
7 A.A. 2015/16 sede di Treviso 01/10/2015 30/09/2016 VOLANTE RAFFAELE (Presidente)
GASPARINI SILVIA (Membro Effettivo)
VALSECCHI CHIARA MARIA (Membro Effettivo)
CARCERERI DE PRATI CLAUDIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studio per l'esame, sia sul programma da frequentanti che per quello da non frequentanti, richiede la conoscenza dei principali istituti del diritto privato (proprietà, possesso, rivendica, manutenzione, obbligazione, contratto, etc.).
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende offrire allo studente gli strumenti essenziali della comparazione diacronica del diritto e le tecniche principali utilizzate dai singoli ordinamenti per la circolazione giuridica. Il corso metterà in grado lo studente di problematizzare i modelli giuridici attuali alla luce delle varie costruzioni alternative che si ritrovano all’analisi storica.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà esclusivamente in forma orale, sia per i frequentanti che per i non frequentanti.
I soli studenti frequentanti saranno ammessi a sostenere, nelle date degli appelli ufficiali, una prova intermedia su una prima parte del programma, che sarà meglio specificata a lezione.
Criteri di valutazione: Comprensione dell’evoluzione dei modelli giuridici nelle diverse epoche considerate. Capacità di analisi e descrizione delle alternative disciplinari sui singoli istituti. Conoscenze di storia politica o generale non saranno valutate ai fini dell’esame.
Contenuti: Il corso ha due programmi diversi, uno per frequentanti, l'altro per non frequentanti.
Frequentanti:
1. L’alto medioevo. La crisi dello stato e della cultura romana. Primitivismo e reicentrismo. Fatto normativo: nozione. Struttura e ruolo della norma consuetudinaria. La società feudale. Vincoli personali e oneri reali. Beneficia e immunitates come qualità giuridiche del bene terra. La Gewere. L’uomo come pertinenza della cosa. Il soggetto giuridico medievale: la comunità. Pluralità e atipicità delle situazioni reali. La Gewere come unico schema di legittimazione: i modi di creazione e di estinzione delle obbligazioni personali.
2. Il basso medioevo. Una nuova dimensione: il diritto comune. Glossatori e Commentatori: evoluzione del metodo interpretativo. La iurisdictio. Diritto comune e diritti particolari. I principali ordinamenti particolari: diritto mercantile, diritto corporativo, diritto statutario. Il dominio diviso. Proprietà e possesso nella dottrina del Glossatori e dei commentatori. Le obbligazioni: la pluralità dei livelli di giuridicità. Il contratto: patti nudi e patti vestiti. La responsabilità contrattuale. L’analisi delle strutture contrattuali nelle dottrine dei commentatori.
3. La nascita dello Stato moderno. La prima forma di Stato: lo Stato giurisdizionale. Patti di soggezione e accentramento delle iurisdictiones. Il ruolo del giudice. Grandi Tribunali e diritto comune. La seconda forma di Stato: lo Stato assoluto a monarchia amministrativa. L’umanesimo giuridico e il giusnaturalismo. La proprietà tra nuovi modelli teorici e continuità del diritto comune. Il contratto per il giusnaturalismo.
4. Lo Stato costituzionale e il principio di legalità. Progetto politico e costruzione dell’ordinamento giuridico. La rivoluzione americana. Dichiarazione di indipendenza e costituzione federale. La rivoluzione francese: la Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino (1789) e le Costituzioni 1791 e 1793. Lo Stato a pubblica amministrazione. La Costituzione 1799 e la l. 28 Piovoso a. VIII. Il Codice civile dei francesi (1804). Il dibattito sulla codificazione in Germania. Il BGB. La proprietà moderna nelle sue dinamiche costitutive. L’atipicità contrattuale.
Non frequentanti. Il programma per gli studenti che non vogliono o non possono frequentare le lezioni è diverso e corrisponde allo studio integrale dei seguenti volumi:
1. P. Grossi, L'ordine giuridico medievale, Laterza 1995. Il volume è stato continuamente ristampato senza modifiche. Qualsiasi edizione va bene.
2. A. Cavanna, Storia del diritto moderno in Europa, vol. II, Milano, Giuffré.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Programma per frequentanti: lezioni frontali, con l'ausilio di slides che verranno fornite allo studente anche in formato .pdf. L'esame si svolgerà esclusivamente sui contenuti delle lezioni e delle slides. La frequenza sarà controllata quotidianamente.

Non frequentanti: testi indicati da studiarsi integralmente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Frequentanti: i materiali saranno reperibili al sito www.storiadiritto.wordpress.com
Testi di riferimento:
  • Grossi, Paolo, <<L'>>ordine giuridico medievalePaolo Grossi. Roma: Bari, GLF editori Laterza, 2011. Qualsiasi edizione va bene. Volume sempre ristampato senza modifiche Cerca nel catalogo
  • Cavanna, Adriano, <<2: Le >>fonti e il pensiero giuridicoAdriano Cavanna. Milano: A. Giuffrè, 2005. Cerca nel catalogo