Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
Insegnamento
FONDAMENTI PEDAGOGICI DI EDUCAZIONE DEL PAZIENTE
MEN1036230, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
ME1847, ordinamento 2011/12, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 7.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FUNDAMENTALS IN PEDAGOGY - EDUCATION FOR PATIENTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)

Docenti
Responsabile NATASCIA BOBBO M-PED/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze dell'educazione professionale sanitaria M-PED/01 7.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 7.0 70 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2015
Fine attività didattiche 28/01/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 FONDAMENTI PEDAGOGICI DI EDUCAZIONE DEL PAZIENTE 01/10/2018 30/09/2019 BOBBO NATASCIA (Presidente)
TENCONI ELENA (Membro Effettivo)
5 FONDAMENTI PEDAGOGICI DI EDUCAZIONE DEL PAZIENTE 01/10/2017 30/09/2018 BOBBO NATASCIA (Presidente)
LAZZARO SILVIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richiesti prerequisiti essendo un corso di base.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente dovrà conoscere in modo approfondito i seguenti temi
- lessico di base in ambito pedagogico e educativo
- differenze e sinergie tra le diverse dimensioni dell’agire educativo: educazione, istruzione e formazione
- le principali dinamiche che riguardano la pedagogia del ciclo di vita, con particolare attenzione alle seguenti fasi di sviluppo dell’individuo: infanzia, adolescenza, giovinezza, adultità e vecchiaia
- i fattori di incidenza della malattia, acuta e cronica, sull’esperienza vissuta della persona e conseguenze sui processi di sviluppo identitario e qualità di vita
- finalità ed obiettivi della relazione educativa con il paziente
- il concetto di resilienza come sfondo orientatore nella definizione di obiettivi e finalità dell’agire educativo
- dimensioni e principi regolatori del dialogo educativo: attestazione, prescrizione e interrogazione
- l’approccio narrativo e la Medical Humanities
- le strategie proposte in letteratura per quanto riguarda l’applicazione della relazione educativa e d’aiuto in ambito sanitario, declinate nello specifico delle diverse età della vita.
- le strategie proposte in letteratura per quanto riguarda l’educazione terapeutica e l’educazione sanitaria, declinate nello specifico delle diverse età della vita e di alcune patologie più frequenti
- alcuni concetti trasversali ai temi trattati e prerequisiti della competenza educativa, quali Compassion Fatigue, Self-care strategies, Death Education

Alla fine del corso lo studente dovrà aver acquisito le seguenti abilità
- abilità di utilizzare un lessico pedagogico adeguato nella relazione educativa
- abilità di applicare alla singolarità della persona le diverse conoscenze acquisite sul piano teorico per quanto riguarda l’educazione, la formazione e l’istruzione, declinate sulla specificità delle diverse età della vita
- abilità di realizzare una analisi di bisogni educativi su di un soggetto colpito da malattia
- abilità di definire obiettivi e finalità nella relazione educativa con il paziente con riferimento alla possibilità di suscitare in lui una risposta di resilienza
- abilità di utilizzare e gestire per finalità educative il dialogo, nelle sue diverse forme, quali l’attestazione, la prescrizione e la interrogazione.
- abilità di predisporre un intervento educativo nei confronti di un soggetto in difficoltà a causa di uno stato patologico con finalità di recupero ad una qualità di vita soddisfacente (benessere soggettivo)
- abilità di predisporre un intervento di educazione terapeutica e sanitaria declinato nella specificità delle diverse età della vita e nelle diverse condizioni patologiche
- abilità di utilizzare gli strumenti della medicina narrativa nella relazione con il paziente
- abilità di autoapprendimento, ricerca, scelta e citazione di fonti bibliografiche, presentazione dei risultati di una ricerca, lavoro di gruppo
- abilità di progettazione di un piano di tutela del proprio benessere ed equilibrio psico-emotivo e identitario nella relazione d'aiuto e educativa.
Modalita' di esame: L'esame si compone di due parti:
- una parte scritta formata da un numero definito di domande aperte
- una parte orale, di presentazione da parte degli studenti dei risultati del lavoro effettuato nel percorso di PBL e Collaborative Learning.
Criteri di valutazione: L'esame scritto vale il 60% del voto finale.
La presentazione orale dei risultati del lavoro in PBL e CL vale il 40% del voto finale.
Contenuti: Lessico di base della disciplina pedagogica
- educazione, istruzione e formazione: caratteri specifici delle tre dimensioni dell’intervento in ambito pedagogico
- pedagogia del ciclo di vita

Educazione e salute
- definizione, differenze e punti di incontro tra educazione terapeutica e educazione alla salute
- fattori di incidenza della malattia, acuta e cronica, nelle diverse fasi di sviluppo del ciclo di vita
- obiettivi e finalità educative: lo sfondo orientatore della resilienza

Strumenti e strategie di intervento
- relazione educativa, relazione d’aiuto
- lo strumento principale del lavoro educativo: il dialogo nelle sue diverse dimensioni dell’attestazione, prescrizione e interrogazione
- medicina narrativa e Medical Humanities e loro potenzialità nella relazione educativa con il paziente
- educazione terapeutica e sanitaria: principali strategie di intervento nelle diverse età della vita

Competenze trasversali
- Compassion Fatigue, Secondary Traumatic Stress Disorder, Trauma Vicario
- Self-care Strategies, piani di tutela del sé
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso verrà realizzato principalmente mediante lezioni frontali. A queste si aggiungeranno momenti laboratoriali di esercitazione in piccolo gruppo.
Verrà inoltre utilizzato il metodo del PBL (Problem Based Learning) e del CL (Collaborative Learning) su cui si baserà un percorso parallelo alle lezioni frontali che vedrà il coinvolgimento degli studenti per piccoli gruppi di lavoro.
Verranno inoltre proposte attività di Role Playing e laboratori di NBM (Narrative Based Medicine) sul principio delle Medical Humanities.
Infine verrà chiesto agli studenti di produrre una riflessione metacognitiva del percorso di autoapprendimento di cui saranno protagonisti, unitamente alla definizione di un piano di tutela del sè secondo i principi delle Self-care Strategies.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai testi in bibliografia verranno consigliati agli studenti durante le lezioni ulteriori riferimenti bibliografici di approfondimento dei contenuti trattati durante il corso anche ai fini dello svolgimento delle consegne relative ai percorsi di PBL e CL.
Testi di riferimento:
  • Bobbo Natascia, Fondamenti pedagogici di educazione del paziente. Padova: Cleup, 2012. Cerca nel catalogo
  • Bobbo Natascia, La Fatica della Cura. Padova: Cleup, 2015. Parti scelte che verranno comunicate durante il corso Cerca nel catalogo