Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
ESTETICA
LE13102722, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese AESTHETICS
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE1855-000ZZ-2015-LE13102722-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARCELLO GHILARDI M-FIL/04

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE13102722 ESTETICA MARCELLO GHILARDI LE0599

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 ESTETICA (2017/18) 01/10/2017 30/11/2018 GHILARDI MARCELLO (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
GIACOMELLI ALBERTO (Supplente)
GURISATTI GIOVANNI (Supplente)
MAGNO EMANUELA (Supplente)
1 ESTETICA (2016-2017) 01/10/2016 30/11/2017 GHILARDI MARCELLO (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
MAGNO EMANUELA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: a) conoscenza del contenuto delle opere in oggetto;
b) acquisizione del lessico specifico e delle strutture argomentative delle opere esaminate;
c) sviluppo di capacità argomentative e di analisi critica di testi e tesi filosofiche;
d) capacità di confronto interculturale tra orizzonti linguistici e tradizioni di pensiero differenti.
Modalita' di esame: Accertamento orale dell'apprendimento dei contenuti presenti nei testi, o nelle parti di testo, indicati in bibliografia.
Criteri di valutazione: Il voto finale risulterà dalla valutazione della prova orale e sarà determinato dai seguenti parametri:
a) livello di acquisizione delle conoscenze
b) organizzazione e assimilazione personale dei contenuti proposti
c) capacità di sviluppare un argomentato punto di vista personale sui contenuti
d) appropriatezza del lessico e corretta pronuncia dei termini in lingue classiche o straniere
e) rigore nell’analisi, spiegazione e interpretazione dei testi filosofici
f) approfondimento personale-originale degli argomenti proposti
Contenuti: TITOLO DEL CORSO: Forme del Bello
Dopo una parte introduttiva all'estetica, alla sua storia e alle sue catgorie, il corso intende interrogare il concetto di "bello", concentrandosi sulle prime elaborazioni di tale nozione, nei testi di Platone (Simposio e Fedro) e di Plotino (Enneadi, I,6 e V,8), per mostrarne la pregnanza e la ineludibilità negli sviluppi del pensiero occidentale. A partire da tali testi si opererà un confronto con altri scritti, appartenenti alla tradizione estetica cinese, la quale ha prodotto forme raffinate di descrizione e valutazione dell'opera d'arte senza concentrarsi sulla nozione di "bello", e senza neppure aver dovuto innalzare il "Bello" a concetto. Sulla base di tale confronto, si aprirà un percorso di studio e di interrogazione interculturale sulle modalità del rapporto tra arte, bellezza e pensiero filosofico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lettura, analisi, commento e discussione dei testi (filosofici e poetici); visione e commento di immagini (dipinti e calligrafie).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti sono tenuti a portare come materiale di esame i testi indicati (integralmente o limitatamente ai capitoli indicati) per i primi quattro punti (Tatarkiewicz, Platone, Plotino, Shitao) e UN testo a scelta tra quelli seguenti. La frequenza delle lezioni, benché auspicabile anche per il richiamo a lingue straniere, europee ed extra-europee, non è obbligatoria. Gli studenti impossibilitati a frequentare sono invitati a prendere contatto con il docente in tempo utile prima dell’esame per verificarne le modalità e le eventuali modifiche da apportare alla bibliografia.
Testi di riferimento:
  • W. Tatarkiewicz, Storia di sei idee. Palermo: Aesthetica, 2011. Cerca nel catalogo
  • Platone, Simposio. Milano: Bompiani, 2000. Cerca nel catalogo
  • Plotino, Enneadi. Milano: Bompiani, 2000. I, 6 e V, 8 Cerca nel catalogo
  • Shitao, Discorsi sulla pittura del monaco Zucca Amara. Milano: Jouvence, 2014. Cerca nel catalogo
  • F. Jullien, Quella strana idea di bello. Bologna: Il Mulino, 2012. Cerca nel catalogo
  • G. Garelli, La questione della bellezza. Torino: Einaudi, 2016. Cerca nel catalogo
  • S. Chiodo, La bellezza. Milano: Bruno Mondadori, 2015. Cerca nel catalogo
  • Plotino, La bellezza. Milano: Garzanti, 2014. Cerca nel catalogo