Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
STORIA E DOGMATICA DEL CONTRATTO
GIP8084537, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CONTRACT HISTORY AND DOGMATICS
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUIGI GAROFALO IUS/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/18 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 07/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 30/09/2019 GAROFALO LUIGI (Presidente)
LAMBRINI PAOLA (Membro Effettivo)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
PELLOSO CARLO (Supplente)
VIARO SILVIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico il superamento dell'esame di "Istituzioni di diritto romano".
Conoscenze e abilita' da acquisire: Approfondimento delle conoscenze relative all'emersione e allo sviluppo del contratto, da intendersi come piattaforma necessaria ad analizzare i riflessi delle dottrine romane nella materia contrattuale sulle esperienze giuridiche posteriori in chiave dogmatica, strutturale e normativa (segnatamente, negli ordinamenti italiano francese e tedesco).
Modalita' di esame: Prova orale.
Criteri di valutazione: La valutazione è commisurata alla soddisfacente individuazione e trattazione da parte dello studente degli snodi fondamentali delle tematiche delineate, tanto sotto il profilo della ricostruzione storica, quanto su quello della discussione delle casistiche proposte dalla giurisprudenza romana e idonee a riflettersi dogmaticamente sugli ordinamenti di tradizione romanistica oggetto di specifica trattazione.
Contenuti: 1) Emersione della figura del contratto in diritto romano.
2) Elaborazioni controversiali dei giuristi romani intese a definire le fattispecie contrattuali: segnatamente Labeone, Sesto Pedio, Mauriciano, Gaio, Paolo e Ulpiano.
3) Categorie contrattuali e atipicità: la riflessione costruttiva della giurisprudenza romana in materia di contratti innominati.
4) Le determinazioni giustinianee e la riscoperta del concetto operata da Glossatori e Commentatori.
5) Il contratto nel diritto francese, in specie secondo Pothier e il Code Civil.
6) Il contratto nel diritto tedesco: elaborazioni dogmatiche della pandettistica e redazione del BGB.
7) Il contratto nel diritto italiano: contenuti codicistici (1865 e 1942), elaborazioni giurisprudenziali e costruzioni dottrinali.
8) Le maggiori questioni tuttora aperte sul piano dogmatico, anche in relazione ad eventuali 'interferenze' con i sistemi di Common Law.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le modalità di erogazione del corso attingono con assoluta preminenza a lezioni frontali: laddove se ne presenti l'opportunità, saranno svolte lezioni seminariali coordinate dallo stesso docente con la presenza di studiosi ospiti aventi provata esperienza, anche internazionale, al fine di approfondire specifici aspetti del programma dando conto delle linee interpretative più recenti ed innovative in argomento. E' prevista la possibilità di lavori di approfondimento su argomenti specifici ('tesina') sotto la direzione del docente oppure, in ipotesi, di letture aggiuntive concordate col medesimo, non sostitutive della prova d'esame, ma oggetto di peculiare verifica durante la medesima.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Considerato il carattere sperimentale e seminariale del corso, la cui frequenza è vivamente consigliata agli studenti i quali volessero sostenere l'esame e che non si presta ad immediata riconduzione bibliografica nel panorama delle pubblicazioni al momento disponibili, i materiali di studio saranno costituiti dagli appunti delle lezioni e dai supporti documentali forniti dal docente durante le medesime: ulteriore materiale bibliografico sarà indicato all'inizio del corso e in corrispondenza dei principali 'snodi' interni a quest'ultimo. Gli studenti non frequentanti, non potendo fruire dei materiali suindicati e in attesa della pubblicazione di un volume in cui siano presentati gli specifici contenuti delle lezioni, potranno contattare il docente per concordare individualmente i supporti bibliografici necessari a sostenere l'esame. Viene comunque segnalato indicativamente un volume, da cui muovere per ulteriori approfondimenti.
Testi di riferimento:
  • G. Amadio - L. Garofalo (a cura di), 'Ius civile europaeum'. Libertà e responsabilità contrattuale. Atti della ‘Winter School’, Padova 22-26 febbraio 2016. Pisa: Pacini, 2017. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Problem solving
  • Mappe concettuali

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Pace, giustizia e istituzioni forti