Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO DELLE RETI D'IMPRESA
GIO2045774, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LAW OF INTERFIRM NETWORKS
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LORENZA BULLO IUS/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Syllabus
Prerequisiti: Costituisce presupposto necessario per il superamento dell’esame (e utile per una proficua frequenza al corso) la conoscenza istituzionale della disciplina del contratto in generale.
E' propedeutico l'esame di Istituzioni di diritto privato 2.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Offrire una conoscenza approfondita di alcune tra le principali e attuali problematiche riguardanti i rapporti giuridici nelle reti di impresa, tra legislazione speciale (art. 3, commi 4ter e ss. d.l. 10 febbraio 2009, n. 5, conv. in l. 9 aprile 2009, n. 33 e s.m.i.), e disciplina generale del contratto. Il corso si propone di ampliare le nozioni giuridiche dello studente e parallelamente di svilupparne le capacità critiche e argomentative, favorendo, in tal modo, l’acquisizione di un'effettiva padronanza di alcuni tra i molteplici e variegati strumenti contrattuali utilizzabili per la disciplina delle reti di impresa.
Modalita' di esame: Struttura della verifica di profitto:
Prova orale.
Criteri di valutazione: Conoscenza della normativa di riferimento e della sua collocazione nel sistema delle fonti con riguardo alla materia oggetto del corso; livello di comprensione e di capacità di sviluppo di un'analisi critico- interpretativa raggiunte dallo studente in ordine sia alla lettura della normativa vigente in tema di reti di imprese, sia in ordine all'utilizzo delle strumento contrattuale, declinato nelle diverse opzioni rimesse all'autonomia privata.
Contenuti: Il corso, senza trascurare l’esame delle dinamiche economiche sottostanti ai fenomeni di aggregazioni tra imprese, si propone di analizzare la distinzione tra la rete di imprese quale categoria economica dalla definizione normativa di contratto di rete tra imprese.
Oggetto prevalente del corso è rappresentato dall'analisi dei principali aspetti civilistici dello strumento contrattuale denominato dal legislatore "contratto di rete tra imprese", partendo da uno specifico approfondimento tematico dedicato all’analisi di alcuni tra i testi contrattuali più significativi (per struttura e per funzione) utilizzati nella prassi per la disciplina delle imprese in rete.
Costituisce oggetto specifico del corso lo studio dei seguenti profili giuridici del contratto di rete: la natura e la struttura del contratto di rete nel panorama delle aggregazioni tra imprese; la forma e la pubblicità del contratto di rete presso il Registro delle Imprese; il problema della soggettività giuridica dell'organizzazione creata dalla rete, dopo il d.l. 179/2012 conv. con l. 221/12; la questione del profilo soggettivo dei contraenti, specie dopo l'introduzione delle c.d. reti tra professionisti e delle reti miste, ai sensi della l. 81/2017; l’oggetto, con particolare riferimento al programma di rete in relazione agli obiettivi strategici perseguiti; la durata del contratto; il fondo patrimoniale comune; l’organo comune e le regole sulle deliberazioni (il c.d. problema della governance delle reti); le modalità di adesione di nuovi imprenditori; il recesso e l’esclusione; il problema della compatibilità tra la disciplina delle reti di impresa e la disciplina nazionale relativa alla subfornitura nelle attività produttive (l. 192/98); il problema della compatibilità tra la disciplina delle reti di impresa e la disciplina della vendita internazionale di beni mobili dettata dalla Convenzione di Vienna del 1980; struttura delle reti e conseguenti modalità di partecipazione delle reti di impresa alle procedura di gara ai sensi della normativa sugli appalti pubblici (Determinazione n. 3 del 23 aprile 2013 della allora AVCP).
Verrà infine considerato l'aspetto del rapporto tra contratto di rete e disciplina della concorrenza.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolge attraverso lezioni, in parte frontali e in parte a carattere seminariale, nelle quali è favorita la partecipazione attiva degli studenti, ai quali verranno illustrate le principali questioni che si sono poste nella prassi della contrattazione d'impresa in tema di reti.
Durante le lezioni, infatti, verranno analizzati, proprio partendo dall’esame dei testi contrattuali, i sottostanti problemi giuridici e i conseguenti risvolti applicativi posti dall’introduzione della recente disciplina in tema di reti di impresa. In tal modo, partendo dai profili applicativi, lo studente è ricondotto, alla conoscenza e comprensione delle categorie giuridiche ordinanti il fenomeno delle reti d'impresa.
Sono previsti degli incontri con esperti del settore per l'illustrazione e la discussione in ordine ad alcune specifiche tematiche, quali ad esempio, il rapporto tra contratto di rete e pubblicità legale, il contratto di rete nelle filiere agricole, il contratto di rete nell'esperienza del nord -est.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio suggerito, anche in funzione degli obiettivi del corso, è il seguente:

A) BREDARIOL E., Il contratto di rete, in Istituzioni di diritto civile di A. Trabucchi, WKI, 49 ed. 2018, solo paragrafo su contratto di rete
B) AA.VV., I contratti di rete e le nuove frontiere del contratto, Modelli giuridici e strutture economiche a confronto, (a cura di Lorenza Bullo), WKI, Cedam, 2017, p. 1-47//p. 49-104// p. 105-131// p. 283-311// p.315-332

Per approfondimenti, si consiglia, a scelta dello studente, e quale parte opzionale e non obbligatoria, la lettura di uno tra i seguenti contributi:
C) CERRATO S., Appunti sul contratto di rete: un modello à la carte dal contratto all'istituzione ...e ritorno, in Rivista di diritto dell'impresa, 2016, p. 491-531
D) LOCORATOLO S., Il contratto di rete. Struttura e funzione, Piccin, 2015, p. 5-55



È indispensabile, sia ai fini della frequenza al corso sia ai fini della preparazione dell’esame, l’utilizzo di un testo aggiornato del Codice civile e delle leggi collegate; si consiglia il Codice civile a cura di DE NOVA, Zanichelli, 2018 (ultima ed.), ovvero il Codice civile a cura di DI MAJO, Giuffrè, 2018 (ultima ed.).

Attraverso la piattaforma moodle verranno altresì distribuiti diversi testi contrattuali che verranno analizzati a lezione con il docente.

Aggiornamenti e/o modifiche al programma e/o ai materiali didattici/testi saranno indicati all'inizio del corso.

Il docente è contattabile al seguente indirizzo di posta elettronica:
lorenza.bullo@unipd.it
Testi di riferimento:
  • AA.VV. (a cura di Lorenza Bullo), I contratti di rete e le nuove frontiere del contratto, Modelli giuridici e strutture economiche a confronto. --: WKI- Cedam, 2017. p. 1-47//p. 49-104// p. 105-131// p. 283-311// p.315-332// testo di riferimento
  • BREDARIOL E., Il contratto di rete, in Istituzioni di diritto civile di A. Trabucchi, volume secondo. --: WKI Cedam, 2018. testo di riferimento
  • LOCORATOLO S., Il contratto di rete. Struttura e funzione. --: Piccin, 2015. p 5-55// lettura consigliata/testo opzionale Cerca nel catalogo
  • CERRATO S., Appunti sul contratto di rete: un modello " à la carte" dal contratto all'istituzione ...e ritorno,. Rivista diritto dell'impresa,: ESI, 2016. p. 491-531//lettura consigliata/testo opzionale

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Story telling
  • Problem solving
  • Mappe concettuali
  • Flipped classroom
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Industria, innovazione e infrastrutture