Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
Insegnamento
POLITICHE PUBBLICHE E DIRITTI UMANI
SPM0013304, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
SP1421, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PUBLIC POLICY AND HUMAN RIGHTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DEGANI SPS/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline politologiche SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: La materia è politologica. E’ pertanto necessaria la conoscenza dei concetti base e dei principali approcci della Scienza politica. E' utile una buona padronanza dell'inglese, poiché alcuni documenti che possono aiutare lo studio del programma sono disponibili in tale lingua.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Nelle sue diverse articolazione il corso offre l’opportunità di acquisire le conoscenze e abilità attese qui descritte.
Il corso intende fornire elementi di base per l'apprendimento dei concetti tipici della disciplina e degli elementi costitutivi necessari a illustrare le modalità con cui i poteri pubblici affrontano i problemi collettivi.
Con il superamento dell'esame lo studente acquisisce i fondamentali strumenti teorici, concettuali e metodologici relativi ai caratteri distintivi dell’approccio di policy.
Più precisamente saranno acquisite la conoscenza delle categorie fondamentali e delle dinamiche relative alla concettualizzazione,in chiave critica delle teorie più rilevanti sul piano prescrittivo e descrittivo relative agli stadi del policy cycle, ai modelli di decisione, agli attori e alle istituzioni (in una prospettiva di multi-level governance) e alle tipologie delle politiche pubbliche.
In un contesto definito dall’avanzare dei processi di interdipendenza e di globalizzazione, assumono una rilevanza sempre più significativa, sia il ruolo delle arene sovranazionali, sia la cooperazione fra stati.
Conseguentemente, molte politiche pubbliche nazionali, anche con riferimento ai diritti umani, sono oggi l’esito di processi di negoziazione politica che nascono e si sviluppano al di fuori degli stati, anzitutto nelle organizzazioni internazionali e in ambito sovranazionale.
A questo proposito il corso intende proporre un approfondimento nella forma di case study utilizzando il paradigma dei diritti umani relativamente alla questione dei flussi migratori misti e alle problematiche connesse all'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale a partire da una riflessione delle più significative policies in materia rispetto agli orientamenti di tipo operativo e alle reali modalità di organizzazione dei sistemi d’intervento.
Con riferimento alla parte del programma dedicata al caso di studio gli studenti acquisiranno specificamente la conoscenza degli strumenti e delle categorie concettuali necessari alla lettura dei processi istituzionali, politici e giuridici connessi all'internazionalizzazione e all'evoluzione delle politiche collegate allo sviluppo e al consolidamento di un sistema di accoglienza per i richiedenti protezione internazionale.
Lo studente saprà applicare tali conoscenze in ottica critica, collegando i processi di definizione dell'agenda politica ad aspetti collegati alla natura e al processo del policy making con riferimento all'ambito nazionale e sopra-nazionale nonché alle problematiche ad essi sottese.
La combinazione della parte generale con quella speciale dedicata al case study permetterà agli studenti di acquisire oltre che gli strumenti concettuali ed analitici tipici della disciplina anche una specifica abilità circa l'applicazione ad un segmento specifico delle politiche in materia di immigrazione.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova scritta strutturata sulla base di domande a risposta aperta sui temi oggetto del corso cosi come presentati nei testi indicati per l'esame.
La durata dell'esame è di 1 ora e 30 minuti.
Le modalità dell'esame sono le stesse per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti.
L'unica distinzione concerne l'inserimento nella sessione d'esame immediatamente successiva la conclusione del corso di una domanda specifica riservata ai solo frequentanti.
Criteri di valutazione: L’esame sarà valutato in trentesimi, il voto minimo è 18, il voto massimo 30con Lode.
Lo studente sarà valutato sulla conoscenza del programma complessivo previsto e sulla comprensione delle tematiche oggetto del programma. Più specificamente verranno considerate la completezza delle conoscenze acquisite, la capacità di descrivere analiticamente e di sintetizzare le questioni considerate nel programma e il corretto ed efficace utilizzo della terminologia politologica dello specifico settore delle politiche pubbliche. Lo studente disporrà, nell'arco dell'anno accademico, di sei appelli per sostenere l'esame relativo a questo insegnamento.
Contenuti: La struttura del corso si articola in 2 parti.
La prima parte (parte generale), di natura teorica, è dedicata all’esame dei concetti e degli approcci propri dello studio delle politiche pubbliche per poi addentrarsi in esempi esplicativi trattandosi di una disciplina che analizza fenomeni concreti.
In questa parte del corso di carattere generale si prenderà perciò in esame il processo decisionale con particolare attenzione ai modelli decisionali, agli attori e alle istituzioni preposte alla definizione delle politiche pubbliche nonché alla dimensione internazionale delle politiche pubbliche e della promozione dei diritti umani.
La seconda parte (parte speciale) ricostruisce lo sviluppo del sistema di accoglienza per la presa in carico dei richiedenti protezione internazionale in Italia e le procedure per riconoscimento di tale status alla luce delle policy collegate alla costruzione in Europa di un sistema comune di asilo dal quale deriva lo stesso sistema nazionale per la protezione dei richiedenti asilo e rifugiati e più in generale l'attuale sistema di interventi per i richiedenti protezione internazionale.
Particolare attenzione verrà dedicata all’analisi del ruolo e delle competenze dei diversi livelli di governo coinvolti e al rapporto tra le istituzioni e il terzo settore come esempio di “governance multilivello”. In questo ambito durante le lezioni verranno prese in considerazione le prassi operative inerenti l’accoglienza ai fini dell'integrazione dei richiedenti protezione internazionale nel nostro paese.
Verranno inoltre presentate le caratteristiche in termini di composizione e profili identitari dei beneficiari di detti servizi alla luce degli odierni movimenti migratori, anche in relazione alla dimensione di genere e alla presenza di minori.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività didattiche prevedono lezione in aula prevalentemente frontali con l’ausilio del power point come supporto informatico.
Saranno previsti tuttavia seminari con esperti su temi specifici e momenti di approfondimento anche individuale di temi inerenti al programma del corso su base volontaria.
Attraverso la piattaforma moodle gli studenti potranno scaricare le slides, eventuali documenti di interesse per il corso e altro materiale indicato durante le lezioni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: • G. Ieraci, Le politiche pubbliche. Concetti teorie metodi. Novara: Utet - De Agostini, 2016. (Testo per la parte generale fino a pag. 140)
• N. Petrovic, Rifugiati, profughi, sfollati. Breve storia del diritto di asilo in Italia. Milano: F. Angeli, 2016. (Testo per la parte speciale/tematica)

Entrambi i testi sono richiesti allo studente ai fini dell'esame.

Le slides disponibili su moodle a fine corso riflettono quanto proposto a lezione senza ricalcare in maniera pedissequa i contenuti dei testi previsti dal programma ai fini dell'esame.
Testi di riferimento:
  • G. Ieraci,, Le politiche pubbliche. Concetti teorie metodi. Novara: Utet - De Agostini,, 2016. Testo per la parte generale (fino a pag. 140) Cerca nel catalogo
  • N. Petrovic,, Rifugiati, profughi, sfollati. Breve storia del diritto di asilo in Italia. Milano: F. Angeli, 2016. Testo per la parte speciale/tematica Cerca nel catalogo