Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SCIENZE POLITICHE, STUDI INTERNAZIONALI, GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI
Insegnamento
TEORIA GENERALE DEL DIRITTO
EPP3049234, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE POLITICHE, STUDI INTERNAZIONALI, GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI
SP1843, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL THEORY OF LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIUSEPPE ZACCARIA

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
EPP3049234 TEORIA GENERALE DEL DIRITTO GIUSEPPE ZACCARIA EP2448

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/20 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richieste conoscenze specifiche pregresse.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Col superamento dell’esame gli studenti acquisiscono:
(1) conoscenze sulle caratteristiche distintive della normatività giuridica in relazione al più ampio fenomeno della regolazione; delle norme giuridiche; delle caratteristiche strutturali degli ordinamenti giuridici interno, internazionale e comunitario, sui loro rapporti, nonché del diritto transnazionale; sul processo di applicazione del diritto con particolare riferimento al momento interpretativo, e sul suo ruolo nella concretizzazione del diritto;
(2) capacità di applicare, anche criticamente, categorie teoretiche alla lettura delle trasformazioni del rapporto tra diritto e autorità, tra diritto e ordine politico;
(3) capacità di utilizzare in modo appropriato la terminologia giuridica e teorica rilevante per i temi affrontati dal corso;
(4) capacità di riconoscere ed analizzare argomentazioni e prospettive teoriche.
Modalita' di esame: L'esame consiste in una prova scritta, della durata di due ore e si articola in tre domande a risposta aperta sui contenuti del corso.
Lo studente disporrà, nell'arco dell'anno accademico, di sei appelli per sostenere l'esame relativo a questo insegnamento.
Criteri di valutazione: La valutazione dell'esame è data da un voto espresso in trentesimi (da 18/30 a 30/30 e lode).
Attraverso l'esame gli studenti devono dimostrare (a) di avere acquisito le conoscenze previste dal programma in merito alla struttura ed alle caratteristiche delle norme giuridiche, degli ordinamenti giuridici e delle diverse tipologie di essi; alla relazione fra normatività giuridica e ordine politico; al ruolo dell'interpretazione giuridica nella concretizzazione del diritto; (b) di saper definire concetti e fenomeni; (c) saper utilizzare in modo appropriato i termini basilari del linguaggio giuridico, anche con riferimento all’analisi teorica; (d) di saper riconoscere argomentazioni e posizioni teoriche.
Contenuti: 1. Elementi e struttura della normatività giuridica (30 ore):
(a) norma giuridica: struttura, validità, effettività. efficacia;
(b) ordinamento giuridico: struttura, teorie, tipologie (interno, internazionale, dell'Ue, diritto transnazionale) e relazioni fra diversi ordinamenti;
(c) diritto e ordine politico: principio di legalità e principio di legittimità; stato di diritto e stato costituzionale;
(d) Il concetto di diritto: questioni aperte e principali teorie;
(e) elementi dell'applicazione del diritto e ruolo del momento applicativo per la concretizzazione del diritto;
2. Trasformazioni delle fonti e forme di pluralismo giuridico (15 ore) con riferimento a:
(a) crescente e nuovi impieghi della soft regulation;
(b) globalizzazione del diritto;
(c) la governance come modello/stile di regolazione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Per ciascun blocco tematico, le lezioni si articoleranno, in:
(1) lezioni nelle quali le categorie, i concetti e i temi fondamentali sono introdotti dalla spiegazione della docente e attraverso la tecnica del questioning;
(2) "interactive lecturing": discussione in aula su quesiti posti dalla docente;
(3) "flipped-classroom": gli studenti vengono invitati a leggere individualmente dei materiali che saranno successivamente oggetto di discussione in aula o come base per lo svolgimento di esercitazioni;
(4) lavoro in gruppo e condivisione dei risultati in aula su temi e materiali assegnati dalla docente;
(5) eventualmente un seminario e/o laboratorio con studiosi e/o esperti su un tema specifico. Al fine di partecipare con profitto ed attivamente ai seminari gli studenti avranno a disposizione appositi materiali preparatori;
(6) momenti di verifica in itinere della preparazione degli studenti attraverso (a) la proposta di questionari caricati sulla piattaforma di didattica a distanza "Moodle" e la loro discussione in aula; (b) l'invito agli studenti di elaborare delle mappe concettuali per favorire la capacità di individuare le connessioni fra le categorie ed i temi affrontati nel corso.
Tutti i materiali didattici connessi alle lezioni, ai seminari/laboratori, insieme alle indicazioni utili per ulteriori approfondimenti saranno resi sistematicamente disponibili mediante la piattaforma di didattica a distanza moodle, accessibile all'indirizzo http://www.spgi.unipd.it/e-learning.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • B. Pastore, F. Viola, G. Zaccaria, Le ragioni del diritto. Bologna: Il Mulino, 2017. limitatamente ai capitoli 3, 4, 5. Cerca nel catalogo
  • G. Zaccaria, La comprensione del diritto. Bari: Laterza, 2012. Limitatamente alla parte prima. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Mappe concettuali
  • Flipped classroom
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Scrittura riflessiva

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti