Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA
Insegnamento
MECCANICA APPLICATA CON LABORATORIO
IN01123528, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA MECCANICA
IN0506, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum INDUSTRIALE [002PD]
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese APPLIED MECHANICS WITH LABORATORY
Sito della struttura didattica http://im.dii.unipd.it/ingegneria-meccanica/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2017-IN0506-002PD-2016-IN01123528-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MATTEO MASSARO ING-IND/13
Altri docenti ROBERTO BASSO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/13 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 12.0 96 204.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 MASSARO MATTEO (Presidente)
DORIA ALBERTO (Membro Effettivo)
8 A.A. 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 MASSARO MATTEO (Presidente)
DORIA ALBERTO (Membro Effettivo)
COSSALTER VITTORE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Analisi Matematica 1
Calcolo Numerico
Disegno Tecnico Industriale
Fisica
Fondamenti di Algebra Lineare e Geometria
Conoscenze e abilita' da acquisire: Acquisizione degli strumenti fisico-matematici tipici per l'analisi cinematica e dinamica di meccanismi per macchine operatrici e sistemi meccanici in genere, e per la loro progettazione.
Modalita' di esame: Prova scritta
Criteri di valutazione: Per superare l'esame lo studente deve ottenere una votazione sufficiente in una prova scritta che consiste in 2-3 esercizi numerici di calcolo e domande a carattere teorico.
Contenuti: Cinematica applicata: cinematica del punto e del corpo rigido, matrici di rotazione, moti relativi, centri di istantanea rotazione, polari del moto. Meccanismi con una o più catene cinematiche chiuse: metodologie di analisi ed esempi applicativi. Cenni sulla analisi di catene cinematiche aperte e robot industriali. Analisi cinematica di meccanismi con coppie a camma. Trasmissione del moto rotatorio con rapporto di trasmissione costante; classificazione e confronto di vari tipi di trasmissioni. Ruote dentate: rotismi ordinari ed epicicloidali. Sintesi cinematica: progettazione cinematica di sistemi meccanici per la generazione di moti rigidi, di traiettorie e di funzioni. Sintesi cinematica di meccanismi con camma; criteri e problematiche nella progettazione del profilo della camma.
Dinamica applicata: Trasmissione delle forze nei sistemi meccanici; elementi di tribologia: attriti di strisciamento e rotolamento; usura. Analisi dinamica del corpo rigido e dei sistemi meccanici: equazioni fondamentali e loro soluzione; approcci energetico e newtoniano con esempi applicativi di sistemi ad un grado di libertà. Riduzione delle inerzie e delle forze al membro motore. Equivalenza dinamica del corpo rigido. Rendimento dei sistemi meccanici. Sbilanciamenti statico e dinamico dei rotori e loro equilibratura. Bilanciamento di meccanismi con membri dotati di moto alterno; esempi relativi al meccanismo di spinta centrato ed al quadrilatero articolato. Regolarizzazione del moto in macchine a regime periodico dotate di masse in moto alterno. Sintesi del volano. Vibrazioni meccaniche: caratteristiche modali di sistemi ad uno e più gradi di libertà; risposta di un sistema a forzanti tempovarianti. Criteri per l’isolamento delle vibrazioni nelle macchine
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è strutturato per 3/4 in lezioni frontali in aula e per 1/4 in lezioni presso il laboratorio di calcolo con lo svolgimento di esercitazioni di simulazione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio consiste nei testi di riferimento per la parte teorica e per le esercitazioni di simulazione, e appunti dalle lezioni.
Testi di riferimento:
  • V. Cossalter, Meccanica Applicata alle Macchine. Padova: Edizioni Progetto, 2006. Cerca nel catalogo
  • R. Basso, Applicazioni di Meccanica Applicata. Padova: Edizioni Progetto, 2013. Cerca nel catalogo
  • A. Doria, Esercizi di Meccanica applicata alle macchine. Padova: Edizioni Progetto, 2008. Cerca nel catalogo