Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)
Insegnamento
TIROCINIO (TERZO ANNO)
MEP3053226, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)
ME1848, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI SANTORSO (VI) [999SA]
Crediti formativi 48.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THIRD YEAR TRAINING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede SANTORSO (VI)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)

Docenti
Responsabile SILVANA PAVAN 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Tirocinio differenziato per specifico profilo MED/48 48.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
24 Commissione 2018/19 sede di Santorso 01/10/2018 30/09/2019 PAVAN SILVANA (Presidente)
DE CARO RAFFAELE (Membro Effettivo)

Syllabus
Note: CONOSCENZE E ABILITÀ DA ACQUISIRE
Conoscenze e capacità di comprensione: strumenti di valutazione e principali condotte terapeutiche.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate: Riconoscere i bisogni di salute delle persone e collegarli all’intervento riabilitativo; analizzare e classificare le alterazioni delle strutture e delle funzioni corporee in relazione all’attività, alla partecipazione e in prospettiva biopsicosociale.
Acquisire capacità di previsione: ipotizzare le possibili modificazioni dei problemi riabilitativi; identificare gli elementi predittivi; formulare obiettivi riabilitativi; formulare una diagnosi funzionale.
Individuare condotte terapeutiche coerenti con gli obiettivi; formulare scelte terapeutiche sulla base delle evidenze scientifiche, costruire l’esercizio terapeutico personalizzandolo al paziente.
Attuare con competenza le principali condotte terapeutiche regolate ed adattate alle condizioni del paziente, in sicurezza ed ergonomia;
Verificare l’efficacia della condotta terapeutica
Capacità comunicative: gestire la relazione terapeutica e l’interazione con i compagni, i tutor, i professionisti della riabilitazione e altri operatori sanitari.
Elaborare una relazione scritta.
Autonomia di giudizio: riflettere su tutto il processo logico-riabilitativo. Elaborare forme di ragionamento causale; acquisire capacità di decisione clinica, soddisfacendo i criteri di coerenza, pertinenza e rilevanza.
Capacità di apprendere: riconoscere ed analizzare in un contesto clinico il problema riabilitativo.

CONTENUTI
Area prassi terapeutica: utilizzo di strumenti di valutazione del paziente in relazione alle condizioni patologiche. Gestione delle principali condotte terapeutiche regolate ed adattate alle condizioni del paziente. adottare criteri di sicurezza ed ergonomia.
Gestire l’educazione terapeutica del paziente, dei famigliari e di altri operatori.
Gestire la documentazione professionale.
Area ragionamento: organizzazione ed elaborazione dei dati, identificazione dei problemi e loro categorizzazione all’interno dei quadri clinici; il ragionamento causale.
Le capacità di previsione: le possibili modificazioni del problema riabilitativo, gli elementi predittivi, gli obiettivi riabilitativi e la diagnosi funzionale.
Il processo di decisione clinica secondo i criteri di coerenza, pertinenza e rilevanza.
Le condotte terapeutiche, gli obiettivi e la verifica di efficacia. Il ruolo dell’errore.
Area relazione: La relazione terapeutica con il paziente e l’interazione nel gruppo professionale: i pari, i tutor, i professionisti della riabilitazione e gli altri operatori sanitari.
Area responsabilità: individuazione e gestione di situazioni critiche; il senso di responsabilità nelle attività riabilitative La dimensione etica.

METODO DIDATTICO
Affiancamento ad un professionista esperto con rapporto 1/1 o 1/2; rientri d’aula con il tutor universitario per laboratori, approfondimenti ed attività finalizzate alla rielaborazione dell’esperienza.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Acquisizione di un livello sufficiente di competenza riferito alle aree prassi, ragionamento, relazione, etica e responsabilità, ricerca.