Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE
Insegnamento
STORIA DELLA DRAMMATURGIA
LE06108325, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LETTERE (Ord. 2012)
LE0598, ordinamento 2012/13, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum LETTERE MODERNE [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF DRAMATURGY
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNA SCANNAPIECO L-ART/05

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE10108325 STORIA DELLA DRAMMATURGIA ANNA SCANNAPIECO LE0606

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-ART/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1819 01/10/2018 30/11/2019 SCANNAPIECO ANNA (Presidente)
SELMI ELISABETTA (Membro Effettivo)
DURANTE SERGIO (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
6 2016/18 01/12/2017 30/11/2019 SCANNAPIECO ANNA (Presidente)
SELMI ELISABETTA (Membro Effettivo)
DURANTE SERGIO (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non è richiesta alcuna conoscenza pregressa.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Acquisire la conoscenza dell’evoluzione del testo drammatico, e delle poetiche ad essa connesse, in relazione alle più tipiche e durevoli convenzioni succedutesi nella storia del teatro occidentale.
Saper individuare, pur nella varietà delle forme storicamente date, la specificità del codice drammaturgico (più in generale, dello “spazio letterario” del teatro) e riconoscere la complessità delle relazioni che esso intrattiene con il fenomeno teatrale.
Modalita' di esame: L’esame si svolgerà in forma orale con discussione di alcune delle tematiche affrontate durante le lezioni (di cui una a scelta dello studente), e con una domanda relativa alle conoscenze che lo studente ha potuto desumere dal solo manuale (snodi della storia della drammaturgia non trattati a lezione).
Gli studenti – previo accordo con la docente – potranno scegliere di approfondire, tra quelli trattati, un argomento di loro interesse, intervenendo nelle lezioni o producendo un elaborato scritto, che andrà a sostituire una parte del programma d’esame.
Criteri di valutazione: La valutazione verrà formulata in base ai seguenti criteri:
• padronanza delle conoscenze e loro utilizzo (attraverso l’espressione delle capacità di analisi, sintesi e contestualizzazione);
• padronanza linguistica (con particolare riferimento a quella del lessico specifico) ed espositivo-argomentativa;
• capacità di interazione dialogica e/o di approfondimento critico degli argomenti proposti.

Il punteggio, espresso in trentesimi, si articolerà secondo i seguenti livelli di giudizio:
• nullo/scarso/insufficiente (1-17)
• sufficiente (18-20)
• discreto (21-24)
• buono (25-27)
• ottimo (28-29)
eccellente (30-30 e lode)
Contenuti: L’attività didattica dedicherà un insieme di lezioni propedeutiche alla definizione e alla problematizzazione del concetto di “drammaturgia”, attraverso l’analisi di alcuni capisaldi della riflessione estetica classica sul rapporto diegesi-mimesi (Platone e Aristotele), e la considerazione dei più recenti sviluppi interpretativi che ne sono stati offerti. Il campionario esemplificativo attingerà alla varia morfologia del testo drammatico dall’età antica a quella contemporanea.
Ci si concentrerà in seguito su alcuni snodi cruciali dell’evoluzione delle forme drammatiche dall’età classica al primo Novecento. Il filo conduttore dell’analisi sarà costituito dalla codificazione del genere comico, dalle sue “contaminazioni” e dalle sue evoluzioni; sarà inoltre dedicata specifica attenzione alla drammaturgia “metateatrale” (teatro nel teatro, play with the play). Selezionate per la loro funzionalità rispetto a tale prospettiva didattica, saranno proposte la lettura integrale di tre opere (Mandragola, La famiglia dell’antiquario, Questa sera si recita a soggetto), e una pluralità di campionature antologiche.
Sarà contestualmente dedicata attenzione specifica alle principali teoriche espresse dagli autori del periodo considerato, con lettura campionaria dei relativi testi.
Considerata infine la strutturale “mobilità” del testo teatrale, si provvederà di volta in volta ad orientare gli studenti nelle relative problematiche filologiche, né si trascurerà di valutare il suo complesso rapporto con il “testo spettacolare” attraverso l’analisi di allestimenti di alcune delle commedie analizzate.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni saranno frontali e faranno costante riferimento all’analisi di materiali che saranno preventivamente messi a disposizione degli studenti. Sono previste proiezioni di allestimenti dei testi letti in versione integrale, e un paio di lezioni-conferenza di studiosi specializzati su i principali tra gli argomenti trattati.
In tutti i casi gli studenti saranno costantemente sollecitati ad interagire con le proposte didattiche, e tenuti ad approfondirne le linee-guida in base ai propri interessi e attraverso dei percorsi individuali di studio, concordati con la docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali che serviranno allo sviluppo delle lezioni, e che rientrano a pieno titolo nella bibliografia di riferimento, saranno messi a disposizione degli studenti attraverso la pagina Moodle del Corso.
Si raccomanda vivamente l’utilizzo delle edizioni indicate per i testi di riferimento, dato che la preparazione non può prescindere dai relativi corredi di introduzione e commento (nell’ordine: Stoppelli, Ortolani, D’Amico).
Il "Nuovo manuale di storia del teatro" è acquistabile in versione digitale on line al seguente link:
http://www.readmelibri.com/book/978886008374/nuovo-manuale-di-storia-del-teatro.

Indicazioni per studenti che sostengono l'esame per 9 CFU:
leggere due opere, ciascuna delle quali selezionata tra il primo e il secondo dei seguenti elenchi:

1. RUZANTE, Il parlamento e Bilora, in IDEM, I dialoghi, a cura di G. Padoan, Padova, Antenore, 1981, pp. 104-171
2. LOPE DE VEGA, Il Cavaliere di Olmedo, a cura di Fausta Antonucci, in Il teatro spagnolo dei secoli d’oro, coord. scient. di Maria Grazia Profeti, vol I, Milano, Bompiani, 2014, pp. 689-889
3. MOLIÈRE, Il misantropo, a cura di Sandro Bajini, Milano, Garzanti, 1994
4. L. PIRANDELLO, L’uomo, la bestia e la virtù, in IDEM, Maschere nude, a cura di A. D’Amico, vol. II, Milano, Mondadori, 1993, pp. 283-389 e 905-914 (il solo testo, privo di annotazioni critiche, di questa stessa edizione è reperibile in rete all’indirizzo /www.classicitaliani.it/pirandel/drammi/16_pira_uomo_bestia_virtù.htm; gli studenti che si avvalgono di questa risorsa dovranno però ugualmente studiare le pp. 905-914 del volume)

I. W. SHAKESPEARE, Amleto, a cura di Alessandro Serpieri, Venezia, Marsilio, 2003
II. P. CALDERÓN DE LA BARCA, Il gran teatro del mondo, a cura di F. Tentori Montalto, Milano, Garzanti, 2011
III. C. GOLDONI, La locandiera, a cura di Sara Mamone e Teresa Megale, Marsilio, Venezia, 2007
IV. E. DE FILIPPO, Uomo e galantuomo, in IDEM, Teatro, vol I, Cantata dei giorni pari, a cura di Nicola De Blasi e Paola Quarenghi, Milano, Mondadori, 2000, pp. 55-238

Indicazioni per studenti non frequentanti:
Tra la bibliografia indicata, non dovranno tenere conto del materiale didattico disponibile in Moodle, in quanto dispensa destinata specificamente a supportare le lezioni (e dunque sostanzialmente non “fruibile” da un non frequentante). Saranno invece tenuti a integrare la bibliografia con:
1) Aristotele, Poetica, trad. e intr. di G. Paduano, Roma-Bari, Laterza, 2011
2) S. Ferrone, La Commedia dell’Arte. Attrici e attori italiani in Europa (xvi-xviii secolo), Torino, Einaudi, 2014, pp. 3-126;
3) M. Cambiaghi, Le commedie in commedia. Rappresentazioni teatrali nella finzione scenica, Milano, Bruno Mondadori, 2009
Testi di riferimento:
  • Roberto Alonge, Nuovo manuale di storia del teatro. --: --, --. edizione digitale: http://www.readmelibri.com/book/978886008374/nuovo-manuale-di-storia-del-teatro Cerca nel catalogo
  • Niccolò Machiavelli, La mandragola. Milano: Mondadori, 2006. Cerca nel catalogo
  • Carlo Goldoni, Tutte le opere. Milano: Mondadori, 1973. vol. II, pp. 879-962 (La famiglia dell'antiquario) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Mappe concettuali
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'