Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
TEORIE E TECNICHE DEL LINGUAGGIO RADIOTELEVISIVO
LE02109418, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2011)
LE0606, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THEORIES AND TECHNIQUES OF RADIO-TELEVISION LANGUAGE
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE0606-000ZZ-2016-LE02109418-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA BREMBILLA 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/06 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2015/16 01/10/2016 30/11/2017 GAROFALO DAMIANO (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso fornisce gli strumenti per la comprensione e l’analisi critica dell’evoluzione storica, tecnologica, istituzionale e culturale dei linguaggi radiotelevisivi.
Attraverso focus su nozioni teoriche fondamentali, diversi broadcaster (Italia e USA) e specifici casi di studio, si acquisiranno le capacità di analizzare criticamente testi e contenuti in relazione ai loro contesti istituzionali, produttivi, distributivi e di consumo.
Modalita' di esame: STUDENTI NON FREQUENTANTI: Prova orale sui testi in programma.

STUDENTI FREQUENTANTI: i frequentanti potranno scegliere fra due tipi di prove:
Opzione 1: Prova orale sui testi in programma e i materiali forniti durante il corso
Opzione 2: elaborato scritto (tesina), da svolgere singolarmente o in gruppo (max 4 persone) su argomento da concordare con la docente, che dimostri le capacità di ricerca, riflessione e analisi acquisite durante il corso, nonché la capacità di applicare gli strumenti appresi a casi di studio originali. Maggiori informazioni saranno fornite durante la prima lezione.

Per i criteri di valutazione, si veda la seguente sezione.
Criteri di valutazione: Sarà destinata particolare attenzione alla capacità degli studenti e delle studentesse di analizzare criticamente specifici casi di studio attraverso gli strumenti appresi a lezione e/o dai testi in programma.
Gli studenti e le studentesse dovranno dimostrare di essere in grado di tracciare un'evoluzione dei linguaggi radiofonici e televisivi, collocando i loro mutamenti all'interno di processi storici, istituzionali, politici, tecnologici, culturali.
Gli studenti e le studentesse dovranno inoltre dimostrare di essere in grado di collegare i testi ai loro contesti (storici, sociali, culturali, industriali, etc.),andando al di là di semplici descrizioni di programmi TV per spiegarne invece le dinamiche sistemiche di costruzione ed evoluzione.
Per i frequentanti, inoltre, sarà valutata la partecipazione attiva alle lezioni.
Contenuti: Parte I – Radio e TV Italiana
Breve storia della radio e della televisione; principali teorie del linguaggio televisivo; evoluzione dei linguaggi e delle tecnologie; servizio pubblico, emittenza privata e pay TV: pratiche produttive, distributive e tipologie di prodotti; organizzazione dei palinsesti e programmazione.

Parte II – TV Statunitense
Nozioni fondamentali sul funzionamento della TV statunitense e focus sul contemporaneo (over-the-top TV); culture della produzione, distribuzione e del consumo; analisi di casi di serie TV in relazione al loro contesti produttivi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali tenute dalla docente (anche attraverso l’uso di slide e clip), che alternerà approfondimenti teorici ad analisi e osservazione di alcuni casi di studio. La partecipazione attiva degli studenti e delle studentesse, attraverso discussioni dei temi trattati in aula, sarà stimolata e incoraggiata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: STUDENTI FREQUENTANTI
Gli studenti frequentanti sostituiranno il testo "Le nuove forme della serialità televisiva" (Innocenti-Pescatore) con l'articolo: Paola Brembilla, Guglielmo Pescatore, "La serialità televisiva americana: produzione, consumo e tipologie di prodotto", in G. Carluccio (a cura di), America Oggi, Kaplan 2014 (pp. 15) + alcuni materiali forniti durante il corso.
Testi di riferimento:
  • Barra, Luca, Palinsesto.Storia e tecnica della programmazione televisiva. Roma: Laterza, 2015. Cerca nel catalogo
  • Anania, Francesca, Breve Storia della Radio e della Televisione Italiana. Roma: Carocci, 2015. Cerca nel catalogo
  • Innocenti, Veronica; Pescatore, Guglielmo, Le nuove forme della serialità televisiva. Storia, linguaggio e temi. Bologna: Archetipolibri, 2008. Disponibile in pdf al link <https://www.academia.edu/9306650/Le_nuove_forme_della_serialità_televisiva._Storia_linguaggio_temi> (download gratuito) Cerca nel catalogo