Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE
Insegnamento
PATOLOGIE GASTROENTEROLOGICHE E NUTRIZIONALI E RELATIVI MODELLI ANIMALI
MVO2045622, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE
IF0362, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE [001LE]
Crediti formativi 11.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GASTROENTEROLOGICAL AND NUTRITIONAL DISORDERS AND RELATED ANIMAL MODELS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione (BCA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA BARGELLONI BIO/13
Altri docenti LUCA FABRIS MED/12

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline biotecnologiche comuni MED/04 11.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0 2
LEZIONE 10.0 80 170.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7  Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 BARGELLONI LUCA (Presidente)
FABRIS LUCA (Membro Effettivo)
6  Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ALBERTI ALFREDO (Presidente)
BARGELLONI LUCA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Necessarie conoscenze generali di biochimica, con particolare riferimento a carboidrati, grassi e proteine, di fisiopatologia cellulare e molecolare, con particolare riferimento al ciclo cellulare e ai meccanismi metabolici e ai processi patologici principali.
Sono altresì utili conoscenze di biologia molecolare e di genetica ,di immunologia, oltre che rudimenti di epidemiologia e nozioni generali sulla ricerca sperimentale, con particolare riguardo al ruolo dei modelli animali nella ricerca sulle patologie dell’uomo.
Sono certamente propedeutiche per seguire l’insegnamento con profitto competenze derivate da esperienza diretta su metodologie e ricerche in ambito della biochimica e della biologia molecolare, della genetica e della sperimentazione cellulare ed animale.
Necessarie conoscenze sulla ricerca bibliografica , comprensione di testi in lingua Inglese, e abitudine alla lettura e comprensione critica di pubblicazioni scientifiche nell’ambito della biologia cellulare e molecolare, della genetica e della immunologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’attività formativa ha come obiettivo l’acquisizione da parte dello studente di conoscenze su :
Fisiopatologia della digestione e dell’assorbimento nell’uomo di carboidrati , proteine, grassi, vitamine, minerali
Ruolo nutrizionale di carboidrati, proteine , grassi , con conoscenza approfondita dei meccanismi biochimici e molecolari di base, e delle conseguenze fisiopatologiche e cliniche di eccessi, carenze e squilibri quantitativi e qualitativi tra i diversi nutrienti
Alimenti funzionali : fonti naturali e biotecnologiche, meccanismi molecolari e cellulari, effetti sulla salute e sulle patologie, dosi raccomandate e strategie in ambito nutrizionale
Le principali patologie correlate alla nutrizione : epidemiologia, storia naturale, meccanismi fisiopatologici, biomarcatori, espressione clinica, controllo e strategie di prevenzione
Alimentazione ed obesità, malattie metaboliche, cancro
Le allergie alimentari : epidemiologia , meccanismi fisiopatologici , espressione clinica e strategie di controllo e prevenzione alimentare
Le intolleranze alimentari
Le malattie gastrointestinali correlate alla alimentazione
Nutrigenetica e nutrigenomica : basi molecolari e metodologie, applicazioni in ambito nutrizionale , correlazioni con patologie di origine alimentare, possibilità di sviluppo biotecnologico
Rischi e benefici per la salute connessi con l’uso di alimenti geneticamente modificati
Le principali malattie di origine alimentare
Principi di nutrizione clinica, per la popolazione generale, in rapporto all’età, allo stato di salute e alle patologie metaboliche più frequenti
Modelli animali che riproducono le più importanti ed interessanti patologie gastroenterologiche e metaboliche dell’uomo.
Modalita' di esame: L’esame è organizzato con prova scritta con preparazione di una tesina su argomento specifico indicato dal docente e prova orale di discussione della tesina e di altri argomenti correlati.
Per la parte di corso “Modelli animali” l’esame consiste in 5 domande con risposta aperta sui temi trattati a lezione. A formare il giudizio contribuisce la presentazione svolta dai singoli studenti di un lavoro scientifico scelto dallo studente stesso e attinente l’argomento del corso.
Criteri di valutazione: La preparazione dello studente e la conseguente valutazione finale sono basate sulla pertinenza, completezza, accuratezza ed attualità dei concetti espressi nella tesina scritta , integrati con la capacità di discuterne in modo critico, e con le conoscenze dimostrate durante il colloquio su argomenti correlati ed affini.
Contenuti: Patologie Nutrizionali e Gastroenterologiche
Digestione ed assorbimento di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali
Ruolo nutrizionale dei carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali
I nutrienti essenziali
I nutrienti funzionali
Introduzione storica ed epidemiologica ad alimentazione e salute umana
Malattie correlate alla alimentazione
Alimentazione come causa di malattia
Alimentazione e prevenzione delle malattie
Alimentazione e cura delle malattie
Alimentazione in corso di patologie gastroenterologiche
Le allergie e le intolleranze alimentari
I malassorbimenti e il morbo celiaco
Le malattie infiammatorie intestinali
La steatosi epatica
Elementi di nutrizione clinica
L’alimentazione nel neonato e nell’età infantile
Alimentazione e gravidanza
Alimentazione nell’anziano
Alimentazione e cancro
Principi ed applicazioni della nutrigenomica e nutrigenetica
Alimenti geneticamente modificati e salute umana
Le diete personalizzate

Modelli Animali di Patologie Nutrizionali e Gastroenterologiche
Definizione e caratteristiche dei modelli animali.
Cenni sulla normativa europea e italiana sull’utilizzo di animali da laboratorio nella sperimentazione.
Modelli spontanei e indotti di patologie infiammatorie intestinali (Morbo di Crohn e colite ulcerosa).
Modelli spontanei e indotti di celiachia.
Modelli indotti di ulcera peptica.
Modelli spontanei e indotti di carcinoma del colon-retto.
Modello spontaneo felino di diabete mellito.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso viene erogato dai due docenti attraverso lezioni frontali ed attività di laboratorio
Le lezioni frontali forniscono le nozioni fondamentali per le conoscenze sui diversi argomenti oggetto di apprendimento.
Le attività di laboratorio sono finalizzate a favorire una esperienza diretta dello studenti sulle principali metodologie di laboratorio che vengono utilizzate nella ricerca e nella diagnostica nei settori correlati agli argomenti trattati nelle lezioni frontali, con possibilità anche di contatto diretto con ricercatori attivi in progetti connessi con alimentazione e salute.
Le attività di apprendimento sono completate , su indicazione del docente, da attività di ricerca bibliografica da parte dello studente su aspetti specifici correlati agli argomenti trattati, con anche stesura di tesine di sintesi, da presentare e discutere collegiale tra docenti e studenti.
Le metodologie di insegnamento prevedono : proiezioni di diapositive, distribuzione di monografie, articoli scientifici ed altro materiale didattico, discussione interattiva di tematiche specifiche inizialmente affidate all’approfondimento da parte dello studente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale didattico sarà consultabile al link https://elearning.unipd.it/scuolaamv/
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Working in group
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Letsfeedback

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita'