Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA DELLA SICUREZZA CIVILE E INDUSTRIALE
Insegnamento
LABORATORIO DI SCIENZA E TECNICA PER LA PREVENZIONE INCENDI
INP6075198, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DELLA SICUREZZA CIVILE E INDUSTRIALE
IN2291, ordinamento 2016/17, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum INDUSTRIALE [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SCIENCE AND TECHNOLOGY FOR FIRE PREVENTION WORKSHOP
Sito della struttura didattica https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?id=811
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2018-IN2291-002PD-2017-INP6075198-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INGEGNERIA DELLA SICUREZZA CIVILE E INDUSTRIALE

Docenti
Responsabile UMBERTO TURRINI ICAR/10
Altri docenti VINCENZO PUCCIA

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INP6075198 LABORATORIO DI SCIENZA E TECNICA PER LA PREVENZIONE INCENDI UMBERTO TURRINI IN0517

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ICAR/10 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 TURRINI UMBERTO (Presidente)
DATTILO FABIO (Membro Effettivo)
PUCCIA VINCENZO (Supplente)
1 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 TURRINI UMBERTO (Presidente)
PUCCIA VINCENZO (Membro Effettivo)
DATTILO FABIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza della materia di base acquisita mediante il superato dell'esame del corso di Scienza e tecnica per la prevenzione incendi.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso fornirà le conoscenze necessarie per gestire la problematica progettuale-esecutiva della prevenzione incendi sia per gli edifici esistenti che per le nuove progettazioni. Verrà completato il programma ministeriale già iniziato nel corso precedente e saranno illustrati esempi di attività soggette. Potranno essere svolte visite ad attività soggette per comprendere al meglio gli aspetti applicativi delle normative cogenti, il tutto per acquisire la necessaria consocenza delle strategie antincendio declinate nei più svariati contesti reali.
Modalita' di esame: Prova scritta consistente in domande aperte e/o a risposta multipla.

Il corso dà la possibilità di accedere a due possibili modalità d'esame:

2.a) ESAME ACCADEMICO (obbligatoria)

Trattasi di un esame finale esclusivamente in forma scritta composto da 33 domande:
- 20 domande a risposta multipla valide sia per il voto accademico che per l’eventuale successiva abilitazione;
- 13 domande a risposta multipla o aperta valide per il solo voto accademico.
Qualora lo studente non superi la prova, o ritenga di non voler accettare il voto ottenuto, può ripeterlo a piacimento senza limiti di numero nel rispetto dei regolamenti universitari in materia di appelli d’esame.

2.b) ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI PROGETTISTA ANTINCENDIO (opzionale, accessibile solo alle seguenti condizioni)

Il superamento dei due esami scritti di Scienza e tecnica P.I. e del Laboratorio di Scienza e Tecnica P.I. soddisfacendo alle seguenti condizioni:
a) almeno 35 domande giuste su un totale di 50 (totale ottenuto sommando le domande abilitative dei due corsi);
b) frequenza ad entrambi i corsi di almeno il 90% delle 120 ore totali (totale 108 ore),
concede la possibilità di poter sostenere l’esame orale per l’ottenimento del titolo abilitativo per la pratica di progettista antincendio.
Tale esame fornisce esclusivamente, e solo a chi lo supera, l’abilitazione alla professione di progettista antincendio

(titolo utilizzabile solo dopo: il conseguimento della laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza civile e industriale, aver sostenuto con esito favorevole l’esame di stato, essersi iscritti all’ordine e aver presentato la domanda di iscrizione all’albo speciale di "Tecnico per la prevenzione incendi" ).

E’ possibile sostenere l’orale non più di due volte (in assoluto).
Le sessioni in cui tale esame verrà svolto sono due: Giugno/Luglio e Gennaio/Febbraio.

NOTA : Il riconoscimento del corso ai fini dell'iscrizione all'albo speciale di "Tecnico per la prevenzione incendi" accreditato presso albo del Ministero degli Interni è regolato tramite apposita convenzione con il Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco e Università di Padova. Ulteriori informazioni sono pubblicate sul sito WEB del corso di laurea http://is.dii.unipd.it/
Criteri di valutazione: La valutazione del candidato si baserà sulla verifica del livello di preparazione raggiunto in merito agli argomenti illustrati nel corso oltre che sulla capacità di affrontare metodologicamente esempi reali.
Contenuti: "I contenuti del corso sono i seguenti :
- Progettazione in mancanza di regole tecniche
- Progettazione in presenza di regole tecniche - Attività di tipo civile
- Progettazione in presenza di regole tecniche - Attività di tipo industriale
- Visita presso una attività soggetta;
- Esercitazioni pratiche"
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Si prevede l'esecuzione di lezioni frontali seguite da una o più esercitazioni, anche di gruppo, nelle quali si applicheranno in modo pratico le nozioni apprese.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti del corso distribuiti in forma telematica
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Industria, innovazione e infrastrutture Citta' e comunita' sostenibili