Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE
Insegnamento
METODOLOGIA DEL TUTORING IN RIABILITAZIONE
MEO2044786, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE
ME1868, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 7.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese METHODOLOGY OF TUTORING IN REHABILITATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Molecolare
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Docenti
Responsabile ELISA ROSSATO
Altri docenti ANNA PILAT

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE * Scienze della riabilitazione psichiatrica MED/48 3.0
CARATTERIZZANTE Scienze umane e psicopedagogiche M-PED/01 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 7.0 70 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione 2018/19 01/10/2018 30/09/2019 ROSSATO ELISA (Presidente)
PILAT ANNA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nozioni di base di organizzazione dei corsi di laurea nelle professioni sanitarie; nozioni sui processi di apprendimento dell’adulto e sulle metodologie didattiche.
Conoscenze e abilita' da acquisire: METODOLOGIA DEL TUTORING
Conoscenze e capacità di comprensione. Deve essere in grado di conoscere i campi di apprendimento nella formazione dei professionisti sanitari, i metodi specifici di apprendimento con vantaggi e limiti.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di applicare, roleplaying, laboratorio dei gesti, scrittura narrativa
Autonomia di giudizio. Deve essere in grado di scegliere, in relazione al contesto, i metodi didattici e valutativi più consoni
Abilità comunicative. Deve essere in grado di comunicare quanto acquisito in contesti qualificati in forma sia orale che scritta
Capacità di apprendere. Deve essere in grado di organizzare approfondimenti e ulteriori conoscenze della materia in modo autonomo e costruire un copione per il roleplaying.

PEDAGOGIA DELL’ETÀ ADULTA
Capacità di apprendere. Deve essere in grado di definire le principali teorie dell’apprendimento e i metodi didattici più utilizzati.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di definire gli obiettivi didattici
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di pianificare un percorso di insegnamento/tirocinio
Autonomia di giudizio. Deve essere in grado di scegliere ed applicare i metodi didattici nelle varie situazioni di insegnamento
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di pianificare un sistema di valutazione delle competenze
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di costruire degli strumenti di valutazione per misurare le competenze

PROGETTAZIONE FORMATIVA IN SANITA’
Capacità di apprendere. Deve essere in grado di definire le fasi del processo formativo.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di progettare eventi formativi in sanità.
Autonomia di giudizio. Deve essere in grado di analizzare il fabbisogno formativo rilevato.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate. Deve essere in grado di organizzare un evento formativo.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità apprese viene effettuata con:
- presentazione di un approfondimento inerente i temi affrontati a lezione
- questionario a domande aperte.
Criteri di valutazione: 1) capacità di presentare gli approfondimenti
2) acquisizione della terminologia
3) competenza delle conoscenze acquisite
Contenuti: METODOLOGIA DEL TUTORING
Definizione di tutor e tutoring. La tutorship nelle professioni sanitarie.
Le figure tutoriali: tutor, mentor, coach, counsellor
La tutorialità: metodi didattici e modalità comunicative.
I campi dell’apprendimento nei Corsi di laurea sanitari e i metodi specifici di apprendimento.
Campo intellettivo: Problembasedlearning (Pbl) accenni.
Campo della comunicazione interpersonale: il roleplaying. Esperienza di role-playing.
Campo dei gesti: il laboratorio dei gesti, definizione e caratteristiche. Laboratorio dei gesti introduttivo alle attività tutoriali: Costruiamo una barchetta. Laboratorio dei gesti per l’apprendimento di un esercizio.
Introduzione alla formazione autobiografica. Esperienza di scrittura narrativa.
La valutazione tutoriale.

PEDAGOGIA DELL’ETÀ ADULTA
La costruzione delle conoscenze nell’adulto e le strategie di apprendimento.
Concetto di competenza e di apprendimento nell’adulto.
La classificazione degli obiettivi di Bloom.
La pianificazione di un processo formativo: dall’anailisi dei bisogni alla valutazione .
Strategie didattiche e metodi di insegnamento per favorire una didattica attiva.
La valutazione: pianificazione di un sistema di valutazione.
Gli strumenti di valutazione per misurare gli obiettivi di apprendimento.

PROGETTAZIONE FORMATIVA IN SANITA’
Il processo formativo dall’analisi del fabbisogno alla valutazione.
Gli strumenti per rilevare il fabbisogno formativo.
Progettazione degli eventi formativi in sanità
Valutazione degli output formativi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali seguite da momenti di discussione, da esercitazioni e/o lavori di gruppo.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gamberoni L., Marmo G., Bozzolan M., Loss C., Valentini O. (2009) Apprendimento clinico, riflessività e tutorato, Edises, Napoli
Zannini L., (2008), Medical humanities e medicina narrativa, Raffaello Cortina Editore
Sasso L., Lotti A. (2006) Problem based learning per le professioni sanitarie, Mac Graw Hill Editore
Zannini L. (2005) La tutorship nella formazione degli adulti uno sguardo pedagogico, Guerrini Scientifica
A cura di G. P. Quaglino (2004), Autoformazione. Autonomia e responsabilità per la formazione di sé nell’età adulta, raffaello Cortina Ed.
Sasso L., Lotti A., Gamberoni L. (2003), Il tutor per le professioni sanitarie, Carocci Faber, Roma
GuilbertJ.-J. Guida Pedagogica per il personale sanitario Quarta Ed. a cura di G. Palasciano e A. Lotti. 2002 OMS, Pubblicazioni offset n° 35
Schön D. A. 1999 Il professionista riflessivo. Per una nuova epistemologia della pratica professionale. Ed. Dedalo
Sclavi M. 2003 Arte di ascoltare e mondi possibili, Bruno ed
Formenti L., 1998 la formazione autobiografica. Confronto tra modelli e riflessioni tra teoria e prassi., Guerrini Studio
Demetrio D. 1995 Raccontarsi. L’autobiografia come cura di sé, Raffaello cortina ed.
Boccola F. 2004 Il RolePlaying. Progettazione e gestione, Carrocci Faber
Capranico S. 1997, RolePlaying, Raffaello Cortina Ed.

PEDAGOGIA DELL’ETÀ ADULTA

Castagna M. (2007), La lezione nella formazione degli adulti, FrancoAngeli
Lipari D. (2009),Progettazione e valutazione nei processi formativi, Edizioni Lavoro Roma
Montalbetti K. (2011), Manuale per la valutazione nelle pratiche formative, Vita e Pensiero, Mi
Mortari L. (2003), Apprendere dall’esperienza, Carocci Roma
Sasso L., Lotti A., Gamberoni L. (2003),Il tutor per le professioni sanitarie, Carocci Faber, Roma
Varisco B.M. (2011), Portofolio. Valutare gli apprendimenti e le competenze. Carocci ed. Roma
Didattica e apprendimento: Calvani, Cisotto, Mortari
Formazione degli adulti: Castagna, Lipari, Varisco
M. Castagna, “Progettare la formazione. Guida metodologica per la progettazione del lavoro in aula”, FrancoAngeli, 1993.
GuilbertJ.-J. Guida Pedagogica per il personale sanitario Quarta Ed. a cura di G. Palasciano e A. Lotti. 2002 OMS, Pubblicazioni offset n° 35
A.M. Manganelli Rattazzi, “Il questionario. Aspetti teorici e pratici”, CLEUP Editrice, Padova

PROGETTAZIONE FORMATIVA IN SANITA’
Lipari D. (2009), Progettazione e valutazione nei processi formativi, Edizioni Lavoro Roma
Quaglino G.P. Carozzi G.P. (1986) Il processo di formazione. Dall’analisi dei bisogni alla valutazione dei risultati Franco Angeli.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Working in group
  • Problem solving

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'