Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E CULTURA DELLA GASTRONOMIA E DELLA RISTORAZIONE
Insegnamento
ISTITUZIONI DI ECONOMIA POLITICA
AVP7077969, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE E CULTURA DELLA GASTRONOMIA E DELLA RISTORAZIONE (Ord. 2017)
IF0365, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 7.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRINCIPLES OF POLITICAL ECONOMY
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO SOLARI SECS-P/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline economiche e giuridiche SECS-P/01 7.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 16 34.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 SOLARI STEFANO (Presidente)
MENINI ANDREA (Membro Effettivo)
CAMPAGNOLO DIEGO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richieste particolari conoscenze specifiche in ambito economico.

* * *
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso ha la finalità di portare lo studente ad essere in grado di svolgere ragionamenti autonomi e logicamente corretti sui temi economici.

Conoscenze: concetti e modelli analitici della micro-economia.

Competenze: lo studente dovrà essere capace di sviluppare l'analisi economica di problemi concreti di tipo micro-economico inquadrandoli con gli schemi concettuali acquisiti.
Particolare enfasi sarà posta sull'applicazione dei principi micro-economici a valutazioni di convenienza, all'analisi dei costi di produzione - con particolare attenzione all'impresa di ristorazione - e alla valutazione della domanda relativa a prodotti eno-gastronomici.
Lo studente dovrà, in modo specifico, saper impostare semplici problemi di analisi costi-benefici, applicare il concetto di elasticità, compiere semplici operazioni di valuatazione di risorse.

Competenze trasversali: lo studente dovrà dimostrare abilità comunicative comprendenti il linguaggio e i temi economici. Dovrà acquisire autonomia di giudizio e di valutazione, essere in grado di svolgere ragionamenti autonomi e logicamente corretti sui temi economici
* * *
Modalita' di esame: L'esame consiste in una prova scritta di 90'.
Gli esami comprendono domande aperte, definizioni terminologiche e l'impostazione di semplici problemi economici. Non vi sono domande a scelta multipla.

Il docente effettua un'unica volta la correzione e discussione pubblica dello scritto. In tale circostanza lo studente può prendere visione delle correzioni e proporre le sue controdeduzioni, se necessario.

Il docente si riserva la facoltà di verificare le conoscenze dello studente tramite un colloquio orale se le circostanze lo rendono necessario.
* * *
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà rispondere ai quesiti con proprietà terminologica e dovrà dimostrare la capacità di analisi e ragionamento utilizzando gli strumenti teorici presentati nel corso. Dovrà dimostrare di avere acquisito il significato di termini specialistici e le tecniche di analisi di problemi economici e finanziari.

Nella correzione degli elaborati si terrà conto principalmente dei seguenti criteri:
a) presenza e pertinenza dei contenuti richiesti;
b) coerenza logica nello svolgimento della trattazione e la sua aderenza alla logica economica;
c) chiarezza espositiva e completezza, con particolare attenzione alla precisione terminologica.
Il punteggio delle varie domande d'esame è esplicitato nel compito.
Il livello di eccellenza è rappresentato da una qualità delle risposte tale da evincere la capacità di comprensione e discussione di articoli specialistici-divulgativi su riviste scientifiche specializzate (ancorché non formalizzati).

* * *
Contenuti: Parte 1, 2 CFU
1. Introduzione: gli attori, l’organizzazione economica, il benessere e la dimensione normativa vs. istituzionale dell’economia (cap.1, 2, 19);
2. Le istituzioni dell’economia di mercato, i diritti di proprietà e i contratti (cap.3);
3. Le definizione delle decisioni economiche: valore, razionalità, tempo, rischio... (dispensa);
4. L’analisi costi-benefici applicata ad opzioni discrete (dispensa);
5. L’interazione tra domanda ed offerta (cap.4 e 5);
6. Il capitale, la conservazione delle risorse e la sostenibilità (cap.6);
Esercitazioni su costi-benefici, elasticità, capitalizzazione, sconto.

Parte 2: 3 CFU
7. La produzione (cap.7, 8.1, 8.2, 8.3, 8.4);
8. L'analisi dei costi di produzione con applicazione al caso della ristorazione (dispensa);
9. Il consumo sociale, i beni ed il comportamento del consumatore (cap.10; dispensa);
10. I mercati concorrenziali e non concorrenziali (cap.11 e 12);
Esercitazioni su punto di pareggio, margine di guadagno, analisi dei costi.

Parte 3: 2 CFU
11. I mercati delle risorse: il lavoro, il capitale strumentale, naturale e finanziario (cap.13.1, 13.2, 13.3, 13.4, 14);
12. Le imprese: l’organizzazione e la conoscenza; la delega; la dimensione; il conflitto e la cooperazione; la globalizzazione (cap.16);
13. L'impresa di ristorazione: analisi della produzione e della domanda
14. I criteri di valutazione delle risorse (dispensa/letture);
15. L’economia del settore agro-alimentare, il turismo e la ristorazione (dispensa e letture);
16. Economia del vino: regolamentazione dell'offerta e determinanti della domanda (dispensa e letture);
17. L’interesse pubblico: azione collettiva, stato e no-profit (cap.17);
Esercitazioni e discussione partecipata sui problemi delle aziende eno-gastronomiche e sul marketing di questi prodotti.

All'inizio del corso saranno indicati il calendario, il programma dettagliato e le relative letture specifiche nello spazio preposto all'insegnamento nel sito Moodle della Scuola.
Obiettivi di sostenibilità agenda 2030: 8.2; 8.3, 8.5; 8.8; 8.9; 9.2; 9.3; 11.4; 12.2; 12.3; 12.8; 12b.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede 56 ore comprensive di 40 ore di lezioni frontali e 16 ore di esercitazioni e discussioni sui temi trattati.
Il docente garantisce l'interazione sulla piattaforma Moodle rispondendo a domande di chiarimenti, fornendo problemi ed esercizi con le relative soluzioni, fornendo letture e altri spunti di approfondimento.
Si approfondiranno, anche su richiesta degli studenti, argomenti e temi affini all'oggetto del Corso di Laurea.

I temi non trattati a lezione sono esclusi dal programma d'esame ed esplicitati sul forum di moodle.

Sono previste alcune lezioni di approfondimento a carattere seminariale su temi specifici.
* * *
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il docente inserisce il calendario delle lezioni con i relativi argomenti, il programma dettagliato, dispense e altri materiali di approfondimento sul sito Moodle.
Il materiale didattico sarà pronto la settimana precedente l'inizio delle lezioni.
Le letture consigliate tra i materiali delle lezioni (su Moodle) fanno parte integrante del programma d'esame.
Gli studenti possono porre domande (brevi) al docente via e-mail, che avranno risposte pubbliche sullo stesso sito.
Si prega lo studente di esplicitare il corso di laurea di appartenenza nella corrispondenza in modo da non rendere difficoltosa l'interazione.
Testi di riferimento:
  • N. Goodwin, J.A. Nelson, F. Ackerman, Th. Weisskopf,, Microeconomia, Organizzazioni Sociali e Conservazione delle Risorse. Bologna: Zanichelli, 2008. Cerca nel catalogo
  • Marco Bettiol, Raccontare il Made in Italy. Venezia: Marsilio, 2015. anche e-book Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Interactive lecturing
  • Problem solving
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Lavoro dignitoso e crescita economica Industria, innovazione e infrastrutture Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili