Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCATRONICA
Insegnamento
FONDAMENTI DI PROGETTAZIONE STRUTTURALE
INP7078637, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA MECCATRONICA
IN2376, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MACHINE DESIGN
Sito della struttura didattica http://www.gest.unipd.it/it/corsi/corsi-di-studio/corsi-di-laurea-triennale/ingegneria-meccatronica
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2018-IN2376-000ZZ-2017-INP7078637-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO ANDREA CARRARO ING-IND/14

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/14 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 2018 01/10/2018 15/03/2020 CARRARO PAOLO (Presidente)
ZAPPALORTO MICHELE (Membro Effettivo)
QUARESIMIN MARINO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Per una più efficace frequenza delle lezioni del corso di Fondamenti di Progettazione Strutturale si ritengono estremamente importanti le conoscenze fornite dai corsi Analisi matematica 1, Fisica generale ed Elementi di metallurgia, erogati al primo anno del corso di laurea.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso di Fondamenti di Progettazione Strutturale si propone di fornire obiettivi formativi specifici, in particolare:
• conoscenza dei principi per il dimensionamento di componenti meccanici soggetti a sollecitazioni statiche;
• conoscenza di base dei principi per il dimensionamento e la verifica a fatica ad alto numero di cicli di componenti meccanici;
• conoscenza degli elementi costruttivi di base per una corretta scelta di questi in fase di progetto.
Le principali abilità specifiche del corso sono invece le seguenti
• capacità di analizzare lo stato di sollecitazione in strutture isostatiche e iperstatiche;
• capacità di determinare lo stato di tensione derivante da sollecitazioni semplici e combinate;
• capacità di dimensionare componenti meccanici soggetti a sollecitazioni statiche e a fatica ad alto numero di cicli ad ampiezza costante;
• capacità di effettuare correttamente la scelta degli elementi costruttivi di base.
Modalita' di esame: L'esame consiste in una prova scritta con 2-3 esercizi di calcolo e 2-3 domande aperte sui temi trattati durante il corso.
Criteri di valutazione: Viene valutata la conoscenza e la comprensione delle metodologie e degli aspetti teorici sviluppati durante il corso e la capacità di tradurre le conoscenze acquisite nella progettazione e verifica di componenti meccanici.
Contenuti: • Schema strutturale di tipo trave, gradi di libertà e di vincolo, definizione di struttura isostatica e iperstatica, tipi di sollecitazione;
• Soluzione di strutture isostatiche e diagrammi delle sollecitazioni;
• Deformata delle travi ed equazione della linea elastica;
• Cenni sulla soluzione di strutture iperstatiche;
• Definizione di tensione ed analisi di stati di tensione semplici (trazione, flessione, taglio, torsione) e combinati;
• Stati di tensione principali e cerchi di Mohr;
• Criteri di cedimento di Guest e Von Mises;
• Cenni alla fatica ad alto numero di cicli di materiali metallici;
• Cenni di elementi costruttivi delle macchine e criteri di scelta.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede lezioni frontali con spiegazioni teoriche affiancate da esercizi ed esempi applicativi, anche su casi reali. Le lezioni saranno effettuate per lo più alla lavagna, con l’ausilio di slide proiettate quando opportuno.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali di studio sono il testo di riferimento, gli appunti delle lezioni e il materiale integrativo messo a disposizione degli studenti durante il corso.

I seguenti testi integrativi sono consigliati per consultazione:
- G.Meneghetti, M.Quaresimin,“Introduzione all’analisi strutturale statica con il codice di calcolo Ansys”, Libreria Progetto, Padova
- Belluzzi, Scienza delle Costruzioni, vol. I e II Ed. Zanichelli,
- Giovannozzi, Costruzione di Macchine, Ed. Patron, Bologna
- Juvinall, Marshek Fondamenti della Progettazione dei Componenti delle Macchine, Edizioni ETS
- Shingley, Mischke, Budyans Progetto e costruzione di Macchine McGraw - Hill
- Fuchs, Metal Fatigue in Engineering, J.Wiley & S.
Testi di riferimento:
  • Quaresimin M., Zappalorto M., Costruzione di macchine. Padova: CLEUP, 2017. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)