Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
LABORATORIO PROFESSIONALE (TERZO ANNO)
MEP3051917, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di PORTOGRUARO (VE) [999PO]
Crediti formativi 1.0
Tipo di valutazione Giudizio
Denominazione inglese PROFESSIONAL LABORATORY (THIRD YEAR)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PORTOGRUARO (VE)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)

Docenti
Responsabile Responsabile non ancora definito.
Altri docenti TILDE GATTOLA

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
ALTRO Laboratori professionali dello specifico SSD -- 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 1.0 30 0.0

Calendario
Inizio attività didattiche 23/09/2019
Fine attività didattiche 30/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Contenuti relativi ai precedenti insegnamenti dei Laboratorio Professionale 1 e 2.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente al termine dell’insegnamento dovrebbe possedere le competenze nel progettare e condurre un piano di educazione terapeutica di un assistito (ETP).
Modalita' di esame: Il docente comunicherà le modalità.
Criteri di valutazione: Prova di esame costituita da un test di 30 quesiti con risposta a scelta multipla (ogni risposta esatta vale 1 punto). La sufficienza è ottenuta rispondendo esattamente almeno a 18 quesiti.
Contenuti: Inizialmente vengono trattati i temi propedeutici alla comprensione dell’ETP, quali il concetto di salute e quello di educazione in generale, le differenze tra l’educazione e l’informazione e la pedagogia, il rapporto tra educazione e prevenzione, l’apprendimento dell’adulto, l’accettazione della malattia, il concetto di sé, il locus of control, la motivazione, l’empowerment e la resilienza. In seguito si approfondisce l’ETP in termini di definizione, finalità, ambiti di applicazione, ruolo dell’infermiere, approccio sistemico al tema, metodo di progettazione di un piano di ETP (identificazione dei bisogni, definizione delle competenze, scelta dei metodi e tecniche educative, valutazione sistemica). Approfondimento sugli strumenti di accertamento dei bisogni, sulle tecniche pedagogiche e su quelle di valutazione, sull’utilizzo della letteratura scientifica per la scelta del metodo terapeutico più idoneo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 10 ore di lezioni frontali, in plenaria, in cui vengono forniti i contenuti essenziali relativi all’educazione terapeutica.
20 ore di laboratorio, suddivise in quattro incontri e suddivisione dell’intera aula in gruppi.

Il primo incontro è rivolto alla riflessione sul tema dell’ETP nella sua interezza (significato e progettazione di un piano di ETP). Le metodologie ed attività utilizzate sono quelle di costruzione della mappa concettuale sull’ETP, visione di un filmato inerente questo tipo di educazione, compilazione di una griglia osservativa e discussione critica in plenaria.
Nel secondo incontro, invece, si approfondisce il tema dell’accertamento dei bisogni di educazione terapeutica attraverso la costruzione di uno strumento di raccolta dei bisogni e relativa discussione, role-playing sull’accertamento dei bisogni di un paziente che necessita di ETP e progettazione del piano di ETP attraverso l’utilizzo di una matrice.
Nel terzo incontro vengono approfondite alcune tecniche pedagogiche che possono essere utilizzate nei progetti di ETP per agevolare l’ottenimento degli obiettivi da parte dei pazienti, quali il depliant ed il filmato. Vengono elaborati dagli studenti, presentati e discussi dei depliant educativi, analizzati criticamente dei depliant già esistenti e si visionano due filmati di ETP di qualità differente con conseguente discussione.
Nel quarto incontro, vengono presi in esame alcuni strumenti per poter valutare il raggiungimento degli obiettivi del progetto di ETP da parte di un paziente, quali la check-list e le carte di Barrows. Si elabora una check-list relativa ad una tecnica, questa viene discussa ed in seguito di esegue un role-playing. Vengono create le carte di Barrows e poi discusse. In conclusione, vengono analizzati tre diversi articoli scientifici inerenti la scelta di una tecnica rispetto un’altra in un tipo di assunzione terapeutica.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Becchi, M. A. (2011). Il caregiver del paziente complesso ed il suo addestramento. Manuale di Educazione Terapeutica ad uso degli operatori sanitari e socio-assistenziali. Roma: Edizioni Panorama della Sanità.
Gamberoni, L., Marmo, G., Bozzolan, M., Loss, C., & Valentini, O. (2009). Apprendimento clinico, riflessività e tutorato. Metodi e strumenti della didattica tutoriale per le professioni sanitarie. Napoli: EdiSES.
Lacroix, A., & Assal, J. P. (2005). Educazione terapeutica dei pazienti. Nuovi approcci alla malattia cronica. Torino: Edizioni Minerva Medica.
Testi di riferimento: