Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)
Insegnamento
MIOPATOLOGIA E NEUROPATOLOGIA
MEO2045430, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)
ME1858, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MUSCULAR PATHOLOGY AND NEUROPATHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)

Docenti
Responsabile ELENA PEGORARO MED/26
Altri docenti ANDREA ANGELINI MED/33
FLORINDA FERRERI MED/26

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze e tecniche di neurofisiopatologia MED/26 4.0
CARATTERIZZANTE Scienze e tecniche di neurofisiopatologia MED/48 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze medico-chirurgiche MED/33 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 80 120.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Syllabus
Prerequisiti: Basi di anatomia e fisologia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Miopatologia e Neuropatologia:
Insegnare i principi per riconoscere le più frequenti malattie neurologiche e comprendere le loro manifestazioni cliniche.
Elettromiografia:
Il corso ha lo scopo di far acquisire allo studente gli aspetti tecnici dell’esecuzione di indagini elettromiografiche e neurografiche: il tipo di parametri registrabili, la descrizione dei dispositivi comunemente utilizzati, la predisposizione dell’apparecchio per la rilevazione delle informazioni disponibili.
Malattie dell’apparato locomotore:
Insegnare i principi per il riconoscimento delle più frequenti malattie dell’apparato locomotore.
Modalita' di esame: Gli esami possono consistere in prova orale o scritta con domande a risposta libera o a scelta multipla.
Criteri di valutazione: Lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze teoriche delle malattie neurologiche studiate e le capacità tecniche di esecuzione di indagini elettromiografiche e neurografiche.
Contenuti: Miopatologia e Neuropatologia:
Malattie muscolari:
distrofinopatie
distrofie muscolari dei cingoli
distrofie congenite
distrofia facio-scapolo-omerale
distrofie miotoniche
miotonie congenite
miopatie congenite
miopatie infiammatorie
miopatie mitocondriali
miopatie metaboliche
Malattie del motoneurone:
Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)
Atrofie muscolari spinali
Paraparesi spastiche
Malattia di Kennedy
Malattie della giunzione neuromuscolare:
Miastenia Gravis
Sindrome di Lambert Eaton
Miastenie congenite
Neuropatie periferiche:
Neuropatie ereditarie
Neuropatie infiammatorie
Neuropatie acquisite
Malattie eredo-degenerative del SNC


Elettromiografia:
Cenni di elettrofisiologia
Concetto di Unità Motoria
Tecnica elettromiografica (di derivazione)
Variabili tecniche: elettrodi, stimolatori, terra, misurazioni, settaggio macchine: filtri, sweep, ampiezza, dominio di frequenza dei segnali; errori, statistica(valori normativi), importanza della bibliografia.
Variabili biologiche: età, temperatura, sesso, razza, ambiente.
Tecnica elettroneurografica (di stimolazione)
Caratteristiche dello stimolatore
Metodi di registrazione
Tecniche di registrazione della Velocità di Conduzione Motoria (VCM)
Tecniche di registrazione della Velocità di Conduzione Sensitiva (VCS)
Artefatti ed effetti della temperatura.
Studio elettrofisiologico del plesso cervicale, nervi frenico (cenni)
Studio elettrofisiologico del plesso brachiale: radici cervicali, anatomia plesso brachiale, n. lungo toracico, n.dorsale scapolare, n.sovrascapolare,n. toracodorsale, n. muscolocutaneo, n. anterobrachiale anteriore cutaneo, n. ascellare, n. radiale, n.mediano, principali patologie e varianti d’innervazione (anastomosi), n. ulnare, principali patologie.
Studio elettrofisiologico del plesso lombare: anatomia plesso lombare, n. sciatico, n. peroneo superficiale e profondo, n. tibiale, n. plantari mediale e laterale, n. surale, n. interdigitali.
Elettromiografia di superficie e ad ago (monopolare-concentrico-singola fibra), differenze elettrofisiologiche e loro caratteristiche: principali pattern.
Stimolazione ripetitiva: principali pattern.
Studio dei potenziali di Unità Motoria: principali pattern.
Potenziali Evocati Motori
Rischi professionali: al Paziente, all’operatore.
Studio dei riflessi

Malattie dell’apparato locomotore:
Cervicalgie e cervicobrachialgie (fisiopatologia, ernie del disco, colpo di frusta).
Lombalgie e lombosciatalgie (fisiopatologia, ernie del disco).
Fratture vertebrali cervicali mieliniche e amieliniche.
Fratture vertebrali toraciche mieliniche e amieliniche.
Fratture vertebrali lombari mieliniche e amieliniche.
Mielopatia da stenosi del canale vertebrale lombare.
Paralisi ostetriche.
Neuropatie da intrappolamento e da compressione.
Sindrome del tunnel carpale.
Neuropatie secondarie a fratture e lussazioni.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, laboratori ed esercitazioni in aula se indicati dal docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: −Appunti dalle lezioni e/o dispense
−Riferimenti bibliografici
Testi di riferimento:
  • Autori Vari; Curatori C. Angelini, L. Battistin, Neurologia Clinica. Bologna: Esculapio, 2014. capitoli pertinenti agli argomenti svolti Cerca nel catalogo