Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
GEOGRAFIA STORICA
LE08103533, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORICAL GEOGRAPHY
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANDREA PASE M-GGR/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE10103533 GEOGRAFIA STORICA ANDREA PASE LE0600

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline geografiche e antropologiche M-GGR/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 PASE ANDREA (Presidente)
BERTONCIN MARINA (Membro Effettivo)
PIOVAN SILVIA (Supplente)
4 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 PASE ANDREA (Presidente)
BERTONCIN MARINA (Membro Effettivo)
PIOVAN SILVIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: L'insegnamento non prevede propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire elementi utili rispetto a:
1- conoscenza del rapporto fra la geografia e la storia, tra il territorio e gli eventi, tra l’ambiente e le comunità umane;
2- conoscenza delle principali interpretazioni che di tali interazioni sono state date: determinismo, possibilismo, neo-determinismo;
3- conoscenza delle principali ricadute di tali interpretazioni sia negli ambiti della ricerca che in contesti di definizione delle politiche di sviluppo;
4- conoscenza del concetto di territorialità e della sua evoluzione nel tempo;
5- conoscenza, in particolare, della territorialità occidentale moderna e delle declinazioni della territorialità in ambito africano;
6- conoscenza delle possibili letture storico-geografiche del Mediterraneo;
7- capacità di correlare le diverse conoscenze acquisite;
8- capacità di costruire schemi interpretativi ed espositivi rispetto alle conoscenze proposte.
Modalita' di esame: L'esame consiste in un colloquio orale.
Il docente proporrà almeno tre domande, una per ciascuna parte del corso: la prima sulla relazione fra storia e geografia; la seconda sulle forme della territorialità; la terza sul Mediterraneo.

Le tre parti hanno uguale valore nel determinare il voto finale, che quindi sarà costruito come media dei risultati ottenuti nelle tre parti.

Solo per i frequentanti, sarà proposto in itinere uno scritto relativo alle prime due parti. Lo scritto è costituito da dieci domande aperte. Il voto dello scritto vale per i primi 6 crediti dell'insegnamento. A lezione saranno indicati ulteriori elementi di spiegazione.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente avviene con un colloquio orale.

Saranno oggetto di valutazione:
1- le conoscenze relative alla relazione fra la geografia e la storia;
2- le conoscenze relative al concetto di territorialità e alla sua evoluzione nel tempo;
3- le conoscenze sulle diverse letture storico-geografiche del Mediterraneo;
4- la capacità di correlare le diverse conoscenze acquisite;
5- la capacità di esporre in modo chiaro ed efficace.

Per quanto riguarda lo scritto, si valuteranno: coerenza e chiarezza espositiva, approfondimento dei contenuti, capacità di sintesi.
Contenuti: L'insegnamento è diviso in tre parti:
1- Tempi e spazi;
2- Territorialità: lo spazio del potere;
3- Il Mediterraneo di Braudel: un incontro tra geografia e storia.

Questi i principali contenuti delle tre parti:

Tempi e spazi

a. Il rapporto uomo-ambiente tra possibilismo e determinismo
b. Il potere contadino secondo J. Diamond
c. Pluralità dei tempi e multiscalarità nella geografia storica

Territorialità: lo spazio del potere

a. Cos'è la territorialità. Il rapporto fra potere politico e territorio
b. L'ordinamento moderno della territorialità
c. Un altro modo di pensare e possedere lo spazio: l'Africa subsahariana

Il Mediterraneo di Braudel: un incontro tra geografia e storia

a. Una storia "imperialistica" e la "cattura" della geografia
b. Il cuore del Mediterraneo: penisole montagnose e mari
c. Un Mediterraneo a misura della storia: i deserti, gli istmi e l'oceano

Gli studenti di Archeologia sono tenuti a studiare le prime due parti, equivalenti a 6 cfu.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Materiale di approfondimento per i frequentanti verrà inserito in moodle con chiave di accesso. Riguarderà tutte e tre le parti dell'insegnamento.
In aula si discuterà di come affrontare il materiale di studio, obbligatorio e di approfondimento, selezionando le priorità anche in vista del colloquio finale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per la prima parte:

J. Diamond, Armi, acciaio e malattie, Torino, Einaudi, 1998 (o edizioni seguenti), per i capitoli: Prologo, III, IV, V, X ed Epilogo

Per la seconda parte:

A. Pase, Linee sulla terra. Confini politici e limiti fondiari in Africa subsahariana, Carocci, Roma 2011 (pp. 31-255)

Per la terza parte:

F. Braudel, Civiltà ed imperi del Mediterraneo nell'età di Filippo II. Torino, Einaudi, 1986. Volume primo, Parte prima: l'ambiente (pp. XXIII-XXIX e pp. 7-236)



Per chi non può frequentare è opportuno integrare lo studio con altri capitoli dei testi e precisamente:

J. Diamond, Armi, acciaio e malattie, Torino, Einaudi 1998 (o edizioni seguenti), capitoli: I, II, VI, VII, VIII, IX ed XI;

A. Pase, Linee sulla terra. Confini politici e limiti fondiari in Africa subsahariana, Carocci, Roma 2011 (pp. 15-27; 256-288);

F. Braudel, Civiltà ed imperi del Mediterraneo nell'età di Filippo II. Torino, Einaudi, 1986. Volume primo, Parte prima: l'ambiente (pp. 236-373).
Testi di riferimento:
  • Diamond J., Armi, acciaio e malattie. Torino: Einaudi, 1998. Anche edizioni seguenti. Cerca nel catalogo
  • Braudel F., Civiltà ed imperi del Mediterraneo nell'età di Filippo II. Torino: Einaudi, 1986. Solo per chi deve conseguire 9 cfu. Cerca nel catalogo
  • Pase A., Linee sulla terra. Roma: Carocci, 2011. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Mappe concettuali
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Learning contract/agreement

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima La vita sulla Terra Pace, giustizia e istituzioni forti