Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
FILMOLOGIA
LE06102827, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2017)
LE0606, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FILM THEORY
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FARAH POLATO L-ART/06

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE05102827 FILMOLOGIA FARAH POLATO LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/06 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2017/19 01/10/2018 30/11/2019 POLATO FARAH (Presidente)
BAROLO CLAUDIA (Membro Effettivo)
LAVARONE GIULIA (Membro Effettivo)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
5 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 POLATO FARAH (Presidente)
BAROLO CLAUDIA (Membro Effettivo)
LAVARONE GIULIA (Membro Effettivo)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Filmologia è un corso previsto nel secondo anno: il prerequisito necessario è aver frequentato il corso di storia e critica del cinema funzionale all'acquisizione di
-conoscenze strutturate sugli elementi di base del linguaggio cinematografico
-conoscenze strutturate dei lineamenti della storia del cinema
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone
- di fornire agli studenti conoscenze sulle teorie del cinema e dell'audiovisivo.
-di fornire conoscenze di tipo metodologico nell'analisi filmica
- di far acquisire abilità di analisi attraverso la consapevolezza di modelli e pratiche di approccio sistematico
- di sviluppare la capacità di mettere in relazione il dibattito e le pratiche audiovisive con il più ampio contesto dei media e con questioni sensibili del contesto socio-culturale
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione delle tematiche affrontate durante le lezioni, ripartite nei vari segmenti in cui il corso è strutturato. Una domanda verterà senz'altro sulla definizione di Filmologia (contesto di emersione dell'orientamento di studi, sue finalità e specificità).
Un secondo ambito riguarderà testi e questioni relativi al dibattito coevo e/o allo sviluppo dello stesso fino al panorama attuale.
Una terza sezione si concentrerà sulla questione specifica proposta nel corso
Criteri di valutazione: Verranno valutate
-la conoscenza degli argomenti trattati a lezione
-la conoscenza dei materiali proposti in bibliografia e durante le lezioni, ivi compresi i materiali audiovisivi
- la comprensione dei concetti e dei metodi proposti
- la capacità di restituire adeguatamente i percorsi di analisi proposti durante le lezioni
- la capacità di mettere in relazione il quadro teorico con il contesto di riferimento
Contenuti: A partire da una contestualizzazione storica della Filmologia, il corso intende introdurre, attraverso una selezione esemplificativa, ai lineamenti della storia delle teoriche del cinema per metterne in rilievo la valenza metodologica, l’impatto nel quadro di riferimento, gli eventuali sviluppi e prolungamenti nell’attuale dibattito sul cinema e i media. L'ultima parte riguarderà uno specifico ambito di indagine attraverso l'analisi di testi audiovisivi a vario titolo significativi al riguardo anche attraverso la loro messa in relazione con altri campi disciplinari.
Per il presente anno il corso per frequentanti si concentrerà su come cinema e audiovisivo interpretino e riflettano la dimensione di una spazialità relazionale connessa alle trasformazioni sociali.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si avvarrà, per i frequentanti, di lezioni frontali, visione dei materiali audiovisivi, loro analisi, confronto e discussione condivisa in aula, attività da svolgere al di fuori delle lezioni in forma individuale e/o di gruppo, uso delle risorse Moodle. L'approccio specifico disciplinare sarà messo in relazione agli apporti e alle prospettive emerse in altri settori disciplinari.
Le lezioni frontali cercheranno di coinvolgere gli studenti e di stimolare una discussione. Oltre a un aspetto partecipativo e relazionale, la discussione, opportunamente guidata, servirà come palestra per sviluppare un approccio metodologico. Se possibile, in relazione alla gestione del corso di studio, si prevedono interventi e testimonianze esterne, di ambito disciplinare e non, utili a far comprendere le interconnessioni tra i vari argomenti e il dibattito generale. Anche le consegne per attività da svolgersi al di fuori delle lezioni avranno la medesima finalità di far percepire le ricadute dello studio nell'attualità.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: STUDENTI FREQUENTANTI:
E' prevista una bibliografia per la parte riguardante la Filmologia "storica" e alcuni aspetti del suo sviluppo e una bibliografia relativa alle questioni specifiche dell'annualità del corso, sviluppata attraverso dispense e materiali proposti a lezione e/o in piattaforma Moodle. Istruzioni sulla bibliografia in programma e sul suo utilizzo in relazione agli ambiti di volta in volta trattati saranno date all'avvio del corso e riprese durante le lezioni. Si tenterà di orientare uno sviluppo sincronico dello studio dei materiali al fine di favorire da parte dello studente la percezione della pertinenza degli stessi con le questioni affrontate, non sempre evidenti in uno studio decontestualizzato. Al fine di individualizzare il percorso rispetto ai punti di interesse emersi in aula durante le lezioni, anche su sollecitazione degli studenti, una parte dei materiali sarà individuata in itinere.
IN SINTESI: le indicazioni bibliografiche pubblicate rappresentano una sezione della bibliografia complessiva che verterà sui materiali discussi a lezione

STUDENTI NON FREQUENTANTI: in considerazione delle differenti configurazioni, esigenze, modalità di approccio proprie delle tipologie "frequentanti" / "non frequentanti", i programmi, seppur equivalenti e finalizzati a sviluppare conoscenze e abilità caratterizzanti, non sono interscambiabili.
Il programma da non frequentante sarà consultabile presso la copisteria di Palazzo Maldura, dove si troveranno anche i materiali in dispensa. Per chiarimenti sul programma da non frequentanti, contattare la docente in orario di ricevimento. In caso di reale e giustificabile impossibilità alla presenza, optare per un colloquio telefonico, sempre in orario di ricevimento.
Testi di riferimento:
  • G. De Vincenti, voce "Filmologia" - enciclopedia Treccani. Roma: Treccani, --. la voce è visionabile anche online al sito della Treccani. Bibliografia per la parte storica
  • R. Nepoti, Premessa al volume "L'illusione filmica. Manuale di filmologia. Torino: UTET, 2004. Bibliografia per la parte storica Cerca nel catalogo
  • H. Jenkins,, Cultura convergente (parti indicate a lezione). Milano: Apogeo, 2007. Bibliografia per la parte del dibattito sui media Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Interactive lecturing
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Citta' e comunita' sostenibili