Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
TEORICHE DELLE ARTI PERFORMATIVE
SUP3053139, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2017)
LE0606, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PERFORMING ARTS THEORIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DEGLI ESPOSTI L-ART/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/05 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 2017/19 01/12/2018 30/11/2019 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
GALLO VALENTINA (Membro Effettivo)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
BELLINA ANNA LAURA (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
3 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
BELLINA ANNA LAURA (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il Corso di Studio non prevede propedeuticità. Essendo tuttavia un corso di approfondimento, per una comprensione più agevole delle problematiche affrontate è consigliabile frequentare il corso dopo aver sostenuto gli esami di Storia della drammaturgia (o Metodologia e critica dello spettacolo) e/o Storia del teatro e dello spettacolo, o, in alternativa, concordare letture adeguate con la docente.
.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza di alcune teorie fondamentali nella storia delle arti performative.
Capacità di analisi critica nei confronti di questioni teoriche e di applicazione dei filtri teorici all'analisi di fenomeni spettacolari.
.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di una o più delle tematiche affrontate nei testi in programma e, per gli studenti e le studentesse frequentanti, anche durante le lezioni. Nello specifico si chiederà di discutere una o più tematiche affrontate nei volumi di approfondimento (e, solo per i/le frequentanti, durante le lezioni) e le loro eventuali interrelazioni. Almeno una domanda verterà su una questione trattata nella manualistica proposta.
.
Criteri di valutazione: La valutazione terrà conto di:

1) livello di conoscenza dei testi per l'esame e, solo per gli studenti e le studentesse frequentanti, e dei materiali audiovideo offerti a lezione.

2) la conoscenza delle delle questioni teoriche trattate nei testi per l'esame e, solo per gli studenti e le studentesse frequentanti, a lezione.

3) capacità di elaborazione critica delle questioni teoriche trattate nei testi per l'esame; per gli studenti e le studentesse frequentanti, capacità di elaborazione critica delle questioni trattate nei testi per l'esame e delle questioni trattate durante le lezioni.

3) le abilità logico-argomentative e la pertinenza delle risposte rispetto alle domande.
.
Contenuti: Il corso si concentrerà sulle teorie e le conseguenti prassi sceniche novecentesche.
A partire da alcune premesse teoriche si affronteranno gli scritti di taluni dei maggiori esponenti del teatro lungo tutto l'arco del secolo, andando poi ad osservare come essi vengano elaborati nella prassi scenica. Parte cospicua del corso si concentrerà sull'analisi di spettacoli da cui possa evincere come vengono applicate le concezioni teoriche del singolo artista.
.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Durante le lezioni si analizzeranno le problematiche teoriche oggetto del corso; la disamina sarà affiancata dall'esame di materiali audiovisivi.
Durante le lezioni si favorirà l'attiva partecipazione degli studenti e delle studentesse con eventuali presentazioni personali in aula su argomenti concordati con la docente, qualora il numero di partecipanti lo consenta.
Qualora fosse possibile, si cercherà di integrare le lezioni con interventi di altri/e studiosi/e che possano approfondire specifiche tematiche e fornire altre prospettive sulle questioni oggetto d'analisi.
Per le lezioni si farà uso attivo della piattaforma Moodle.
.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi d'esame qui segnalati sono considerati come programma d'esame per studenti e studentesse NON FREQUENTANTI.

Agli studenti e alle studentesse frequentanti sarà fornita la bibliografia d'esame durante le lezioni.

Qualora lo studente o la studentessa sia interessato/a a un particolare programma d'esame è invitato a discuterne con la docente.
Testi di riferimento:
  • Giovanna Zanlonghi, La regia teatrale nel secondo Novecento. Roma: Carocci, 2009. Cerca nel catalogo
  • Artioli, Umberto (a cura di), Il teatro di regia: genesi ed evoluzione, 1870-1950. Roma: Carocci, 2004. Cerca nel catalogo
  • Mango, Lorenzo, L' officina teorica di Edward Gordon Craig. Corazzano (Pisa): Titivillus, 2015. Cerca nel catalogo
  • Degli Esposti, Paola, La Über-Marionette e le sue ombre: l'altro attore di Edward Gordon Craig. Bari: Edizioni di Pagina, 2018. Cerca nel catalogo
  • Edward Gordon Craig, Il mio teatro. Imola: Cue press, 2016. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere