Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
STORIA DELL'ARTE CLASSICA
LEN1032866, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CLASSICAL ART
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE1855-000ZZ-2017-LEN1032866-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MONICA SALVADORI L-ANT/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEN1032866 STORIA DELL'ARTE CLASSICA MONICA SALVADORI LE0601

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ANT/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2016/19 01/12/2018 30/11/2019 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Membro Effettivo)
SCALCO LUCA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Supplente)
5 2016/18 01/12/2017 30/11/2018 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Membro Effettivo)
SCALCO LUCA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Supplente)
4 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Membro Effettivo)
SCALCO LUCA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere le conoscenze di base della storia dell'arte greca e romana.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Obiettivo principale dell'insegnamento di Storia dell’Arte Classica è costituito dall’acquisizione delle conoscenze utili al riconoscimento e alla classificazione tipologica, funzionale e cronologica delle manifestazioni artistiche e artigianali della civiltà greco-romana tra il IX sec. a.C. e gli inizi del IV sec. d.C.
Il quadro generale della produzione artistica di età greco-romana verrà affrontato durante lo svolgersi delle lezioni seguendo una scansione per fasi cronologiche e focalizzando l’attenzione sui contesti, sulle motivazioni storiche e sui rapporti con la committenza.
Modalita' di esame: Colloquio orale basato sul riconoscimento e sull'analisi stilistico-cronologica di manufatti riferibili alla produzione artistica greca e romana. Allo studente sanno sottoposte le opere presentate durante le lezioni.
Criteri di valutazione: - Autonomia nell'organizzazione della risposta ai quesiti proposti durante l'esame.
- Autonomia nel creare collegamenti fra i singoli argomenti del programma.
- Capacità di collegare l'analisi di un manufatto al contesto storico-geografico in cui è stato prodotto.
Contenuti: Il corso intende fornire una base introduttiva allo studio dell'evoluzione storica della civiltà greco-romana attraverso l’esame delle realizzazioni artistiche e artigianali prodotte tra il IX sec. a.C. e gli inizi del IV sec. d.C. Il programma del corso si struttura nelle seguenti fasi cronologiche:

1) La fase geometrica e orientalizzante.
2) L’arcaismo.
3) L’età classica.
4) L’ellenismo.
5) L’età romana: la media e la tarda età repubblicana.
6) La prima età imperiale.
7) La media età imperiale.
8) La tarda età imperiale.

All’interno di tale scansione cronologica il corso prevede i seguenti approfondimenti monografici:

- i programmi figurativi dei monumenti pubblici
- la ceramografia
- la pittura macedone
- il fenomeno di assimilazione della cultura artistica greca nel mondo romano
- la pittura parietale romana, il mosaico, gli arredi mobili
- il ritratto romano
- il rilievo storico

Più specificamente, l’ultima parte del corso focalizzerà l’attenzione sul tema del rilievo storico romano, con l’obiettivo di ricostruire un quadro di sintesi di quanto ci viene testimoniato dall’incremento dei ritrovamenti di questi ultimi decenni.
Le considerazioni relative al “rilievo storico romano” possono essere identificate con quelle della “storia dell’arte” romana in generale, fin dal momento in cui a quest’ultima venne riconosciuta una propria autonomia stilistica e non solo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Durante il corso sono previsti, per gruppi di studenti selezionati:

- seminari di approfondimento su singoli manufatti o determinati fenomeni artistici (in particolare, come "altra attività" connessa all'insegnamento di Storia dell'Arte Classica sarà attivato il Laboratorio di Iconografia Classica, 3CFU).

- seminari di approfondimento su singole classi di materiali presso il Museo di scienze archeologiche ed arte del Liviano (in collaborazione con la dott.ssa A. Menegazzi).

- visite guidate presso musei.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli Appunti dalle lezioni e il materiale illustrativo presentato durante il corso costituiscono materiale d'esame.
Sarà cura del docente indicare le modalità di reperimento del materiale presentato in aula attraverso la piattaforma MOODLE.

Per quanto riguarda i testi di riferimento si tengano presente le seguenti indicazioni:

G. Bejor, M. Castoldi, C. Lambrugo, Arte greca. Dal decimo al primo secolo a.C., Mondadori Università, Milano 2008, i seguenti paragrafi:
 
Capitolo 1, paragrafi: 1.1, 1.2.1, 1.2.2, 1.3, 1.4
Capitolo 2, paragrafi: 2.1, 2.2, 2.3, 2.5
Capitolo 3, paragrafi: 3.1, 3.2, 3.2.1, 3.2.2, 3.3, 3.4, 3.4.1, 3.4.2, 3.5, 3.6, 3.7, 3.8, 3.8.1, 3.9, 3.10
Capitolo 4, paragrafi: 4.1, 4.2, 4.3, 4.4, 4.5, 4.6
Capitolo 5, paragrafi: 5.1, 5.2, 5.4, 5.5
Capitolo 6, paragrafi: 6.1, 6.3, 6.5
Capitolo 7, paragrafi: 7.1, 7.2, 7.3, 7.4, 7.5
Capitolo 8, paragrafi: 8.1, 8.2.2, 8.4, 8.5
Capitolo 9, paragrafi: 9.1, 9.2.1, 9.2.2, 9.2.3, 9.3.1, 9.3.2, 9.3.6, 9.3.7, 9.4

M. Torelli, M. Menichetti, G. L. Grassigli, Arte e archeologia del mondo romano, Longanesi, Milano 2008, le seguenti parti:
 
Introduzione
Parte I. La lunga storia di una committenza
Parte II. capitolo 5 e schede 1-3, 7-27, 32-33, 36-41, 43-49; capitolo 6 e schede 1-6, 9, 13-30; capitolo 7 e schede 5-10, 18-28, 33-38, 40; capitolo 8 e schede 1-14, 16-17, 19-20, 21-32; capitolo 9 (solo parte generale); capitolo 10 e schede 2-3, 5, 6-8, 13-15; capitolo 11 e schede 1-5, 10, 15-17, 30.

Per gli studenti non frequentanti, che sono pregati di contattare la docente, si aggiungono ai due manuali i seguenti testi:
 
- S. Settis, Futuro del Classico, Einaudi, Torino 2004.
 
- Dizionario di archeologia (a cura di R. Francovich e D. Manacorda), Editori Laterza, 2006, le seguenti voci:
 
-Antiquaria, pp. 4-9
-Contesto, pp. 90-92
-Cultura Materiale, pp. 99-104
-Iconografia e iconologia, pp. 163-168
-Stile, pp. 282-286
-Storia, archeologia e, pp. 286-292, pp. 296-305
-Storia dell'arte, archeologia e, pp. 311-319.
Testi di riferimento:
  • G. Bejor, M. Castoldi, C. Lambrugo, Arte greca. Dal decimo al primo secolo a.C.. Milano: Mondadori Università, 2008. Cerca nel catalogo
  • M. Torelli, M. Menichetti, G. L. Grassigli, Arte e archeologia del mondo romano. Milano: Longanesi, 2008. Cerca nel catalogo