Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUE, LETTERATURE E MEDIAZIONE CULTURALE
Insegnamento
LINGUA SPAGNOLA 3
LEM0013328, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E MEDIAZIONE CULTURALE (Ord. 2016)
SU2294, ordinamento 2016/17, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SPANISH LANGUAGE 3
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2019-SU2294-000ZZ-2017-LEM0013328-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione SPAGNOLO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di LINGUE, LETTERATURE E MEDIAZIONE CULTURALE (Ord. 2016)

Docenti
Responsabile MARIA BEGONA ARBULU BARTUREN L-LIN/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Lingue e traduzioni L-LIN/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 42 183.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 1920 01/10/2019 30/11/2020 ARBULU BARTUREN MARIA BEGONA (Presidente)
PEREZ NAVARRO JOSE' (Membro Effettivo)
CASTILLO PENA CARMEN (Supplente)
1 1819 01/10/2018 30/11/2019 PEREZ NAVARRO JOSE' (Presidente)
ARBULU BARTUREN MARIA BEGONA (Membro Effettivo)
CASTILLO PENA CARMEN (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Superamento propedeutico dell'insegnamento di Lingua Spagnola 2. Le lezioni si terranno in lingua spagnola.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli obiettivi formativi saranno due. Il primo, di carattere teorico, riguarda tre aspetti differenti legati alla lingua spagnola e al suo utilizzo:
1. Studio del sistema fonetico e fonologico della lingua spagnola: sviluppati i concetti riguardanti la fonologia e la fonetica articolatoria, acustica e percettiva, si imparerà a distinguere le differenti varietà della lingua spagnola nel piano fonico e a descrivere gli aspetti normativi della pronuncia dello spagnolo, così come a rappresentarli attraverso gli alfabeti fonetici in una concezione “panispanica” della lingua spagnola.
2. Studio della morfologia, che riguarda la struttura interna delle parole e i processi di formazione di esse: si analizzeranno sia i fenomeni flessivi (nominali e verbali) che quelli derivativi (morfemi lessicali e processi formativi tramite affissi, derivazione, composizione, parasinteto, ecc.).
3. Approccio alla teoria e pratica traduttologica: in primo luogo si tratteranno i concetti basilari relativi alla teoria della traduzione, per poi analizzare i problemi di traduzioni spagnolo-italiano e italiano-spagnolo.
L’obbiettivo di carattere pratico, sarà quello di fornire allo studente i mezzi per perfezionare la competenza linguistica necessaria per l’uso effettivo della lingua spagnola a livello professionale.
Modalita' di esame: INFORMAZIONI IMPORTANTI SUGLI ESAMI DI QUESTO INSEGNAMENTO, sia per studenti frequentanti che non frequentanti (si consiglia una lettura ATTENTA):

a) Ci saranno tre sessioni di ESAME per TUTTI gli studenti immatricolati a questo insegnamento: sessione estiva, sessione autunnale e sessione invernale. La prima sessione per il programma 2019-2020 è a GIUGNO-LUGLIO 2020.

b) L’iscrizione all’esame tramite UNIWEB è OBBLIGATORIA, RISPETTANDO la data di chiusura delle liste d'iscrizione: le liste saranno aperte qualche settimana prima degli esami. Se lo studente decide di non presentarsi all’esame, è vivamente pregato di cancellarsi dalla lista iscritti.

c) Le sessioni estiva e invernale hanno due appelli scritti e due appelli orali a distanza di minimo 15 giorni l’uno dall’altro (secondo il regolamento). Lo studente può scegliere tra il primo o il secondo appello o presentarsi a entrambi perché non ha superato il primo o vuole migliorare il voto: in quest’ultimo caso, il voto dell’appello precedente viene automaticamente annullato. La sessione autunnale ha due appelli orali ma solo un appello scritto.

d) Ogni appello consta di due prove: una prova orale relativa al modulo ufficiale tenuto dal docente e che verte sui concetti svolti durante le lezioni; una prova scritta relativa alle esercitazioni pratiche svolte dal CEL. Nel complesso, si attende il raggiungimento di un buon livello B2+/soglia C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (2001) nelle sue quattro abilità (comprensione/produzione scritta/orale)

e) Sarà possibile realizzare queste due prove in sessioni o appelli diversi: ad esempio, si può fare la prova scritta a giugno e quella orale a settembre o febbraio e viceversa.

f) Ciascuna delle prove (scritta e orale) è considerata superata se viene valutata con esito uguale o superiore a 18/30; se la prova non è superata, va sostenuta nuovamente in appello o sessione successiva; se solo si supera una prova, il voto di essa rimane valido un anno solare, cioè fino al termine della sessione corrispondente dell’anno successivo.

g) Il voto finale risulta dalla media ponderata di entrambe prove.

h) Lo studente, che intenda rifiutare il voto, dovrà esprimersi utilizzando l’apposita procedura on-line entro il termine di giorni 7, decorrenti dalla pubblicazione dell’esito dell’esame. Qualora lo studente non si esprima entro tale termine l’esame sarà verbalizzato.

i) IL PROGRAMMA E L'ESAME SONO GLI STESSI SIA PER I FREQUENTANTI CHE PER I NON FREQUENTANTI
Criteri di valutazione: Cfr. la voce "Modalità di esame".
Contenuti: IL PROGRAMMA È LO STESSO SIA PER I FREQUENTANTI CHE PER I NON FREQUENTANTI.

I. FONETICA E FONOLOGIA DELLA LINGUA SPAGNOLA
1. Introduzione
2. Fonetica articolatoria
3. Fonetica acustica
4. Fonetica auditiva o percettiva
5. Applicazioni della fonetica
II. MORFOLOGIA
1. Introduzione: la morfologia come lo studio della struttura della parola
2. Parti della morfologia
3. Le unità dell’analisi morfologico
4. Il lessico e la formazione delle parole

III. TEORIA E PRATICA DELLA TRADUZIONE
1. Introduzione
2. Traduzione e traduttologia
3. Cosa significa tradurre: il ruolo del traduttore
4. Problemi di traduzione spagnolo-italiano e italiano-spagnolo
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è costituito da un modulo teorico, chiamato CORSO UFFICIALE, di 42 ore con il docente (Prof.ssa Begoña Arbulu) e di un modulo pratico, chiamato DIDATTICA ASSITITA organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA) con un minimo di 60 ore con i Collaboratori Esperti Linguistici CEL.

LA METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO: Lezioni frontali per il corso ufficiale; esercitazioni pratiche per il modulo pratico.

Per accedere a tutte le informazioni, è necessario iscriversi a questa materia sulla piattaforma Moodle. La chiave di acceso, se richiesta, è: arbulu
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Altri indicazioni verranno fornite durante il corso. Per accedere a tutte le informazioni, è necessario iscriversi a questa materia sulla piattaforma Moodle. La chiave di acceso, se richiesta, è: arbulu
Testi di riferimento:
  • Gil Fernandez, Juana, Los sonidos del lenguaje. Madrid: Sintesis, 1999. Tema I Cerca nel catalogo
  • Quilis, Antonio, El comentario fonologico y fonetico de textosteoria y practica. Madrid: Arco/libros, 1991. Tema I Cerca nel catalogo
  • Saussol, José M., Fonología y fonética del español para italófonos. Padova: Liviana, 1983. Tema I Cerca nel catalogo
  • Alvar Ezquerra, Manuel, La formación de palabras en español. Madrid: Arco Libros, 1995. Tema II
  • Pena Seijas, Jesús, “Partes de la morfología. Las unidades del análisis morfológico”. Madrid: Real Academia Española, 1993. En I. Bosque y V. Demonte: Gramática descriptiva de la lengua española, vol. 3, § 66, pp. 4305-4366. Tema II Cerca nel catalogo
  • Eco, Umberto, Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione. Milano: Bompiani, 2010. Tema III Cerca nel catalogo
  • Faini, Paola, Tradurre. Manuale teorico e pratico. Roma: Carocci, 2008. Tema III Cerca nel catalogo
  • Garcia Yebra, Valentin, Teoria y practica de la traduccion. Madrid: Gredos, 1984. Tema III Cerca nel catalogo
  • Hurtado Albir, Amparo, Traducción y traductologíaintroducción a la traductología. Madrid: Cátedra, 2008. Tema III Cerca nel catalogo
  • Ossimo, Bruno, Manuale del traduttore. Guida pratica con glossario. Firenze: Hoepli, 1998.. Firenze: Hoepli, 1998. Tema III Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Working in group
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Portfolio

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Energia pulita e accessibile Ridurre le disuguaglianze