Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA
MEP5072539, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)
ME1726, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CHEMISTRY AND PROPEDEUTICAL BIOCHEMISTRY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)

Docenti
Responsabile ORIANO MARIN BIO/10
Altri docenti GIORGIO ARRIGONI BIO/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Struttura, funzione e metabolismo delle molecole d'interesse biologico BIO/10 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 32 0.0 2
LEZIONE 8.0 64 136.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 COMMISSIONE D'ESAME DI CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA 2018/2019 02/10/2017 30/12/2019 MARIN ORIANO (Presidente)
ARRIGONI GIORGIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente dovrà avere delle conoscenze di base di matematica e fisica e biologia della cellula per poter seguire con profitto le lezioni.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’insegnamento si propone di portare lo studente a conoscere:
• Caratteristiche di atomi e molecole e i principi alla base del loro comportamento nei sistemi biologici
• Proprietà e reattività delle diverse classi di composti organici
• Struttura e funzioni delle principali molecole di interesse biologico con particolare riferimento alle proteine, carboidrati e lipidi.
Modalita' di esame: Le valutazioni finali di profitto, previste in numero di cinque di cui due nella sessione dopo il primo semestre, due nella sessione alla fine del secondo semestre e una nella sessione di recupero, si svolgeranno in modalità scritta. Ogni prova comprenderà domande a risposta multipla e domande aperte alle quali lo studente deve rispondere con una breve relazione. Il punteggio viene assegnato nel seguente modo: a) domande a risposta multipla: 1 punto per ogni risposta corretta, 0 punti per ogni domanda errata o assente; b) domande aperte: da 0 a 5 punti. La Commissione d'esame ha facoltà di chiedere una integrazione della prova attraverso un colloquio orale per accertare la preparazione raggiunta.
La pubblicazione degli esiti degli esami e la registrazione sul libretto on-line dello studente verranno gestiti tramite il portale UNIWEB.
Criteri di valutazione: i criteri di valutazione delle prove di profitto mirano ad accertare:
a) il livello delle conoscenze raggiunto,
b) l'acquisizione di un linguaggio specifico e capacità di analisi e sintesi.
c) la capacità di spiegare s alcuni fenomeni fisiopatologici a livello molecolare (struttura e funzione delle molecole)
Contenuti: PARTE I (Chimica generale e organica)
Struttura e proprietà degli atomi, processo di formazione delle molecole e loro interazioni. Stato di soluzione con particolare riferimento all'acqua come solvente. Solubilità. Modalità di espressione della concentrazione. Proprietà colligative delle soluzioni elettrolitiche: grado di dissociazione, attività e forza ionica. Parametri che rappresentano e regolano il decorso di una reazione chimica. Coefficienti e bilanciamento di una reazione, cinetica e fattori che influenzano la velocità di una reazione. Energia di attivazione e catalisi. Termodinamica chimica: entalpia, entropia ed energia libera. Legge di Hess. Spontaneità di una reazione. Determinazione di DeltaG°(Delta F°) in base alla K di equilibrio. Equilibri chimici in soluzione. Equilibri ionici e soluzioni elettrolitiche. Equilibri acido-base. Tamponi nel sangue. Processi di ossido-riduzione. Le pile. Il potenziale redox e sua misura. Composti idrogenati del carbonio: nomenclatura, classificazione e reattività chimica. Alcani. Alcheni e alchini. Addizione elettrofilica, regola di Markovnikov; dieni coniugati; polieni; polimerizzazione. Idrocarburi aromatici, risonanza. Reazione e meccanismo di sostituzione elettrofilica. Derivati alogenati degli idrocarburi. Composti ossigenati del carbonio: nomenclatura, classificazione e reattività chimica. Alcoli e fenoli. Eteri. Aldeidi e chetoni. Reazione di addizione nucleofila semplice e con perdita d'acqua; tautomeria; condensazione aldolica; reazione di Cannizzaro. Acidi carbossilici e derivati. Composti azotati e solforati del carbonio. Ammine; natura basica e reattività. Reazioni delle ammine con aldeidi, chetoni e acidi carbossilici. Isomeria. Isomeri di struttura; conformeri; stereoisomeri cis-trans; stereoisomeri ottici; diasteroisomeri ed enantiomeri; mesomeria. Tautomeria. Composti polifunzionali. Acidi policarbossilici. Idrossiacidi e chetoacidi. Derivati dell'acido carbonico: urea, ureidi, malonilurea.
PARTE II (Biochimica generale)
Proteine. Aminoacidi: struttura e classificazione, stereoisomeria, pK, punto isoelettrico. Derivati degli amminoacidi. Legame peptidico. Struttura primaria, secondaria, terziaria e quaternaria. Modificazioni post-traduzionali. Ripiegamento delle proteine. Ormoni peptidici: insulina e glucagone. Descrizione del meccanismo di interazione proteina-ligando. Mioglobina, emoglobina, citocromi; struttura dell' eme. Emoglobina: legame eme-globina, ossigenazione, cooperatività e regolazione allosterica, effetto Bohr. Metaemoglobina, carbossiemoglobina. Emoglobine fetali e patologiche. Le principali proteine della contrazione muscolare. Introduzione agli enzimi. Il sito attivo e i principi della catalisi enzimatica.
Carboidrati. Monosaccaridi: struttura e stereoisomeria; epimeria; reazioni dei monosaccaridi; derivati dei monosaccaridi; i monosaccaridi naturali più importanti e il loro ruolo nel metabolismo. Determinazione del glucosio nei liquidi biologici. I principali oligosaccaridi (saccarosio, maltosio, lattosio). Omopolisaccaridi: amido, cellulosa, glicogeno e loro ruolo metabolico. Glicoproteine. Proteoglicani e glicosaminoglicani: acido ialuronico, condroitin solfato, eparina. Il ruolo dei carboidrati nella bio-segnalazione. I gruppi sanguigni.
Lipidi e vitamine liposolubili. Lipidi semplici. Acidi grassi saturi e insaturi: nomenclatura, proprietà e stereoisomeria geometrica. Triacilgliceroli. Fosfolipidi. Glicolipidi. Gangliosidi. Composti isoprenoidi. Steroli. Chilomicroni, lipoproteine. Vitamine liposolubili (struttura e funzione): A; D; K; E. Composti eicosanoidi. La membrana cellulare ed i meccanismi di trasporto. Principi di metodologia biochimica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è organizzato con lezioni teoriche frontali, lezioni teorico-pratiche, ed esercitazioni pratiche che prevedono la suddivisione degli studenti in piccoli gruppi.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Indicazioni sui materiali di studio verranno indicate dal docente nel contratto formativo.
Testi di riferimento:
  • F. A. Bettelheim, W. H. Brown, M. K. Campbell, S. O. Farrell., Chimica e Propedeutica Biochimica. --: EdiSES, --. Cerca nel catalogo
  • Thomas M. Devlin, Biochimica con Aspetti Clinici. --: EdiSES, --. Cerca nel catalogo
  • L.A. Pinna, Laboratorio di Chimica e Propedeutica Biochimica. --: Ed. Cortina, --. Cerca nel catalogo
  • L.A. Pinna, Appunti dalle lezioni di Chimica Medica. --: Ed. Progetto, --. Cerca nel catalogo
  • M. Bertoldi, D. Colombo, F. Magni, O. Marin, P. Palestini, Chimica e Biochimica. --: EdiSES, 2015.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)