Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA DELLA SICUREZZA CIVILE E INDUSTRIALE
Insegnamento
INGEGNERIA DELLA SICUREZZA APPLICATA ALLE STRUTTURE
INP5073357, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DELLA SICUREZZA CIVILE E INDUSTRIALE
IN2291, ordinamento 2016/17, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese STRUCTURAL SAFETY ENGINEERING
Sito della struttura didattica https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?id=811
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2018-IN2291-000ZZ-2018-INP5073357-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIUSEPPE CARDILLO
Altri docenti CARMELO MAIORANA ICAR/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria della sicurezza e protezione delle costruzioni edili ICAR/08 5.0
CARATTERIZZANTE Ingegneria della sicurezza e protezione delle costruzioni edili ICAR/09 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 CARDILLO GIUSEPPE (Presidente)
MAIORANA CARMELO (Membro Effettivo)
POMARO BEATRICE (Supplente)
2 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 MAIORANA CARMELO (Presidente)
CARDILLO GIUSEPPE (Membro Effettivo)
SALOMONI VALENTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Elementi di:
Scienza delle Costruzioni, Metodi Numerici, Complementi di Scienza delle Costruzioni, Tecnica delle Costruzioni
Conoscenze e abilita' da acquisire: Comprensione ed utilizzo delle Normative (di tipo cogente e volontario) per lo sviluppo di progettazioni ed analisi strutturali in presenza di azioni quali: urti, esplosioni, azioni termiche e sismiche.
Modalita' di esame: Esercitazioni pratiche verranno assegnate ad ogni studente/gruppi di studenti durante lo sviluppo del corso.

L’esito positivo delle stesse darà accesso all’esame scritto e orale.
Criteri di valutazione: La valutazione finale sarà ottenuta attraverso la media tra la valutazione delle esercitazioni e la valutazione conseguita negli esami scritto e orale.
Contenuti: Parte generale introduttiva
Normative di tipo cogente e volontario che trovano applicazione nei seguenti ambiti: sismico, incendi, esplosioni, urti, con specifico riferimento agli aspetti di progettazione e verifica strutturale.
Concetti di dinamica lineare, sismica e sistemi inelastici.
Concetti di duttilità dei materiali, degli elementi e delle strutture.
Analisi Statiche lineari e analisi critica dei risultati.

Parte specifica : Sismica
Materiali da costruzione, vita nominale delle strutture, classe uso, periodo riferimento, carichi, combinazioni di carico, strutture regolari e irregolari, effetti torcenti, impalcati rigidi e non rigidi, fattori di struttura, spettri elastici e anelastici. Tecniche di modellazione delle varie tipologie edilizie.

Parte specifica : incendio
Carico d’incendio, classi di resistenza, curve d’incendio, la propagazione del calore, analisi termica delle sezioni, procedure di analisi e verifiche di sicurezza locali e globali. Verifiche di sicurezza nei vari domini (tempo, resistenza, temperatura). Tecniche di protezione passiva e attiva delle strutture.

Parte specifica : esplosioni
I materiali esplosivi, la propagazione delle onde urto, le tecniche di modellazione e i metodi di discretizzazione del carico sulla struttura. Analisi e verifiche locali e globali.

Parte specifica : Urti
Urti da traffico veicolare, ferroviario, imbarcazioni e elicotteri. Tipologia degli urti (frontali, inclinati, laterali), aspetti temporali legati al fenomeno impulsivo, il trasferimento di energia, le tecniche di modellazione, gli urti su strutture o parti di esse, la scelta delle barriere di sicurezza e dei dispositivi di ancoraggio, i sistemi di protezione attiva e passiva .

Parte specifica : applicazioni
Esempi pratici di progettazione di strutture che devono resistere a: eventi sismici, urti, esplosioni e incendi. Valutazioni sulla staticità e sulla vita residua delle strutture a seguito dei citati eventi accidentali.
Interventi di messa in sicurezza delle strutture e progettazione degli interventi di ripristino.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Fornire all'allievo gli strumenti atti a risolvere applicazioni in ambito strutturale ove siano presenti: urti, esplosioni, azioni termiche e azioni sismiche.
Didattica frontale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: * Chopra, A.K., Dynamics of structures: Theory and applications to earthquake engineering, Prentice Hall, ISBN-13 978-0130869739, 2000.
* Filiatrault, A., Elements of earthquake engineering and structural dynamics, Polytechnic International Press, Canada, ISBN-13 978-2553006296, 1998.
* Norme tecniche per le Costruzioni (D.M. 14.01.2008) e Circolare del 2 Febbraio 2009 nr.617 C.S.LL.PP
* Eurocodici
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture Citta' e comunita' sostenibili