Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA
Insegnamento
CHIMICA DEI MATERIALI INORGANICI
SC01122912, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CHIMICA (Ord. 2018)
SC1169, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CHEMISTRY OF INORGANIC MATERIALS
Sito della struttura didattica http://www.chimica.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea-magistrale/laurea-magistrale-chimica
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/chimica/course/view.php?idnumber=2018-SC1169-000ZZ-2018-SC01122912-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GAETANO GRANOZZI CHIM/03
Altri docenti MARZIO RANCAN 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche inorganiche e chimico-fisiche CHIM/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 1.0 12 13.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 a.a. 2018/19 01/04/2018 30/11/2019 ARMELAO LIDIA (Presidente)
NATILE MARTA MARIA (Membro Effettivo)
RANCAN MARZIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Chimica Generale e Chimica Inorganica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Principi di chimica dello stato solido. Capacità di prevedere e correlare la struttura e le proprietà di alcune classi di materiali inorganici. Conoscenza dei principali approcci sintetici innovativi nella chimica dei materiali e dei fattori che regolano le proprietà funzionali dei solidi.
Modalita' di esame: La prova di esame consiste in una presentazione orale, della durata di circa 45 min., che comprende tipicamente:
i) esposizione di un argomento a scelta del candidato;
ii) descrizione di una o più tecniche di sintesi di materiali inorganici;
iii) descrizione di una o più tecniche di caratterizzazione di materiali inorganici;
Criteri di valutazione: Criteri di valutazione sono la chiarezza espositiva, la proprietà di linguaggio e il rigore nella presentazione degli argomenti, il grado di approfondimento degli argomenti, la capacità di stabilire correlazioni tra la composizione, la struttura e le proprietà funzionali dei materiali inorganici studiati.
Contenuti: 1. Descrizione e struttura dei materiali inorganici: principi di cristallografia, tipi di solidi (cristallini, amorfi, polimerici e nanodimensionali), ruolo dei difetti nei solidi reali. 2. Termodinamica delle interfasi e trasformazioni nei solidi. Nucleazione e crescita. Reazioni all’interfaccia. 3. Materiali e superfici. Materiali porosi (mesoporosi, zeoliti, aerogel). 4. Correlazioni tra composizione, struttura, proprietà e funzionalità. 5. Processi di sintesi innovativi: processi da soluzione (tecniche sol-gel, idrotermale), processi da fase vapore (vapore-solido, CVD, PVD, MBE), processi aerosol, metodi di sintesi per combustione, reazioni allo stato solido, reazioni di intercalazione. 6. Tecniche di analisi spettroscopiche e microscopiche avanzate per lo studio dei materiali. 7. Proprietà catalitiche e fotocatalitiche, sensoristiche, ottiche, elettriche di vari materiali materiali inorganici (spinelli, perovskiti, silicati, composti di intercalazione, polimeri inorganici e ibridi organico-inorganici, materiali vetrosi e ceramici, architetture metallo-supramolecolari discrete ed estese).

Durante le esercitazioni di laboratorio verranno preparati e caratterizzati materiali inorganici utilizzando alcune delle tecniche di sintesi e caratterizzazione illustrate nel corso d'aula. In particolare si svilupperanno materiali per applicazioni nell'ambito della degradazione di inquinanti e con specifiche proprietà fotofisiche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni in aula, svolte attraverso l’impiego di diapositive per la schematizzazione dei contenuti e la discussione dei concetti che richiedono la rappresentazione delle strutture dei solidi. Partecipazione a seminari specialistici.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Lucidi di Lezione, Dispense, articoli scientifici
Testi di riferimento:
  • Ulrich Schubert, Nicola Husing, Synthesis of Inorganic Materials. --: John Wiley & Sons, 2005. Cerca nel catalogo
  • Anthony R. West, Solid State Chemistry and its Applications. --: John Wiley & Sons, 2014. Cerca nel catalogo
  • G. Granozzi, Chimica dello Stato Solido e delle Superfici. Padova: Cleup, 1999.
  • L. Smart, E. Moore, Solid State Chemistry. An Introduction,. --: Chapman& Hall, 1995. second edition Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Acqua pulita e igiene Energia pulita e accessibile Industria, innovazione e infrastrutture Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili