Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA
Insegnamento
IDROGEOLOGIA
SCN1037106, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA
SC1180, ordinamento 2009/10, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HYDROGEOLOGY
Sito della struttura didattica http://www.geoscienze.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea-di-secondo-livello
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Geoscienze
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/geoscienze/course/view.php?idnumber=2018-SC1180-000ZZ-2018-SCN1037106-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO FABBRI GEO/05
Altri docenti LEONARDO PICCININI GEO/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline geomorfologiche e geologiche applicative GEO/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 12 0.0
ESERCITAZIONE 1.67 20 21.75
LABORATORIO 0.33 5 3.25
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2009

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 FABBRI PAOLO (Presidente)
PICCININI LEONARDO (Membro Effettivo)
6 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 FABBRI PAOLO (Presidente)
PICCININI LEONARDO (Membro Effettivo)
5 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 FABBRI PAOLO (Presidente)
PICCININI LEONARDO (Membro Effettivo)
FLORIS MARIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede che lo studente abbia conoscenze di geologia, geochimica, Idrologia ed Idraulica
Conoscenze e abilita' da acquisire: Nelle sue diverse articolazioni il corso ha le seguenti conoscenze ed abilità attese:
1- essere in grado di discriminare i diversi tipi di acquiferi;
2- Essere in grado di riconoscere i rapporti esistenti tra le acque superficiali e quelle sotterranee;
3- Essere in grado conoscere le principali leggi fisiche che definiscono il flusso delle acque nel sottosuolo;
4- Conoscere le basi teoriche, le metodologie e le procedure di analisi per la determinazione dei parametri di trasmissività ed immagazzinamento degli acquiferi sotterranei;
5- Conoscere i principali inquinanti presenti nelle acque sotterranee;
6- Conoscere i fondamenti dei principali fenomeni di autodepurazione presenti nel sottosuolo e di propagazione degli inquinanti in falda;
7- Essere in grado di redigere una cartografia della vulnerabilità degli acquiferi;
8- Essere in grado di mappare parametri idrogeologici mediante metodologie geostatistiche
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova di esame orale. Allo studente saranno rivolte domande sul programma svolto a lezione.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite sono:
1- completezza delle conoscenze acquisite
2- livello di approfondimento degli argomenti richiesti
3- capacità di applicare le conoscenze acquisite in modo autonomo e consapevole
4- proprietà di linguaggio idrogeologico
Contenuti: Acqua nel sottosuolo. La porosità dei materiali; tipi di acquifero; il carico idraulico; l’approccio continuo ed il concetto di REV; legge di Darcy; permeabilità e permeabilità intrinseca; il flusso q e la velocità reale; limiti della legge di Darcy. Aree di salvaguardia; zona di tutela assoluta, zona di rispetto e zona di protezione; Immagazzinamento totale; il concetto di flusso stazionario e transitorio; legge di conservazione della massa in flusso stazionario e transitorio; metodi di soluzione dell’equazione di flusso; le condizioni al contorno ed iniziali.
Zona Vadosa. Tensione di interfaccia; la risalita capillare; concetto di immagazzinamento nella zona vadosa; legge conservazione di massa nella zona vadosa (legge di Richards)
Acquiferi fratturati. Approccio tramite il concetto di REV, la doppia porosità; la legge cubica.
Acquiferi carsici. Doppia e tripla porosità. Risposta delle sorgenti carsiche; modelli idrogeologici di deflusso carsico; serbatoi di Torricelli, Darcy e Poiseuille; svuotamento dei serbatoi.
Prove di falda. Tipi di piezometri; assunzioni sul flusso verso un pozzo; prove di falda in regime stazionario. Soluzione di Dupuit-Thiem. Prove di falda in regime transitorio. Acquiferi confinati. Soluzione di Theis, soluzione di Cooper_Jacob. Acquiferi semiconfinati. Soluzione di Hantush-Jacob senza immagazzinamento nell’acquitardo, soluzione di Hantush con immagazzinamento nell’acquitardo. Acquiferi liberi. Soluzione di Neuman. Teoria del pozzo immagine; soluzione di Theis in risalita.
Slug tests. Soluzione di Hvorlev; soluzione di Cooper Papadopulos; soluzione di Bouwer& Rice.
Prove di pozzo. Componenti delle perdite di carico; efficienza del pozzo; indice di produttività.
Infiltrometrie e prove Lefranc
Definizione di inquinamento idrico. Tipi di sorgenti contaminanti. Legge di Ghyben-Herzberg; proprietà degli inquinanti; tipi di inquinanti; processi di attenuazione; coefficienti di ripartizione e livello critico.
Meccanismi di trasporto in falda. Diffusione, advezione, dispersione meccanica; la dispersività; la dispersione idrodinamica, il numero di Peclet. Legge di conservazione di massa per il flusso advettivo-dispersivo non reattivo; esempio di soluzione analitica.
Vulnerabilità degli acquiferi. Centri di pericolo, tipi di vulnerabilità; metodi per la valutazione della vulnerabilità degli acquiferi; zonazione per aree omogenee; sistemi parametrici. Sistemi a matrice, sistemi a punteggio semplice, sistemi a punteggi e pesi (DRASTIC e SINTACS). Cenni sul concetto di rischio di inquinamento.
I concetti fondamentali della geostatistica, il variogramma, il previsore del kriging per la mappatura di variabili idrogeologiche
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività prevedono lezioni frontali su supporto informatico (Powerpoint) ed esercitazioni in aula con risoluzione di esercizi, inoltre esercitazioni in aula informatica con l'utilizzo di software liberi specifici (Infinite Extent; Numerical Aquifer Test (NAT); R, gstat), che vengono forniti agli studenti.
Il corso prevede anche una escursione in campo, durante la quale gli studenti misurano le portate superficiali con mulinelli ed effettuano slug tests in pozzo per la determinazione della trasmissività.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Sarà possibile scaricare dal sito web https://elearning.unipd.it/geoscienze/ tutte le diapositive presentate durante il corso in formato pdf ed i software utilizzati durante le esercitazioni in aula informatica
Testi di riferimento:
  • Domenico P.A., Schwartz F.W., Physical and Chemical Hydrogeology. New York: John Wiley&Sons, Inc, 1998. Consigliato Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Infinite Extent; NAT; R

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Acqua pulita e igiene Citta' e comunita' sostenibili