Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
Insegnamento
STORIA DELLA COSTITUZIONE ROMANA
SUP6075017, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
LE0612, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF ROMAN CONSTITUTION
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile UMBERTO VINCENTI IUS/18

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
GIP6074857 STORIA DELLA COSTITUZIONE ROMANA UMBERTO VINCENTI GI0270

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/18 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 30/09/2019 VINCENTI UMBERTO (Presidente)
MARINO FABIO (Membro Effettivo)
ZANON GIORGIA (Membro Effettivo)
FRARE MARGHERITA (Supplente)
ZANETTI FRANCESCA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono previste propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza storica e comparativa dei modelli costituzionali individuabili nella storia di Roma antica, dei quali si ricostruirà la nascita e l’evoluzione, anche nella successiva tradizione giuspolitica occidentale. Acquisizione di una certa capacità critica in ordine all’idea di democrazia come intesa nella contemporaneità.
Modalita' di esame: Prova scritta.
Criteri di valutazione: La valutazione delle prove scritte sarà eseguita sulla base dei seguenti parametri:
1) organicità del discorso
2) conoscenze acquisite
3) adeguatezza del linguaggio.
Contenuti: Nel mondo antico Roma visse come entità politica indipendente per quasi milletrecento anni, nel corso dei quali le regole attributive del potere pubblico variarono più volte. La progressiva evoluzione fu categorizzata dagli stessi romani che individuarono una pluralità di tipi di costituzione: dalla monarchia degli esordi alla repubblica durata cinquecento anni, dal principato della prima età imperiale al dispotico dominato degli ultimi secoli di Roma. Fu un’esperienza costituzionale straordinaria perché mostrò tutte le forme di governo teorizzabili e teorizzate dalla filosofia politica greca e romana. Ma nel corso si narra anche la storia della costituzione di Roma dopo Roma. Fu particolarmente considerata la costituzione della libera res publica civium romanorum, che tornò ad essere operativa nei comuni tardo-medievali dell’Italia centro-settentrionale. Poi le forme di quella res publica – e le virtutes dei suoi cittadini – furono magnificamente utilizzate dal pensiero giuspolitico moderno in funzione della costruzione dello stato di diritto e per evitarne la corruzione a causa del prevalere di un potere sull’altro o dell’ ambitio degli uomini della politica. Così la res publica romana divenne un modello per il futuro a cui si ispireranno le rivoluzioni settecentesche e il costituzionalismo che da queste geminò. Quel modello è tuttora studiato e ammirato: da esso – dalla sua struttura antitirannica – trae oggi ispirazione il miglior pensiero neo-repubblicano, impegnato a contrastare la deriva oligarchica delle democrazie contemporanee.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Apprendimento dei criteri identitari delle forme costituzionali della tradizione giuspolitica occidentale, in particolare delle forme repubblicane a partire dall'esperienza plurisecolare di Roma antica.
Oltre alle lezioni frontali, è prevista l'interazione docente-studenti anche con l'ausilio di materiale didattico multimediale; sono altresì previsti incontri ed esercitazioni seminariali, anche con la partecipazione di esperti e studiosi esterni.
E' prevista l'eventualità di escursioni su luoghi significativi ai fini della storia delle istituzioni romane.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il programma qui indicato sarà obbligatorio per tutti gli studenti (iscritti al nuovo e vecchio ordinamento) a partire dall'anno accademico 2018/2019.
Testi di riferimento:
  • U. Vincenti, Ius publicum. Storia e fortuna delle istituzioni pubbliche di Roma antica.. Napoli: Jovene, 2018. Cerca nel catalogo
  • U. Vincenti, La costituzione di Roma antica. Roma-Bari: Laterza, 2017. Cerca nel catalogo