Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
CONSULENTE DEL LAVORO
Insegnamento
SOCIOLOGIA DEL LAVORO
GI03107683, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
CONSULENTE DEL LAVORO
GI0269, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SOCIOLOGY OF LABOUR
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto (DDPCD)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCESCA VIANELLO SPS/09

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline giuridiche d'impresa e settoriali SPS/09 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 07/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 A.A. 2018/19 18/10/2018 30/09/2019 VIANELLO FRANCESCA (Presidente)
GAMBINO FERRUCCIO (Membro Effettivo)
MEROTTO GRAZIANO (Membro Effettivo)
AZZERUOLI VANESSA (Supplente)
CALIGARI MARCO (Supplente)
SACCHETTO DEVI (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo/a studente/ssa deve saper leggere testi in italiano che descrivono i processi sociali del passato e contemporanei.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo/a studente/essa apprenderà i concetti fondamentali della sociologia e in particolare della sociologia del lavoro. Inoltre acquisirà gli strumenti per comprendere e interpretare i dati e i fenomeni sociali connessi alle dinamiche del mercato del lavoro italiano ed europeo, in modo tale da poter sviluppare una riflessione autonoma sul lavoro nella società contemporanea.
Modalita' di esame: Alla fine del corso la prima prova d’esame sarà scritta per tutti gli/le studenti/esse frequentanti e non frequentanti. Le prove successive saranno in forma orale. La prova in forma scritta consiste nella risposta aperta a 3 quesiti su 5.
Criteri di valutazione: La prova d'esame sarà valutata in base a: conoscenza dei concetti fondamentali della materia; capacità di sviluppare in modo autonomo le argomentazioni relative ai diversi fenomeni sociali e lavorativi.
Contenuti: La prima parte del corso intende soffermarsi sul concetto di società e sullo studio della società mettendo in luce i principali metodi e strumenti della ricerca sociologica. Si intende quindi affrontare alcuni autori classici della sociologia: Emile Durkheim, Karl Marx, Max Weber, Karl Polanyi. Infine si analizzeranno alcuni concetti fondamentali della sociologia.
Nella seconda parte il corso affronta i percorsi del lavoro nella storia delle società industriali a partire dalla rivoluzione industriale e fino alle trasformazioni più recenti. Saranno trattati fenomeni quali l'organizzazione del lavoro in fabbrica, la terziarizzazione e il lavoro nei servizi, la segmentazione del mercato del lavoro, i processi di informalizzazione e flessibilizzazione del lavoro, la disoccupazione, il lavoro produttivo e riproduttivo, la femminilizzazione del lavoro, le migrazioni internazionali, le reti globali della produzione e le relazioni sindacali.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Oltre alle lezioni frontali il corso prevede l'utlizzo delle metodologie dell'active learning per sostenere l'apprendimento degli studenti. Inoltre, si prevede l'utlizzo di materiale audiovisivo e l'organizzazione di alcuni seminari di approfondimento tenuti da docenti esterni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti e le studentesse dovranno basare la loro preparazione sui seguenti testi:
1) Semenza R. (a cura di), Manuale di sociologia del lavoro, Utet, 2018 (obbligatorio).
2) un testo a scelta tra:
a. Sacchetto D., Vianello F. A., Navigando a vista. Migranti nella crisi economica tra lavoro e disoccupazione, Franco Angeli, Milano, 2013;
b. Ngai P., Huilin L., Yuhua G., Yuan S., Nella fabbrica globale. Vite al lavoro e resistenze operaie nei laboratori della Foxconn, Ombre Corte, Verona, 2015;
c. Semenzin M., Riprendiamoci il lavoro. Fabbriche recuperate ed autogestite tra Argentina e Italia, Obre Corte, Verona, 2018.
d. Bubbico D., Redini V., Sacchetto D., I cieli e i gironi del lusso, Guerini, Milano, 2017.
Testi di riferimento:
  • Semenza R., Manuale di sociologia del lavoro. Novara: Utet, 2018. OBBLIGATORIO
  • Semenzin M., Riprendiamoci il lavoro. Fabbriche recuperate ed autogestite tra Argentina e Italia. Verona: Ombre Corte, 2018. TESTO A SCELTA Cerca nel catalogo
  • Bubbico D., Redini V., Sacchetto D., I cieli e i gironi del lusso. Milano: Guerini, 2017. TESTO A SCELTA Cerca nel catalogo
  • Pun Ngai, Lu Huilin, Go Yuhua e Shen Yuan, Nella fabbrica globale. Verona: Ombre Corte, 2015. TESTO A SCELTA Cerca nel catalogo
  • Sacchetto D., Vianello A. F. (a cura di), Navigando a vista. Migranti nella crisi economica tra lavoro e disoccupazione. Milano: Franco Angeli, 2013. TESTO A SCELTA Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Peer review tra studenti
  • Scrittura riflessiva
  • Active learning

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze