Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA ELETTRONICA
Insegnamento
ELETTRONICA DEI SISTEMI DIGITALI
INL1001826, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA ELETTRONICA
IN0507, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DIGITAL ELECTRONICS SYSTEMS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione (DEI)
Sito E-Learning https://elearning.dei.unipd.it/course/view.php?idnumber=2019-IN0507-000ZZ-2018-INL1001826-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SIMONE GERARDIN ING-INF/01
Altri docenti DANIELE VOGRIG ING-INF/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria elettronica ING-INF/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
LABORATORIO 2.0 16 34.0 2
LEZIONE 7.0 56 119.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Syllabus
Prerequisiti: I prerequisiti del corso includono le conoscenze di base della teoria dei circuiti e del funzionamento dei MOSFET, acquisite in corsi precedenti o paralleli.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Le conoscenze e le abilità da acquisire sono relative ai sistemi fondamentali di elaborazione dei segnali binari e alle tecniche di analisi e sintesi di tali sistemi. In particolare:
- essere in grado di sintetizzare manualmente circuiti logici combinatori di bassa complessità
- essere in grado di descrivere la struttura e/o il comportamento di circuiti logici combinatori tramite un linguaggio di descrizione dell'hardware
- essere in grado di sintetizzare manualmente circuiti logici sequenziali di bassa complessità
- essere in grado di descrivere la struttura e/o il comportamento di circuiti logici sequenziali tramite un linguaggio di descrizione dell'hardware
- essere in grado di comprendere un progetto digitale creato da altri
- essere in grado di implementare un circuito digitale utilizzando un dispositivo logico programmabile
- essere in grado di organizzare e partizionare un sistema digitale complesso
- essere in grado di progettare semplici porte logiche a livello di transistor
Modalita' di esame: La verifica dell'acquisizione delle competenze previste avviene con un esame scritto con domande teoriche a risposta multipla ed esercizi relativi alla sintesi manuale di circuiti logici, alla descrizione di tali circuiti tramite linguaggi di descrizione dell'hardware e alla progettazione di semplici porte logiche a livello di transistor.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla verifica della comprensione degli argomenti svolti, sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e sulla capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole
Contenuti: - I segnali digitali. Rumore. Rappresentazione di dati complessi.
- Il flusso di progettazione digitale.
- Algebra booleana. Teoremi del consenso e di De Morgan. Tabelle di verità e funzioni logiche fondamentali.
- Progettazione di logiche combinatorie. Sintesi con mappe di Karnaugh e metodi di minimizzazione.
- Descrizione di logiche combinatorie tramite il linguaggio VHDL.
- I blocchi combinatori fondamentali: decoder, multiplexer, encoder, arbitri, ecc.
- I circuiti aritmetici. La rappresentazione dei numeri. Somma, sottrazione, moltiplicazione e divisione.
- Progettazione di circuiti logici sequenziali.
- Descrizione di logiche sequenziali tramite il linguaggio VHDL.
- Vincoli di temporizzazione.
- Partizionamento di logiche sequenziali complesse.
- Progettazione a livello di sistema. Interfacce.
- Circuiti logici CMOS.
- Ritardi e consumo di potenza nei circuiti CMOS.
- Sintesi e implementazione di circuiti digitali tramite logiche programmabili.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso sarà erogato con lezioni frontali e esercitazioni di laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • William J. Dally, R. Curtis Harting, Tom M. Aamodt, Digital design using VHDL a systems approach. Cambridge: Cambridge University, 2016. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Xilinx Vivado

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture