Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)
Insegnamento
GENETICA E MICROBIOLOGIA
MEN1035108, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)
ME1848, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di CONEGLIANO (TV) [999CO]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENETICS AND MICROBIOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO, ITALIANO
Sede CONEGLIANO (TV)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)

Docenti
Responsabile MARIO VINCENZO DI IORIO MED/07
Altri docenti SERENA DE PELLEGRIN 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/03 3.0
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/07 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze della fisioterapia MED/50 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
22 Commissione 2018/19 sede di Conegliano 01/10/2018 30/09/2019 DI IORIO MARIO VINCENZO (Presidente)
DE PELLEGRIN SERENA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: GENETICA E MICROBIOLOGIA (3 CFU):
Conoscenze di base di chimica, biochimica e biologia generale
MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA (2 CFU):
Conoscenze di base di chimica, biochimica e biologia generale
SCIENZE DELLA RIABILITAZIONE (1 CFU):
Cenni di anatomia e fisiologia (almeno del SNC),
statistica (almeno nozione di media e deviazione standard)
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito le seguenti conoscenze:
GENETICA E MICROBIOLOGIA (3 CFU):
- Conoscenza delle basi dell’ereditarietà ed identificazione di un albero genealogico nella trasmissione di una malattia genetica
- Conoscenza delle diverse tipologie di mutazioni genetiche e cromosomiche
- Conoscenza dell’ impiego degli screening molecolari e dei test genetici
- Conoscenza degli approcci di terapia genica e dell’impiego delle cellule staminali nella terapia cellulare
MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA (2 CFU):
- Conoscenze di Microbiologia Generale e Clinica con particolare attenzione ai metodi di trasmissione e prevenzione delle malattie infettive
SCIENZE DELLA RIABILITAZIONE (1 CFU):
- Principali teorie sulla comunicazione umana
- Livelli di analisi del linguaggio verbale
- Sviluppo del linguaggio e della comunicazione
- Principali patologie del linguaggio
Modalita' di esame: Saranno indicati dal Docente all’inizio del corso
Criteri di valutazione: Saranno indicati dal Docente all’inizio del corso
Contenuti: GENETICA E MICROBIOLOGIA (3 CFU):
- Le basi molecolari dell’ereditarietà
- Gli acidi nucleici
- Dal gene alla proteina: replicazione, trascrizione e traduzione
- Il codice genetico
- Controllo dell’espressione genica
Le malattie genetiche nell’uomo
- Classificazione delle mutazioni: mutazioni geniche e cromosomiche
- Morfologia dei cromosomi umani e aneuploidie: il cariotipo normale e patologico, indicazioni all’analisi citogenetica
- Mutagenesi ambientale
- Classificazione delle malattie genetiche
- Impatto clinico delle malattie genetiche e ruolo della Genetica Medica nella Medicina
- Modalità di trasmissione
- Genetica umana; analisi di alberi genealogici relativi a caratteri rari e caratteri polimorfici; uso di marcatori molecolari. Calcolo del rischio di ricorrenza di caratteri con diverso tipo di ereditarietà
- Genetica Clinica e diagnosi genetica
- Screening e test genetici
- Diagnosi prenatale
- Malattie multifattoriali
- DNA Mitocondriale
- La consulenza genetica: aspetti clinici, procedurali ed etici
- Dalla genetica alle terapie geniche e cellulari
- Cellule staminali embrionali e adulte,differenziamento ed istogenesi
- Cenni di istologia
- Esempi di terapie geniche nei tessuti epiteliali
MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA (2 CFU):
-Che cosa sono i microrganismi
-Procarioti ed Eucarioti
-Biogenesi, Postulati di Koch
-Batteriologia, Parassitologia, Micologia, Alcologia, Virologia
-Ruolo dei microrganismi in natura e loro utilizzazione da parte dell’uomo
-Classificazione dei batteri: tassonomia numerica, analisi genetica e analisi delle sequenze
-La cellula batterica: Parete cellulare: gram + e gram -; inclusioni citoplasmatiche
-Sporogenesi e Germinazione: l’endospora
-Crescita dei microrganismi: scissione binaria e fattori che influenzanon la crecsita batterica
-Endotossine ed Esotossine
-Tossinfezioni alimentari
-Dose infettante minima
-Attacco ed adesione alla cellula ospite
-Microbiologia clinica: Diagnosi diretta ed indiretta
-La Risposta immune: immunità umorale e cellulo mediata
-Antibiotici e farmaco resistenza
-Igiene
-Vaccini
-Genetica dei batteri e dei virus
-Virus: proprietà distintive
-Infezioni virali: ciclo litico e lisogeno
-Trasduzione, trasformazione e coniugazione
SCIENZE DELLA RIABILITAZIONE (1 CFU):
- evoluzione della professione logopedica in Italia: prime scuole, diploma universitario, profilo professionale, codice deontologico, corso di laurea, prospettiva europea.
- teorie sulla comunicazione: teoria dell'informazione (Shannon e Weaver 1949), teoria degli atti linguistici Austin 1955), teoria delle funzioni linguistiche (Jakobson 1963), assiomi della comunicazione (Watzlawick 1967), principio di cooperazione (Grice 1975), principio di pertinenza (Sperber e Wilson 1986), intenzionalità condivisa (Tomasello 2009).
- livelli di analisi del linguaggio verbale: caratteristiche del linguaggio verbale, fonetica/fonologia, morfologia/sintassi, semantica, pragmatica.
- sviluppo del linguaggio infantile: teoria ambientalista, teoria innatista, teoria interazionista/connessionista, principali tappe dello sviluppo percettivo. principali tappe della comunicazione non verbale, principali tappe della produzione verbale, principali tappe dello sviluppo sintattico, stili di interazione comunicativa.
- patologie del linguaggio – età infantile: disturbi dello sviluppo (disturbi dello spettro autistico, disturbi specifici del linguaggio e dell'apprendimento), disabilità (ipoacusie e sordità, ritardo mentale, disabilità neuromotoria), disfluenze
- patologie del linguaggio – età adulta: afasie, disartrie, disfagie, sordità, disfonie
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Saranno indicati dal Docente all’inizio del corso
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Saranno indicati dal Docente all’inizio del corso
Testi di riferimento: