Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
LETTERATURA ITALIANA
LE38104449, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2018)
LE0606, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ITALIAN LITERATURE
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ATTILIO MOTTA L-FIL-LET/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline linguistiche e letterarie L-FIL-LET/10 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 TOMASI FRANCO (Presidente)
BALDASSARRI GUIDO (Membro Effettivo)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
SELMI ELISABETTA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Una frequenza fruttuosa del corso e uno studio utile per l'esame richiedono i seguenti prerequisiti
- conoscenza della lingua italiana
- conoscenza di alcuni essenziali riferimenti storici e geografici
- capacità di riconoscere i testi letterari e di operare elementari distinzioni di genere
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze:

- conoscere le linee generali della letteratura italiana dalle Origini alla fine del XIX secolo, con particolare riferimento al genere della narrativa breve (novella e racconto);
- conoscere i principali autori italiani di novelle e racconti del medesimo periodo;
- conoscere alcuni dei testi narrativi brevi (novelle o racconti) più significativi degli autori principali, con particolare riferimento a quelli interessati da transcodifiche cinematografiche.

Competenze:

- sapersi orientare nei movimenti e nei fatti più rilevanti della storia della letteratura italiana del periodo;
- saper riconoscere alcuni degli elementi caratterizzanti di testi appartenenti al genere novellistico e del racconto nella letteratura italiana del periodo, con particolare riferimento a quelli interessati da transcodifiche cinematografiche;
- saper analizzare alcune novelle e racconti della letteratura italiana del periodo, con particolare riferimento a quelli direttamente interessati da rapporti di derivazione o di modello rispetto a letterature di altre lingue
Modalita' di esame: Lo studente si presenterà all'esame con una lista dettagliata dei brani scelti in base alle indicazioni del "Contenuto delle attività" e contenuti sulla sua antologia di riferimento, eventualmente integrata con altre antologie (si raccomanda di NON impiegare materiali la cui attendibilità scientifica non sia garantita).
Il punto di partenza per l'esame sarà un testo, scelto dal docente tra quelli contenuti nella lista, di cui lo studente fornirà la spiegazione letterale e l'interpretazione complessiva, collocandolo nella vicenda dell'autore e nel contesto dell'epoca.
Chi fosse impossibilitato a frequentare le lezioni è tenuto a concordare preventivamente con il docente un programma d'esame.

Gli esami si tengono nei due appelli di ciascuna delle tre sessioni: estiva, autunnale e di febbraio. L'iscrizione avviene tramite internet.
ATTENZIONE: l'esame di "Letteratura Italiana" è distinto da quello di "Laboratorio di Italiano", e può essere sostenuto indipendentemente da esso.
Criteri di valutazione: In sede d'esame saranno tenuti in conto i seguenti criteri di valutazione:

- conoscenza delle coordinate storico-geografiche relative agli autori presi in esame;
- capacità di comprensione, analisi e interpretazione di testi letterari appartenenti al genere novellistico e del racconto, di epoche diverse, affrontati a lezione;
- capacità di esporre utilizzando un linguaggio appropriato e alcuni essenziali tecnicismi.
Contenuti: Dalla novella al racconto (fino al cinema)

Il corso è costituito da un modulo iniziale di introduzione allo stesso, con presentazione del programma e indicazioni sul metodo di studio, e da 12 moduli tematici, tendenzialmente di 5 ore ciascuno, di seguito illustrati nei loro contenuti principali.
1. La novella: definizioni e questioni teoriche; preistoria della novella (greci e latini); la novella romanza e i primordi volgari della novella: il "Novellino" e altre raccolte medievali ("Conti di antichi cavalieri"; "Libro dei sette savi"; "Fiore dei filosofi"; "Fiore di virtù"; "Dodici conti morali"; Francesco da Barberino, "Del reggimento e dei costumi delle donne"; I. Passavanti, "Specchio di vera penitenza")
2. Il "Decameron" di Boccaccio: struttura generale, articolazione, lettura, analisi e commento di alcune novelle
3. Il "Decameron": lettura, analisi e commento di alcune novelle
4. Boccaccio al cinema: dal cinema muto al "Decameron" di Pasolini a "Maraviglioso Boccaccio" dei Taviani.
5. Dopo Boccaccio: Giovanni Fiorentino, "Pecorone"; Giovanni Sercambi; Franco Sacchetti, "Trecento novelle"; la novella in versi; la novella umanistica (Piccolomini, Bruni) e la facezia (Bracciolini, Pontano); il Paradiso degli Alberti; il Novellino di Masuccio Salernitano; il Grasso legnaiuolo; il contesto europeo
6. Il Cinquecento: "Belfagor arcidiavolo" di Machiavelli; le "Cene" del Lasca e il Bandello; il Firenzuola; il Doni e la Moral Filosofia; gli "Ecatommiti" di Giraldi Cinzio; le "Piacevoli notti" dello Straparola
7. Basile, "Lo cunto de li cunti": struttura, articolazione; lettura e analisi di alcune fiabe
8. Basile al cinema: da Cenerentola al successo del fantasy.
9. La crisi della novella nel Settecento; l’Ottocento e la codificazione del racconto.
10. Lineamenti della forma breve nel Novecento. Il primo Novecento e il racconto modernista: Pirandello, Tozzi, Gadda, Palazzeschi, Moretti, Svevo. Il secondo Novecento tra realismo e riflessione metaletteraria.
11. Il racconto e il cinema: il racconto cinematografico.
12. Novelle e racconti al cinema.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento prevede:
- lezioni frontali di introduzione al quadro storico, geografico e culturale degli autori e/o dei movimenti presi in esame;
- analisi di testi letterari, compiute anche mediante proiezione di slide;
- eventuale intervento di esperti di singoli argomenti
- spazi di intervento e di discussione da parte degli studenti.
L'apprendimento da parte degli studenti avviene:
- a lezione, mediante l'ascolto e il dialogo con il docente;
- nello studio individuale, guidato dalla bibliografia di riferimento.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Lo studio può essere condotto su una delle antologie sotto menzionate (nn. 1-6) o su altra opera equivalente (un'altra antologia per le scuole superiori), purche' essa sia stata mostrata al docente per tempo.
Gli studenti dovranno inoltre preparare tre saggi a scelta tra quelli menzionati di seguito alle antologie (uno per modulo).
Altra bibliografia sarà fornita durante il corso.
Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare il docente per ottenere l'apposito programma d'esame.
Testi di riferimento:
  • V. De Caprio-S. Giovanardi, I testi della letteratura italiana. Torino: Einaudi Scuola, 1993. voll. 4: I: Dalle Origini al Quattrocento; II: Dal Cinquecento al Settecento; III: L’Ottocento; IV: Il Novecento. Cerca nel catalogo
  • G. Baldi-S. Giusso-G. Zaccaria, Dal testo alla storia, dalla storia al testo. Milano: Paravia-B.Mondadori, 2000. voll. 6 Cerca nel catalogo
  • R. Luperini-P. Cataldi-L. Marchiani-F. Marchese, La scrittura e l'interpretazione. Paalermo: Palumbo, --. voll. 5
  • C. Segre-Cl. Martignoni, Testi nella storia. La letteratura italiana dalle origini al Novecento. Milano: Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, 1991. voll. 4: I: Dalle Origini al Quattrocento; II: Dal Cinquecento al Settecento; III: L’Ottocento; IV: Il Novecento Cerca nel catalogo
  • C. Bologna, P. Rocchi, Rosa fresca aulentissima. Torino: Loescher, 2008. voll.: 1. Dalle Origini a Boccaccio; 2. Umanesimo, Rinascimento e Manierismo; 3. Dal Barocco all'età dei Lumi; 4. Neoclassicismo e Romanticismo Cerca nel catalogo
  • R. Antonelli-M.S. Sapegno, L'Europa degli scrittori. Milano: La Nuova Italia, 2008. voll.: 1a. Dalle origini al Trecento; 1b. Umanesimo e Rinascimento; 2a. Il Seicento e il Settecento; 2b. Il primo Ottocento; 3a. 1860-1900 Cerca nel catalogo
  • V. Branca, Origini e fortuna europea della Griselda, in Boccaccio medievale (1956). Milano: Rizzoli, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Citta' e comunita' sostenibili