Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE
LE33108198, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MEDIEVAL ART
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CRISTINA GUARNIERI L-ART/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ART/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
CANTONE VALENTINA (Membro Effettivo)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Il Corso di Studio non prevede propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente dovrà:
1) conoscere lo sviluppo della storia dell’arte medievale in Europa dall’Alto medioevo al Trecento, con particolare riferimento alle opere poste nella penisola italiana;
2) essere consapevole dei problemi di periodizzazione e di metodo;
3) aver acquisito una terminologia specifica ed essere in grado di leggere un’opera d’arte, mettendone in luce gli aspetti tecnici, i particolari iconografici e i principali riferimenti critici agli autori e ai committenti;
4) saper collocare autonomamente un’opera d’arte non nota entro coordinate cronologiche e geografiche precise.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale e si baserà:
1) sulla discussione di una o più delle tematiche affrontate durante le lezioni;
2) sul riconoscimento e commento delle immagini presentate a lezione.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
3) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:
1. Inquadramento storiografico, programma e obiettivi del corso.
2. Il ruolo dell’artista nel Medioevo e la rappresentazione del potere.
3. Spazi architettonici e decorazione: i programmi iconografici, i sistemi decorativi, l’illusionismo.
4. Tecnica e stile, conservazione e restauro.
5. L’analisi dei manufatti, la ricostruzione dei contesti.
6. Le invasioni barbariche, l’arte dei longobardi.
7. Visita al tempietto di Cividale.
8. La renovatio carolingia.
9. L’arte degli Ottoni.
10. La rinascita dell’anno Mille.
11. Romanico europeo, Romanico padano.
12. Il Romanico in Toscana.
13. Il Meridione e la Sicilia normanna, secoli XI-XII.
14. Venezia nei secoli XI-XIII, tra Oriente e Occidente.
15. Genesi e sviluppo del gotico europeo nel Duecento.
16. L’architettura dei Cistercensi e i cantieri di Benedetto Antelami.
17. Dalla cultura federiciana a Nicola Pisano.
18. L’eredità di Nicola: Giovanni Pisano e Arnolfo di Cambio.
19. La pittura nel Duecento e la questione greca.
20. Forma e funzione: sviluppo della pala d’altare, dal paliotto al polittico.
21. Il rinnovamento nella pittura: da Cimabue a Duccio.
22. La centralità di Assisi e origine della rivoluzione giottesca.
23. Itinerari di Giotto e la nascita delle scuole regionali.
24. Giotto a Padova.
25. Visita alla cappella Scrovegni.
26. Il ruolo di Siena e di Avignone nel Trecento.
27. Venezia mundus alter.
28. Visita alle Gallerie dell’Accademia di Venezia.
29. La seconda metà del Trecento a Padova: i grandi cicli ad affresco.
30. Guariento e la Reggia carrarese.
31. Visita alla cappella della Reggia con gli affreschi di Guariento.
32. Jacopo Avanzi e Altichiero nella cappella di San Giacomo.
33. Altichiero nell’Oratorio di San Giorgio.
34. Visita alla cappella di San Giacomo e all’Oratorio di San Giorgio.
35. Percorso di Giusto de’ Menabuoi: dalla formazione lombarda agli affreschi padovani.
36. Visita al Battistero di Padova
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento è basato su lezioni frontali, durante le quali saranno proiettate e discusse le immagini dei monumenti e delle opere d'arte oggetto del corso. Le lezioni potranno essere integrate da visite guidate a monumenti o collezioni d'arte attinenti agli argomenti del corso.
Si cercherà sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Se la numerosità della classe lo consentirà è prevista una parte finale di tipo seminariale.
La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I powerpoint presentati a lezione saranno caricati nella pagina Moodle del Corso.
Nella pagina Moodle verranno inoltre caricate ulteriori indicazioni sulla bibliografia d'esame e su quella utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati.
I libri e i saggi indicati in bibliografia sono tutti disponibili nella Biblioteca di Scienze dell'Antichità, Arte e Musica del Liviano.
Testi di riferimento:
  • A. Pinelli, Le ragioni della bellezza. 2. Dalla tarda antichità a Giotto. Torino: Loescher, --. (manuale VERSIONE ROSSA; sono escluse le pagine 1-74) Cerca nel catalogo
  • D. Benati, Jacopo Avanzi e Altichiero a Padova, in Il secolo di Giotto nel Veneto, a cura di G.Valenzano, F. Toniolo. Venezia: Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 2007. pp. 385-415
  • A.M. Spiazzi, Giusto de’ Menabuoi a Padova, in Il secolo di Giotto nel Veneto, a cura di G.Valenzano, F. Toniolo. Venezia: Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 2007. pp. 369-383
  • F.F. D’Arcais, Altichiero e Avanzo. La cappella di San Giacomo. Milano: Electa, 2001. Cerca nel catalogo
  • L. Baggio, Storia e arte nell'oratorio di San Giorgio, in Altichiero da Zevio nell'Oratorio di San Giorgio. Padova: Associazione Centro Studi Antoniani, 1999. pp. 17-31
  • L.Bellosi, Da Cimabue a Giotto, in Lezioni di Storia dell'Arte. Il Mediterraneo dall'antichità alla fine del Medioevo. Milano: Skira, 2001. pp. 295-315
  • Z. Murat, Guariento. Milano: Silvana Editoriale, 2016. pp. 26-39; 69-72; 91-93; 132-147 Cerca nel catalogo