Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
STORIA DELLA PEDAGOGIA ED EDUCAZIONE COMPARATA
SFO2042687, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum SCIENZE DELL'EDUCAZIONE [002PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF PEDAGOGY AND COMPARATIVE EDUCATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2019-SF1333-002PD-2018-SFO2042687-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CARLA CALLEGARI M-PED/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2019/20 01/10/2019 30/11/2020 CALLEGARI CARLA (Presidente)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZAGO GIUSEPPE (Membro Effettivo)
6 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 CALLEGARI CARLA (Presidente)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZAGO GIUSEPPE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Al fine di seguire l'insegnamento con profitto sono necessarie le seguenti conoscenze e competenze:
- nozioni di pedagogia generale e sociale
- nozioni di storia moderna e contemporanea
- capacità di leggere un testo storico e storico-comparativo e cogliere le informazioni principali
- capacità di organizzare le conoscenze e strutturarle logicamente
- capacità di orientarsi criticamente nelle problematiche della modernità
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso, lo studente sarà in grado di:
- definire l’epistemologia e la metodologia della storia della pedagogia e dell’educazione
- analizzare il pensiero di singoli autori trattati durante il corso
- identificare le teorie delle correnti pedagogiche più importanti del Novecento
- analizzare e sintetizzare fonti storico-pedagogiche
- definire l'epistemologia e la metodologia della pedagogia comparata, ripercorrerne la storia e indicarne le finalità
- padroneggiare gli essenziali strumenti teorici ed empirici per una analisi pedagogico-comparativa
- conoscere le molteplici attività da svolgere all’interno della comparazione pedagogico-educativa
- organizzare un’esposizione personale sui contenuti storici e storico-comparativi presentati
- dibattere esprimendosi adeguatamente con la terminologia scientifica acquisita
Modalita' di esame: L’esame si svolgerà in forma orale
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà:
- sulla comprensione e la padronanza dei contenuti, soprattutto in riferimento all'epistemologia e alla metodologia della disciplina, e dello specifico linguaggio
- sulle capacità espositive
- sul senso critico del candidato in merito agli argomenti affrontati
- sull'autonomia di giudizio rispetto ai problemi storico-pedagogico-comparativi affrontati a lezione e nei testi di riferimento
Contenuti: - presentazione dell'epistemologia e del metodo della storia della pedagogia e dell’educazione
- analisi delle principali correnti pedagogiche e dei principali autori del Novecento
- costruzione di percorsi pedagogici nel Novecento
- La diversità: itinerari storici
- presentazione dell'epistemologia e del metodo della storia della pedagogia comparata
- analisi storica delle prospettive teoriche e metodologiche comparate in ambito pedagogico
- analisi dell'aspetto deontologico del lavoro di comparazione
- esempi di comparazione storico-pedagogica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: -Le lezioni frontali tenderanno ad illustrare i concetti portanti del corso e ad offrire le chiavi di lettura dei volumi adottati.
-La lettura di documenti storici e legislativi sarà finalizzata alla comprensione degli eventi pedagogici e alla comparazione pedagogica
-Le discussioni tenderanno a suscitare, unitamente all'analisi dei documenti, le capacità di lettura critica, le capacità espositive e le abilità necessarie ad uno studio personale e a comprendere la comparazione soprattutto in ambito storico
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I volumi in bibliografia saranno integrati con gli appunti dalle lezioni.
Per gli studenti frequentanti le indicazioni sul materiale di lavoro relativo alla pedagogia comparata saranno fornite a lezione.
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a concordare il programma con la docente,soprattutto per la parte relativa alla pedagogia comparata.
Testi di riferimento:
  • 1) G. Zago, Percorsi della pedagogia contemporanea. Milano: Mondadori, 2013. Cerca nel catalogo
  • 2) Gecchele M. Dal Toso P., Educare alla diversità. Itinerari storici. Firenze: ETS, 2019. Cerca nel catalogo
  • 3) N. Barbieri, A. Gaudio, G. Zago, Manuale di educazione comparata. Brescia: La Scuola, 2016. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Working in group
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Poverta' Zero Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze Agire per il clima Pace, giustizia e istituzioni forti