Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
Insegnamento
FISICA 1
INP8083376, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
IN1840, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYSICS 1
Sito della struttura didattica http://icm.dii.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Fisica e chimica FIS/01 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 1.0 24 1.0
LEZIONE 11.0 88 187.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Syllabus
Prerequisiti: È fondamentale la conoscenza di elementi di matematica e calcolo di base: funzioni trigonometriche, esponenziali e logaritmiche,i concetti di derivazione e integrazione.
È richiesta la capacità di calcolare di integrali e derivate di semplici funzioni polinomiali, trigonometriche, esponenziali e logaritmiche.
È propedeutica la conoscenza di concetti elementari di algebra vettoriale e di elementi riguardanti lo studio di funzioni elementari nel piano x-y
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente acquisirà conoscenze fondamentali di meccanica classica applicati allo studio del punto materiale, dei sistemi di punti materiali e del corpo rigido. Verrà proposta l'acquisizione di concetti di base di elettrostatica.
Verrà sviluppata la capacita' di:
a) individuare le grandezze e le leggi fondamentali che governano i processi fisici a partire da esempi sperimentali e osservazioni di fenomeni naturali e
b) di applicare le conoscenze acquisite e le relative approssimazioni alla soluzione di semplici problemi.
Attraverso esperienze di laboratorio in piccoli gruppi e dimostrazioni guidate lo studente acquisirà esperienza sulle misure di grandezze fisiche e sulla loro analisi.
Agli studenti verranno proposti elementi di base riguardanti tecniche di presentazione e comunicazione di risultati scientifici.
Modalita' di esame: a) Prova scritta obbligatoria contenente:
- problemi a risposta aperta;
- domande di teoria con risposte a scelta multipla.

b) Prova orale (colloquio) facoltativa/obbligatoria a seconda dell'esito della prova scritta

In generale la prova d'esame avrà lo scopo di verificare le seguenti abilità dello studente:
- capacità di comprendere e discutere problemi relativi al programma svolto;
- comprensione delle basi teoriche illustrate durante il corso;
- capacità di esposizione dei risultati degli esercizi.
Criteri di valutazione: Capacità di comprendere, risolvere e presentare la soluzione di problemi di fisica ispirati alle tematiche discusse durante il corso.
Capacità di comprendere ed esporre gli elementi fondamentali del programma.
Contenuti: Brevi richiami di elementi di algebra vettoriale. Vettori.
Grandezze fisiche, unità di misura.
Cinematica del punto: moto rettilineo.
Cinematica del punto: moto nel piano.
Dinamica del punto: le leggi di Newton.
Dinamica del punto: lavoro, energia e momenti.
Moti relativi.
Dinamica dei sistemi di punti materiali.
Dinamica del corpo rigido.
Fenomeni d'urto.
Cenni sull'oscillatore armonico.
Cenni di gravitazione.
Elementi di elettrostatica: forza di Coulomb, campo elettrico e potenziale (e loro calcolo per particolari distribuzioni di carica), energia del campo elettrostatico, legge di Gauss, conduttori.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali di teoria.
Lezioni frontali dedicate alla soluzione di problemi ed esercizi.
Dimostrazioni guidate in aula Rostagni.
Esecuzione (in piccoli gruppi) di semplici esperimenti in laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Libro di testo.
Materiale messo a disposizione dal docente nel sito moodle.
Testi di riferimento:
  • Mazzoldi, Nigro, Voci, Elementi di Fisica. Napoli: Edises, 2013. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Story telling
  • Problem solving
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • KAHOOT, OPENBOARD

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Energia pulita e accessibile Agire per il clima