Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA)
Insegnamento
LINGUISTICA E FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO
MEP5071797, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2018)
ME1849, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 7.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LINGUISTICS AND PHILOSOPHY OF LANGUAGE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2018)

Docenti
Responsabile DAVIDE BERTOCCI L-LIN/01
Altri docenti MARIO D'ANGELO
JACOPO GARZONIO L-LIN/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze della logopedia L-LIN/01 3.0
CARATTERIZZANTE Scienze della logopedia M-FIL/05 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze interdisciplinari L-LIN/01 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo trimestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 7.0 70 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 07/12/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Le normali conoscenze e competenze logico-linguistiche acquisite alla scuola superiore
Conoscenze e abilita' da acquisire: LINGUISTICA GENERALE: Conoscenza dei contenuti fondamentali della disciplina e dei suoi metodi; consapevolezza dell’esistenza di principi generali del linguaggio umano che hanno ricadute nel comportamento linguistico, anche patologico; capacità di identificare le ricadute di fenomeni linguistici negli ambiti della realtà.

MORFOLOGIA E SINTASSI:Analisi sintattica e morfologica

SEMIOTICA E SEMANTICA:Lo studente avrà acquisito delle competenze meta-linguistiche: in particolare, avendo conosciuto alcune teorie semantiche e alcune teorie pragmatico-semiotiche, sarà consapevole di ciò in cui consiste conoscere il significato delle espressioni linguistiche e sarà consapevole di quali sono i meccanismi con cui nella comunicazione si può risalire da cio che è detto a ciò che è implicito, o implicato, o presupposto da ciò che è detto.
Modalita' di esame: esami scritti, con domande aperte e semiaperte, esercizi guidati
Criteri di valutazione: LINGUISTICA GENERALE:Verrà valutata la padronanza del lessico scientifico, l’acquisizione delle nozioni principali, la capacità di applicare le nozioni teoriche in analisi o commento di dati linguistici

MORFOLOGIA E SINTASSI:Conoscenza della struttura della frase e della parola; uso della terminologia specifica; analisi elementare, anche di produzioni patologiche.

SEMIOTICA E SEMANTICA:Conoscenza dei contenuti; precisione terminologica; competenze logiche; capacità di analisi e di sintesi.
Contenuti: LINGUISTICA GENERALE:
La prima lezione sarà dedicata a un’introduzione generale della
disciplina, nella quale saranno messi in rilievo i seguenti aspetti:
cosa significa studiare scientificamente il linguaggio, distinzione
tra lingua e linguaggio, origini della linguistica. Successivamente
verranno introdotti i contenuti fondamentali del pensiero Saussuriano,
in modo da recuperare alcune nozioni che sono tuttora indispensabili
nello studio linguistico (lezioni II). Si affronteranno poi (lezione
III-IV) i temi principali legati alla prospettiva Chmoskiana sul
linguaggio (innatismo, grammatica universale, problema di Platone,
dipendenza della struttura) che saranno preparatori allo studio
specifico nei moduli di Morfologia e sintassi e di Neurolinguistica.
Integreremo queste riflessioni più teoriche con la presentazione di
aspetti fondamentali della tipologia linguistica, cioè quella parte
della linguistica che lavora con la comparazione estesa di lingue
lontane e diverse tra loro.
Per dare una panoramica più completa della complessità del
fenomeno-lingua, l’ultima parte del corso sarà dedicata alla
variazione linguistica: si introdurranno così le nozioni basiche di
sociolinguistica (V-VI) e di dialettologia (lezioni VII-VIII). Infine
vedremo alcuni cenni su problemi legati all’organizzazione del
lessico, e del suo cambiamento (IX). Almeno una lezione sarà dedicata
a riepiloghi, ripasso, esercitazione (lezione X).

MORFOLOGIA E SINTASSI:
la struttura della frase e della parola; principi e parametri della variazione linguistica; l'ipotesi della grammatica generativa/universale/innata; merge e agree; lessico e tratti; le interfacce; grammatica formale e agrammatismo.


SEMIOTICA E SEMANTICA:
1. Che cos'è il linguaggio
2. Che cos'è la competenza linguistica
3. Che cos'è il significato
4. Segni e simboli
5. Nomi e descrizioni
6. Riferimento, denotazione, designato
7. La conoscenza del significato
8. La competenza semantica lessicale
9. Gli atti linguistici
10. La comunicazione
11. I modelli della comunicazione classici e quelli inferenziali
12. Il Principio di Cooperazione e le Massime Conversazionali
13. Ciò che è detto e ciò che è inteso; l’esplicito e l’implicito
14. Le implicature, le implicazioni e le presupposizioni
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali;

L'insegnamento viene erogato attraverso lezioni frontali e, ovviamente, anche attraverso la discussione in aula: ciò risponde all'obbiettivo formativo di accrescere le competenze meta-linguistiche degli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: LINGUISTICA GENERALE:
Appunti delle lezioni
Ulteriori indicazioni saranno date di volta in volta

MORFOLOGIA E SINTASSI:
Appunti delle lezioni
- Giorgio Graffi 2013. Che cos'è la grammatica generativa. Roma: Carocci.
- Paolo Chinellato 2007. Lezioni di linguistica clinica. Venezia: Cafoscarina.

SEMIOTICA E SEMANTICA:
Saranno sicuramente utili per gli studenti gli appunti da loro presi durante le lezioni.
Pubblicazioni:
D'ANGELO M. (2001), “Veri nomi e vere descrizioni”, in Fava E. (a cura di), Teorie del significato e della conoscenza del significato, Unicopli.
Testi di riferimento: