Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA INDUSTRIALE
Insegnamento
CHIMICA ORGANICA 1
SCN1035873, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
CHIMICA INDUSTRIALE
SC1157, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ORGANIC CHEMISTRY PART 1
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIULIA MARINA LICINI CHIM/06

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SCN1035873 CHIMICA ORGANICA 1 GIULIA MARINA LICINI SC1156

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline Chimiche CHIM/06 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 20 30.0
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza della Tavola Periodica degli Elementi e del suo significato; conoscenza di base sulla termodinamica e cinetica che regolano un processo chimico. legame chimico e strutture di Lewis; reazioni acido-base, teoria del VB e MO; orbitali ibridi del carbonio
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso gli studenti dovranno:
(1) aver compreso gli aspetti generali più importanti che sono alla base della chimica dei composti organici (atomi che interessano la chimica organica e loro struttura elettronica, legami e struttura delle molecole, nomenclatura, interazioni acido- base, interazioni nucleofilo-elettrofilo, concetti di base che riguardano i meccanismi delle reazioni organiche, stereochimica)
(2) aver capito i principi che governano la reattività e le proprietà delle più comuni classi di composti organici monofunzionali e la trasformazione di gruppi funzionali e formazione di legami C-C attraverso sintesi multistadio.
Modalita' di esame: L’esame di chimica organica 1 consiste in una prova scritta costituita da domande a risposta multipla e/o a risposta aperta, eventualmente integrati da colloqui orali. Durante il corso potranno essere effettuate delle prove di accertamento in itinere
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla comprensione degli argomenti svolti, sull'acquisizione dei concetti proposti e sulla capacità di applicarli alla sintesi di strutture molecolari organiche monofunzionali.
Contenuti: Strutture atomiche e molecolari;
Nomenclatura. Regole base per denominare composti organici semplici: alcani, cicloalcani, alogenuri, nitroalcani, eteri, tioeteri, alcheni, alchini, composti aromatici, acidi carbossilici e derivati, chetoni/aldeidi.
Orbitali molecolari, Ibridizzazione, legame chimico (sigma, pi-grego), struttura delle molecole organiche tridimensionale, legami non covalenti e proprietà fisiche (punto fusione e ebollizione, solubilità).
Conformazione delle molecole organiche: alcani e cicloalcani. Stereochimica. Simmetria, chiralità e stereogenicità. Descrittori di configurazione assoluta e relativa.
Reazioni organiche e meccanismi di reazione.
Sostituzioni nucleofile ed eliminazioni di alogenuri alifatici e alcoli (SN1, SN2, E1, E2): meccanismo e stereochimica. Carbocationi, riarrangiamenti.
Addizione elettrofila a legami π regiochimica e stereochimica, meccanismi: addizione di acidi di Brønsted, reazioni che coinvolgo stati di transizione ciclici. Reazioni di riduzione e ossidazione di doppi/tripli legami e alcoli. Concetti di basi di sintesi organica, approccio retrosintetico, sintesi multistadio.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: il corso prevede lezioni frontali ed esercitazioni in aula. Saranno inoltre svolti test di autovalutazione al termine degli argomenti e simulazioni in classe del compito finale. Potranno anche essere svolte lezioni in lingua veicolari da docenti madrelingua (Inglese)
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Slides di lezione e dispense del docente e-learning (MOODLE DISC) http://www.chimica.unipd.it
Testi di riferimento:
  • Janice Gorzynsky Smith, Organic Chemistry, Fifth Edition. --: McGraw Hill Education, 2017.
  • D. E. Klein, Organic Chemistry, 3rd Edition. USA: Wiley, 2017. e-book Cerca nel catalogo
  • Paula Y. Bruice, Chimica Organica, terza Edizione. --: EDIses, 2017. Cerca nel catalogo
  • D.E. Klein, Organic Chemistry, 2nd Edition. USA: Wiley, 2015.
  • D.E. Klein, Organic Chemistry, Student Study Guide and Solution Manual, 2nd Edition. USA: Wiley, 2015.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Story telling
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Industria, innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili