BROTTO DENIS

Recapiti
Posta elettronica
3cf73f72b5462e48420f8c0ac44af676
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Telefono 0498274920
Qualifica Ricercatore a tempo determinato di tipo B
Settore scientifico L-ART/06 - CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
Il ricevimento studenti è sospeso dal 26 luglio al 23 agosto 2018 compresi.
Riprenderà lunedì 27 agosto alle ore 12.30 (si ricorda di inviare preventivamente una email per chiedere l'incontro).

Orario di ricevimento
Giovedì dalle 12:00 alle 13:00 Studio del docente - Palazzo Maldura, II° piano Gli studenti sono pregati di inviare una email al docente per fissare l'incontro con almeno due giorni di anticipo.
(aggiornato il 19/07/2018 14:35)

Curriculum Vitae
Denis Brotto è ricercatore (L-ART/06) e docente di Cinema e nuove tecnologie all'Università di Padova. Nel 2010, presso la stessa Università, ha conseguito un PhD in Storia e critica dei beni artistici, musicali e dello spettacolo.
Dal 2015 è docente presso il Master di sceneggiatura "Carlo Mazzacurati".

Dal 2008 ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali e ha pubblicato un ampio numero di saggi in merito alle seguenti linee di ricerca:
-Nuove tecnologie digitali;
-Iconologia del Cinema;
-Teorie dei nuovi media;
-Relazioni intertestuali tra linguaggio cinematografico e letteratura.
-Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico;
-Teorie della comunicazione di massa
-Cinema e nozione d'autore in Aleksandr Sokurov, Michael Haneke, Agnès Varda, Nuri Bilge Ceylan, Marco Bellocchio, Joseph Losey, Laurent Cantet, Lech Majewski, Jean Vigo, François Truffaut, Francesco Rosi, Ermanno Olmi.

Nel 2010 ha pubblicato "Osservare l’incanto. Il cinema e l’arte di Aleksandr Sokurov”, prima monografia italiana dedicata a Sokurov. Nel 2012 ha pubblicato i volumi “Il cinema in pixel” e “Trame digitali” sul rapporto tra cinema e nuove tecnologie.
Nel 2018 ha pubblicato il libro "Jean Vigo", una nuova prospettiva di studio dedicata all'autore francese.
Ha sviluppato alcune ricerche di carattere internazionale condotte presso l'archivio personale di Aleksandr Sokurov a San Pietroburgo, presso l'IRI (Institut de Recherche et de l'Innovation) del Centre Georges Pompidou di Parigi e presso il John Berger's Archive della British Library di Londra.

Accanto alla ricerca teorica, ha sviluppato inoltre una ricerca pratica attraverso la creazione di video e documentari. Ha realizzato i documentari "Patrice Leconte" (2010), "La Pièce" (2011) e l'innovativa video installazione "Esedra. Generazione va, generazione viene" (2015) per il Museo della Padova Ebraica.
Infine è stato membre del collettivo Ipotesi Cinema diretto dal regista Ermanno Olmi e dal 2004 ha collaborato con importanti musei e istituzioni, tra i quali la Galleria d'arte la Triennale di Milano, il Museo Mart di Rovereto, la Condenast di Milano, il Teatro Stabile del Veneto "Carlo Goldoni", l'Académie de France di Roma, e il Museo della Padova Ebraica.

Aree di ricerca
LINEE DI RICERCA:

-Nuove tecnologie digitali:
Relazione tra linguaggio cinematografico e nuove tecnologie digitali, analizzando i principali sviluppi avvenuti nel contesto della narrazione filimica, dell'estetica della rappresentazione e dei differenti aspetti tecnici concernenti l'industria cinematografica.

-Iconologia del Cinema:
dall'analisi pre-iconografica allo studio iconologico del testo filmico; il ruolo del simbolico all'interno della rappresentazione; il rapporto tra spazio museale e narrazione filmica; le relazioni tra linguaggio dell'arte e cinema;

-Teorie dei nuovi media:
Cinema come medium e relazione storica con i media di massa (radio, tv, internet, social media);

-Relazioni intertestuali tra linguaggio cinematografico e letteratura:
questo ambito di ricerca si è sviluppato attraverso lo studio dell'opera di numerosi autori quali Aleksandr Sokurov, Marco Bellocchio, François Truffaut, Ermanno Olmi, John Berger, Andrea Zanzotto.

-Cinema e nozione d'autore:
European Cinema Studies (Aleksandr Sokurov, Lech Majewski, Avi Mograbi, Nuri Bilge Ceylan);
French Cinema Studies (Jean Vigo, François Truffaut, Laurent Cantet, Michael Haneke, Agnès Varda, Patrice Leconte, Joseph Morder, Jean-Claude Rousseau, Jean-Daniel Pollet);
Italian Cinema Studies (Marco Bellocchio, Francesco Rosi, Ermanno Olmi, Giuseppe De Santis, Roberto Rossellini, Michelangelo Antonioni, Federico Fellini).

-Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico:
la costruzione del testo fimico dal concetto di creazione (sceneggiatura, regia, montaggio); l'evoluzione storica del linguaggio cinematografico; il pensiero filmico e la connessione con il reale.

-Ricerca pratica:
collaborazioni con importanti musei e istituzioni (La Triennale di Milano, Mart di Rovereto, Condenast di Milano).
Realizzazione di video e documentari, tra i quali “Patrice Leconte” (2010), “La Pièce” (2011), presentato a numerosi festival tra cui il Festival du cinéma italien di Annecy 2012, e realizzazione della videoinstallazione "Esedra. Generazione va, generazione viene" (2015) per il Museo della Padova ebraica.

Pubblicazioni
Selezione delle pubblicazioni più significative:

Monografie:

-BROTTO D. (2018). Jean Vigo. MILANO: MIMESIS
-BROTTO D. (2012). Trame digitali. Cinema e nuove tecnologie. VENEZIA: MARSILIO
-BROTTO D. (2012). Il cinema in pixel. Mutazioni tecniche nella creazione filmica. PADOVA: UNIPRESS
-BROTTO D. (2010). Osservare l’incanto. Il cinema e l’arte di Aleksandr Sokurov. ROMA: ENTE SPETTACOLO


Curatele:

-(2018) François Truffaut. La letteratura al cinema. VENEZIA: MARSILIO
-(2015) Studi novecenteschi, n. 90: “La scena del moderno: la città nel cinema e nel romanzo”. PISA-ROMA: FABRIZIO SERRA EDITORE
-(2014) Lo stato delle cose 2013. PADOVA: CLEUP
-(2012) Marco Bellocchio. L’inquietudine di un sogno. UDINE: CEC


Saggi su libro:

-(2018) “Lo stupore negli occhi dell’altro”; John Berger e l’immagine del desiderio. In: ANDREA RABBITO, La cultura visuale del ventunesimo secolo. Cinema, teatro e new media. p. 135-150. MILANO: MELTEMI
-(2018) L’eredità di Ipotesi Cinema. In: COSTA, LAVARONE, POLATO, Veneto 2000: il cinema. p. 102-106. VENEZIA: MARSILIO
-(2018) L’immagine e la fiamma. “La camera verde” e il luogo del racconto. In: DENIS BROTTO, François Truffaut. La letteratura al cinema. p. 52-66. VENEZIA: MARSILIO
-(2015) Ritratti e documentari. In: ANTONIO COSTA, Carlo Mazzacurati. p. 138-148. VENEZIA: MARSILIO
-(2014) Tenebre in luce. Le opere di Ceylan e Reygadas. In: AA.VV., Lo stato delle cose 2013. p. 27-36, PADOVA: CLEUP
-(2012) I colori dell’immagine. Modi del realismo digitale. In: AA.VV., Lo stato delle cose 2012. p. 18-29, TORINO: KAPLAN
-(2012) Jour après jour. L’autoritratto incompiuto e altri casi di autoportrait digitali. In: CATERINA VIRDIS LIMENTANI, NOVELLA MACOLA. Tempo e ritratto. La memoria e l’immagine dal Rinascimento a oggi. P. 271-282, PADOVA: IL POLIGRAFO
-(2011) Entre les murs. In: GIORGIO TINAZZI. Il cinema francese attraverso i film. p. 245-262, ROMA: CAROCCI
-(2010) Uomini verso l'oblio nell'ultimo Losey: La truite e Steaming. In: LUCIANO DE GIUSTI. Senza re, senza patria. p. 190-198, MILANO: IL CASTORO
-(2010) L’esthétique du journal intime numerique. Jean-Claude Rousseau et Agnès Varda. In: FRANCESCO CASETTI, JANE GAINES, VALENTINA RE. Dall'inizio, alla fine. In the very beginning, at the very end. p. 403-408, UDINE: FORUM
-(2008) Ritrovare l'identità. Aleksandra, o del riconoscersi. In: AA.VV.. Identità e disgregazione. Frammenti dal cinema contemporaneo. p. 69-84, ROMA: ENTE SPETTACOLO


Saggi su riviste:

-(2017) Domani è un’altra notte. Assenza e rievocazione in “Noche” di Leonardo Brzezicki, p. 25-32. RIVISTA DI PSICOLOGIA ANALITICA, n. 44
-(2016) Il mito dell’ombra. Figure dell’oscurità nel contemporaneo, p. 128-140. FATA MORGANA, n. 29
-(2016) “L’Atalante”. L’amore come forma di enigma, p. 22-23. EIDOS, n. 33
-(2015) La modernità come attesa. Disincanti urbani nel cinema italiano degli anni Cinquanta, p. 347-361. STUDI NOVECENTESCHI, n. 90
-(2015) “Piccola patria”. L’affievolirsi dei corpi, p. 40-41. EIDOS, n. 35
-(2014) L’adiacenza e il presagio. Il paesaggio nel cinema digitale, p. 131-142. IMAGO
-(2013) La visione del reale. John Berger e la costruzione dell’immagine, p. 71-80. FATA MORGANA, vol. 21
-(2013) A Digital Way for Film Studies & Soundscape Retrieval, p. 150-156. CINERGIE, n. 3
-(2012) Dentro la bellezza del male, p. 11-14. CINEFORUM, n. 509

Insegnamenti dell'AA 2018/19
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
IF0314 COMUNE SUP8083766 6 I Secondo
semestre
ITA DENIS BROTTO
IF0315 COMUNE SUP8083478 9 I Secondo
semestre
ITA DENIS BROTTO
LE0615 COMUNE SUP7080797 6 I Secondo
semestre
ITA DENIS BROTTO
LE0606 COMUNE SUP6075178 3 I Annuale ITA DENIS BROTTO


Altre attività di cui il docente è responsabile per l'AA 2018/19
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
LE0615 COMUNE SUP6075178 3 I Annuale ITA DENIS BROTTO
IF0315 COMUNE LEM0019468 6 I Annuale ITA DENIS BROTTO
IF0315 COMUNE LEM0018443 3 I Annuale ITA DENIS BROTTO
IF0315 COMUNE LEM0019380 3 I Annuale ITA DENIS BROTTO