BALDISSIN GIOVANNA

Recapiti
Posta elettronica
5b274ff0464b11356cda86d4f1d40370
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Telefono 0498274636
Qualifica Ricercatore universitario confermato
Settore scientifico L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
Il ricevimento del 4 luglio è sospeso. Il ricevimento di mercoledì 11 luglio è spostato a giovedì 12 luglio


Il corso di Storia delle Arti applicate e dell'oreficeria 2017-2018 avrà inizio il 12 ottobre, h. 12.30-14.30 in aula STO3.

Le azioni proseguiranno con il seguente orario, nella stessa aula:
mercoledì, h, 13.30-14.30
giovedì e venerdì, h. 12.30-14.30







Su Moodle sono stati caricati i PowerPoint del corso 2015-2016, validi anche per il corso 2016-2017.
Spedire una mail alla docente per la pw di accesso





Orario di ricevimento
Mercoledì dalle 10:30 alle 13:30 Studio docente (n. 13), Liviano, primo piano
(aggiornato il 28/06/2013 15:59)

Curriculum Vitae
La docente ha orientato l'attività di ricerca verso ambiti diversi, al fine di sondare la cultura artistica del Rinascimento veneto nelle sue diverse manifestazioni. I tre filoni principali sono qui elencati secondo l’ordine cronologico di inizio. 1. La storia del patrimonio artistico veneto, con particolare riguardo alla costituzione delle raccolte del Museo Civico e del Museo Antoniano di Padova. 2. Lo studio della pittura veronese del Cinquecento. 3. La problematica delle arti applicate, la produzione di oreficerie di uso liturgico, l’esecuzione di suppellettili, degli apparati e delle tarsie nella basilica del Santo; la produzione di beni di lusso di ambito profano, in particolare nel corso del Rinascimento.
Lo svolgimento dell'insegnamento di Storia delle arti applicate e dell'oreficeria ha orientato la ricerca verso lo studio di generi diversi delle produzione artistica, generalmente facenti parte di settori trascurati, quali lo stucco, il legno e soprattutto l'oreficeria, ambito in cui si sono concentrate le ultime ricerche, con una indagine parallela sui manufatti e sui documenti d'archivio. In questo ambito si devono alle ricerche della scrivente l'identificazione delle principali botteghe aurificiarie padovane nel Quattrocento; l'individuazione dei prodotti; gli orientamenti del gusto al momento dello schiudersi della nuova stagione rinascimentale e mantegnesca dell'arte.
Un ricerca sui documenti d’archivio, è stata condotta al fine di consentire una effettiva comprensione della decorazione della sacrestia di Santa Maria in Organo a Verona, lodata da Vasari come la più bella d’Italia. E’ stato invece dato alle stampe un volume costituente il primo esempio di indagine su un settore della miniatura tarda, dal Cinquecento al Settecento, assolutamente sguarnito di studi. Tale indagine è relativa a un gruppo di diplomi di laurea miniati, eseguiti da artefici incardinati nelle strutture dell’Università di Padova. Studi successivi hanno dato origine a volumi monografici sul patrimonio di suppellettili liturgiche della basilica del Santo, sull'allestimento degli ambienti di studio dei letterati del Trecento e del Quattrocento e sui bei lusso nel Quattrocento che costituiscono oggi la tematica principale di ricerca, volta all'esplorazione della produzione aurificiaria profana, in connessione con il culto per l'antico che caratterizza l'Italia del Quattro-Cinquecento, per un totale di circa 150 pubblicazioni.

Comitato scientifico delle mostre
-Parole dipinte. La miniatura a Padova dal Medioevo al Settecento, Padova 1999
-Calligrafia di Dio. La miniatura celebra la parola, Praglia 1999
-Giotto e il suo tempo, Padova 2000
- Mantegna e Padova 1445-1460, Padova 2006
Organizzazione di Convegni
-La lunetta di Andrea Mantegna al Santo. Arte e cultura, Padova, Basilica del Santo, 22 maggio 1998
-Per Raimondo Callegari. La ricollocazione della tarsia di Pierantonio degli Abbati, Padova, Basilica del Santo 25 maggio 1999
-La pala di Carpaccio del convento di S.Francesco di Pirano, Padova, basilica del Santo, 18 maggio 2000
-Cultura, arte e committenza al Santo nel Trecento, Padova, basilica del Santo, Sala dello studio teologico 24-26 maggio 2001
-Cultura, arte e committenza al Santo nel Quattrocento, Padova, basilica del Santo, Sala dello studio teologico 25-26 settembre 2009
-Gianmatteo Giberti vescovo di Verona (1495-1543), Verona, Salone dei Vescovi 2-3 dicembre 2009

Aree di ricerca
L'oreficeria e le arti suntuarie, in particolare dell'area veneta, nel tardo Medioevo e nel Rinascimento,
La pittura veronese del Cinquecento;
La storia del collezionismo e della genesi dei musei veneti.

Pubblicazioni


Pubblicazioni del docente in PDF: 5B274FF0464B11356CDA86D4F1D40370.pdf

Insegnamenti dell'AA 2018/19
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
LE0609 COMUNE LE04108566 6 I Primo
semestre
ITA GIOVANNA BALDISSIN