ROVERI ANTONELLA

Recapiti
Posta elettronica
Aa368d1a3d2a8379c65f6403ad95dc8c
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento di Medicina Molecolare
Telefono 0498276102
Qualifica Ricercatore universitario confermato
Settore scientifico BIO/10 - BIOCHIMICA
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Orario di ricevimento
Complesso Vallisneri, viale G. Colombo, 3. 4 piano nord, stanza 43 da lunedi' a venerdi' dalle 8.00 alle 17.00, previo appuntamento.
(aggiornato il 28/06/2013 15:30)

Curriculum Vitae
Sede di lavoro:
Dipartimento di Medicina Molecolare - Laboratorio di Biochimica c/o Complesso Interdipartimentale "Vallisneri", viale G. Colombo, 3 Padova, piano 4 Nord, stanza 43.
Formazione generale:
Medico chirurgo, specialista in Biochimica Clinica. Ricercatore Universitario SSD BIO/10-Biochimica.
Ambiti di ricerca:
Perossidazione lipidica e meccanismi di difesa antiossidante di composti naturali e sintetici.
Contesto: la perossidazione lipidica è un evento potenzialmente dannoso per l’organismo e i lipidi ossidati e/o i loro prodotti di degradazione sono sia marcatori che agenti patogenetici di molti stati patologici, tra i quali l’aterosclerosi e l’infiammazione acuta. Il controllo dello “stress ossidativo”, e quindi della perossidazione lipidica, da parte degli antiossidanti è essenziale per la prevenzione e la protezione dell’organismo da agenti tossici, ambientali ed endogeni. Comunque, un numero crescente di evidenze sperimentali suggerisce che alcuni lipidi ossidati possano avere un ruolo importante nei meccanismi fisiologici di biosegnalazione.
Caratterizzazione biochimica di perossidasi selenio-dipendenti.
Contesto: le perossidasi selenio-dipendenti sono enzimi che catalizzano la riduzione di idroperossidi ai rispettivi alcoli e la concomitante ossidazione di tioli (spesso glutatione, da cui Glutatione Perossidasi, GPx) a disolfuri; contengono selenio in forma di selenocisteina, residuo aminoacidico con ruolo fondamentale nel loro ciclo catalitico. La funzione biologica primaria delle perossidasi selenio-dipendenti è la detossificazione dei perossidi, con conseguente azione antiossidante; il probabile ruolo fisiologico di alcuni di questi enzimi, che si sta oggigiorno definendo, è la partecipazione alla biosegnalazione.
Regolazione redox della biosegnalazione.
Contesto: le modificazioni ossido-riduttive di alcuni residui aminoacidici, cisteina in particolare, seguite da alterazioni strutturali e/o funzionali della proteina, sono attualmente considerate un probabile importante meccanismo di regolazione del metabolismo cellulare. Le specie chimiche responsabili di queste modificazioni, quali ROS e RNS, potrebbero così svolgere il ruolo di mediatori del segnale, qualora fossero prodotti e rimossi in modo controllato.

Curriculum del docente in PDF: AA368D1A3D2A8379C65F6403AD95DC8C.pdf

Aree di ricerca
Biochimica delle selenoperossidasi.
Regolazione redox della biosegnalazione.

Pubblicazioni
Articoli su riviste internazionali, dal 2001 ad oggi, in cui la dott.ssa A. Roveri è coautrice:

Selenium utilization by GPX4 is required to prevent hydroperoxide-induced ferroptosis, CELL 172, 1-14, 2018

The polar head of membrane phospholipids binds the enzyme and addresses the fatty acid hydroperoxide group toward the redox center. Free Rad. Biol. Med. 112, 1-11 2017.

Redox status in a model of cancer stem cells. Arch. Biochem. Biophys, 617, 120-128, 2017.

Selenocysteine oxidation in glutathione peroxidase catalysis: an MS-supported quantum mechanics study. Free Rad. Biol. Med. 87, 1-14 2015.

Protein disulfide isomerase and glutathione are alternative substrates in the one Cys catalytic cycle of glutathione peroxidase 7. Biochim. Biophys. Acta 1830 (6), 3846-3857, 2013.


New Insights into Neuroblastoma Cisplatin Resistance: A Comparative Proteomic and Meta-Mining Investigation. J.Proteome Res. 10, 416-428, 2011.

Extraction methods of red blood cell membrane proteins for Multidimensional protein Identification Technology (MudPIT) analysis. J. Chrom. A 1217, 5328-5336, 2010.

Mitochondrial glutathione peroxidase 4 disruption causes infertility. FASEB J. 23, 3233-3242, 2009.

The catalytic site of Glutathione Peroxidases. Antioxid Redox Signal, 10(9), 1515-1526, 2008.

The role of the intensity of low frequency electroacupuncture stimulation on the modulation of the capsaicin-induced edema in the rat paw. A blind controlled study. Acupunc.t Electrother. Res. 33(3-4), 157-167, 2008.

MPA: a multiple peak alignment algorithm to perform multiple comparisons of liquid-phase proteomic profiles. Proteomics, 8(2), 250-253, 2008.

Differential liquid phase proteomic analysis of selenium supplementation in LNCaP cells. J Chrom B, 865(1-2), 63-73, 2008.

The thioredoxin specificity of Drosophila GPx: a paradigm for a peroxiredoxin-like mechanism of many glutathione peroxidases. J. Mol. Biol., 365, 1033-1046, 2007.

F. Primary structure of the nuclear forms of phospholipid hydroperoxide glutathione peroxidase (PHGPx) in rat spermatozoa. FEBS Lett. 579, 667-670, 2005.

Oral carnitine supplementation increases sperm motility in asthenozoospermic men with normal sperm phospholipid hydroperoxide glutathione peroxidase levels. Fertil. Steril., 83, 355-361, 2005.

The nuclear form of Phospholipid Hydroperoxide Glutathione Peroxidase is a protein thiol peroxidase contributing to sperm chromatin stability. Mol. Cell. Biol. 25, 7637-7644, 2005.

Functional interaction of Phospholipid Hydroperoxide Glutathione Peroxidase with Sperm Mitochondrion-associated Cysteine-rich Protein discloses the adjacent cysteine motif as a new substrate of the selenoperoxidase. J. Biol. Chem., 280, 38395-38402, 2005.

Versatility of selenium catalysis in PHGPx unraveled by LC/ESI-MS/MS. Biol. Chem. 384, 575-588, (2003).

Metamorphosis of the selenoprotein PHGPx during spermatogenesis. Ann. N. Y. Acad. Sci. 973, 287-288, 2002.

Phospholipid-hydroperoxide Glutathione Peroxidase in Sperm. Methods in Enzymology, 347: 208-212, 2002.

Male fertility is linked to the Selenoprotein Phospholipid Hydroperoxide Glutathione Peroxidase. Biol. Reprod. 67, 967-971, 2002.

PHGPx and spermatogenesis. BioFactors 14, 213-222, 2001.

Lipid peroxidation in human proteinuric disease. Kidney International 59, 481-487, 2001.

Pubblicazioni del docente in PDF: AA368D1A3D2A8379C65F6403AD95DC8C.pdf

Insegnamenti dell'AA 2019/20
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
ME1859 999VI MEP7080740 7 I Anno (2019/20) Primo
semestre
ITA ANTONELLA ROVERI
ME1861 999PD MEN1036275 8 I Anno (2019/20) Primo
semestre
ITA ANTONELLA ROVERI